In molti hanno conosciuto i talentuosi ragazzi di Dontnod grazie allo strepitoso successo di Life is Strange (2015), ma il team francese di sviluppatori nasce in realtà nel 2008, a Parigi, e debutta nel mondo videoludico con Remember me (2013), gioco d’azione/avventura dalle premesse e ambientazioni estremamente affascinanti.

Neo-Parigi. 2084. Le memorie personali adesso possono essere digitalizzate, vendute e scambiate. La società Memorize ha inventato una nuova tecnologia chiamata Engine Sensation (Sensen), che consente al 99% della popolazione di caricare e condividere i propri ricordi in rete, rimuovere i ricordi infelici o spiacevoli. Gli ultimi residui della propria vita privata possono essere spazzati via nel nome di un apparentemente logico progresso nell’era del successo dei social network. 

 

Dopo le iniziali difficoltà nel reperire un publisher disposto ad accettare la visione di Dontnod (in molti si opposero alla scelta di un protagonista femminile, ritenendo che l’opzione maschile avrebbe garantito al titolo più consensi: travaglio cui si andò incontro anche per il successivo Life is Strange…), a pubblicare Remember me è infine la celebre Capcom.

Il titolo ricevette tuttavia pareri contrastanti dal pubblico e dalla critica e non riscosse il successo sperato in termini di vendite, tanto da costringere la compagnia ad un percorso di “riorganizzazione”.

La situazione cambia radicalmente con la pubblicazione di Life is Strange. Anche in questo caso, però, il percorso pre-lancio non fu dei più rosei, e solo Square Enix si mostrò disposta a non stravolgere l’anima del gioco proposta da Dontnod, mantenendo Max Caulfield come protagonista. 

 

Critica e pubblico premiano questa volta la creazione di Dontnod Entertainment, che racimola oltre 75 awards e sorpassa già nell’anno di debutto il milione di copie vendute.

Giungiamo infine al 2018, decimo anno di vita della compagnia e periodo di sviluppo incredibilmente florido: dopo l’uscita di Vampyr e dell’episodio gratuito Captain Spirit, il team si appresta a dare gli ultimi ritocchi a Life is Strange 2, che vedrà la luce il 27 Settembre, mentre l’anno successivo sarà la volta di Twin Mirror.

I 10 anni dalla fondazione sono l’occasione ideale per voltarsi indietro e guardare alla strada percorsa finora, con uno sguardo alle tappe future ancora da raggiungere. E ringraziare i giocatori, che hanno permesso tutto questo!

  • 56
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    57
    Shares
  • 57
    Shares
Rinoa Heartilly

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento