Vi avevamo promesso novità riguardo a Final Fantasy Trading Card Game, ed eccoci qui a mantenere la parola data mostrandovi in anteprima assoluta una nuovissima carta dell’espansione “Opus VI” in uscita il prossimo 13 Luglio!

Il nostro primo spoiler ufficiale targato Rinoa’s Diary riguarda la carta Mago Nero di Final Fantasy XIV!

Questa carta, che vi mostriamo in anteprima grazie al team ufficiale di FF TCG, sarà presente nel nuovo set Opus VI in arrivo il 13 Luglio

Si tratta di una carta retroguardia fulmine di costo 2 che ha una abilità estremamente semplice da comprendere: pagando 3 CP fulmine, 3 CP di qualsiasi elemento, dullando Mago nero e poi mettendolo in Break Zone è possibile infliggere 9000 punti danno ad una qualunque avanguardia attiva.
Sicuramente 9000 punti di danno sono un ingente numero, ma il costo richiesto per attivare l’abilità è decisamente alto rispetto ad altre carte (specialmente Evocazioni) che l’elemento fulmine ha nel proprio arsenale per sbarazzarsi di una o addirittura più avanguardie avversarie insieme. Odino e Raider sono due ottimi esempi:

  

Questo svantaggio rispetto ad altre carte viene però parzialmente compensato da due fattori. Il primo è che tipicamente queste carte distruggono e non fanno danni, non essendo quindi efficaci contro le carte che possono essere rimosse soltanto tramite danni. Il secondo elemento è che il Mago Nero, essendo una retroguardia, può colpire quelle fastidiose carte che sono non bersagliabili con le evocazioni.

La carta personaggio Garnet è un tipico esempio di carta che non può essere colpita dalle Evocazioni

Inoltre, trattandosi di un nuovo Mago Nero fulmine, questa carta potrebbe ravvivare una combo finora scarsamente utilizzata. Infatti uno dei due maghi neri usciti con Opus III permette di sottrarre ben 8000 punti forza ad una avanguardia avversaria se si controllano almeno 4 carte dal nome “Mago Nero”. Combinando dunque questa carta con i tradizionali maghi neri di Opus III e Opus I, e con il nuovo Mago Nero di Opus VI, è possibile che questa combo venga finalmente sfruttata a dovere!

   

Voi che ne pensate? Queste caratteristiche saranno in grado di rendere Mago Nero Opus VI una buona carta?

Se termini come CP, Break Zone, retroguardia e dullare vi hanno lasciato confusi, oltre che curiosi, non disperate! Nei prossimi giorni pubblicheremo sul Diary un articolo di presentazione al Trading Card Game in cui illustreremo le regole di gioco!
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    31
    Shares
  • 31
    Shares

Lascia un commento