Shadow of the Tomb Raider, “la fine degli inizi” della giovane Lara, promette di portare sui nostri schermi un’evoluzione a tutto campo dei due precedenti capitoli: sia sul piano dell’esplorazione e delle celebri tombe, sia – soprattutto – su quello del combattimento.

In questo terzo episodio le capacità offensive di Lara Croft sono ancora più affinate ed incarnano davvero il concetto del “diventare una sola cosa con la giungla“.

Lara può colpire improvvisamente e scomparire come un giaguaro, nascondersi in un cespuglio e aspettare il momento perfetto per abbattere un nemico, usare il fango come mimetizzazione, e persino infondere paura nei propri avversari per indurli ad aprire il fuoco contro i relativi alleati.

Il tutto per mettere (definitivamente?) a tacere i piani della perfida organizzazione Trinity e scongiurare l’apocalisse.

Manca poco più di un mese all’uscita di SOTTR in contemporanea mondiale su PlayStation 4, Xbox One e Steam (PC), attesa il 14 Settembre 2018.

  • 26
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    26
    Shares
  • 26
    Shares
Rinoa Heartilly

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento