Soluzione - Secondo mondo - Isola Deserta

  ● Autore: "TeraFlare93" (profilo); integrazioni di "Rinoa Heartilly" (www) (profilo)

Dopo aver toccato la "riunione" dei poteri delle meteore del primo mondo, verremo teletrasportati nel secondo mondo. "Atterreremo" su di un'isola deserta da cui non possiamo uscire (non possediamo navi o altri mezzi di trasporto). Qui, gironzoliamo per tutta l'isola (i nemici non saranno difficili da battere) e ad un certo punto Lenna sarà stanca e ci inviterà a riposare. Usiamo una Tenda, o in alternativa una Cabina (se non ne possediamo una, attacchiamo qualche mostro presente, e riusciremo ad ottenerla). Durante la notte però verremo attaccati da un nuovo boss


Boss: Abductor
HP: 1.500
Consigli: Non sarà difficile da battere ma se avremo difficoltà usiamo il lancio delle monete del Samurai per sconfiggerlo in fretta. Se non riusciremo ad eliminarlo, verremo catturati. Tuttavia, questa è la sorte che ci attende anche nel caso in cui usciamo vincitori dallo scontro: apparirà infatti un forziere. Apriamolo, e scopriremo che si tratta di una trappola! Ci risveglieremo nel Castello di Exdeath.


Castello di Exdeath
Ci ritroveremo in prigione, al sicuro dai mostri :)  Ora Exdeath rifletterà l'immagine di Butz, Lenna e Faris nel cielo. Galuf vedrà i suoi amici in trappola e accorrerà in loro aiuto dall'esterno. Galuf entrerà nel castello, prenderà tutti gli equipaggiamenti di Butz, Lenna e Faris e potremo controllarlo. Scendiamo le scale a sinistra, continuiamo a scendere sempre tutte le scale, proseguiamo e andiamo a liberare i nostri amici, ma..


Boss: Gilgamesh
HP: 1.500
Consigli: E' un buffone. Non sarà affatto difficile da battere, per il momento. Fuggirà non appena gli avremo sottratto più o meno 1.500 HP.

Ora saremo di nuovo in 4! Torniamo indietro e usciamo dal castello per poi raggiungere il ponte ad Ovest rispetto al maniero.


Ponte
Proseguiamo lungo tutto il ponte, eliminiamo i nemici che ci attaccheranno e proseguiamo fino ad incontrare, di nuovo, Gilgamesh.


Boss: Gilgamesh
HP: 6.500
Consigli: Anche questa volta Gilgamesh non ci darà problemi. Ha solo un numero leggermente più alto di HP, e ricorrerà a Veloce, Difesa e Scudo quando si sentirà in difficoltà. Questa volta fuggirà dopo avergli sottratto 6.500 HP circa.

Adesso proseguiamo e, a causa della barriera magica di Exdeath, voleremo e atterreremo su di un continente (Continente di Grociana) nel quale dovremo proseguire sempre verso Est, fino ad arrivare a Rugor.

Nota: Lungo il percorso potremo affrontare dei mostri colo rosa, da cui apprendere la Magia Blu Fusione: per farlo però, ci è necessario usare l'abilità Controlla del Mediatore.


Rugor
Qui prendiamoci qualche attimo di libertà, e facciamo tutto ciò che desideriamo: potrebbe essere interessante fare un salto al Negozio di Magie per acquistare nuovi incantesimi. Potremo inoltre recuperare facilmente ben 100 Gil. Andiamo al pub e saliamo sulla passerella di ballo: qui, se abbiamo imparato il balletto a Tule, come suggerito, Butz inizierà a danzare sulle note di una musica molto familiare. Alla fine del balletto otterremo 100 Gil. Inoltre per questa notte, l'Inn ci farà riposare gratis :)  Di notte (ma solo per la prima volta) Galuf andrà di nascosto al Pub per bere il leggendario vino di Rugor: arriverà Butz e dopo una piccola discussione ritorneremo all'albergo e la storia riprenderà il "mattino" dopo.
Ora, se abbiamo finito a Rugor, usciamo e proseguiamo verso Sud, ma facciamo attenzione! Non entriamo nel Castello a Sud di Rugor: ci saranno solo le 12 armi leggendarie che per ora non possiamo prendere (ci riusciremo molto più in là) e soprattutto ci sarà lo Shield Dragon che non potremo assolutamente battere, nelle nostre attuali condizioni. Quindi proseguiamo verso Sud e poi verso Nord-Est fino a trovare un boschetto in mezzo a delle montagne. Entriamoci: siamo nel Villaggio dei Moguri!


Villaggio dei Moguri
Parliamo con il Moguri (una creatura piccola e rosa, ricorrente in quasi tutti i capitoli Final Fantasy) e cadiamo nel buco lì vicino. Facciamoci trasportare dalla corrente dell'acqua: Alla "prima fermata" potremo aprire uno scrigno contenente 4.400 Gil. Proseguiamo sempre sfruttando la corrente fino ad arrivare definitivamente sul grande pezzo di terraferma. Proseguiamo in alto per trovare il piccolo moguri attaccato da un mostro!


Boss: Tyrasaurus (Tyrannosaurus)
HP: 5.000
Consigli: Questo boss è molto forte in attacco, per cui facciamo attenzione! Usiamo magie di elemento Fuoco, se vogliamo anche Ifrit, gli attacchi dei Monaci e consideriamo che per ucciderlo in fretta potrebbero bastare anche 1 o 2 lanci di monete del Samurai. Piccolo trucchetto: anche se non si direbbe, Tyrannosaurus è un non-morto! Usiamo quindi su di lui Vita per stenderlo in pochi passaggi.

Sconfitto il Boss il Moguri si fiderà di noi e ci inviterà a seguirlo. Seguiamo il suo stesso percorso ma non entriamo nel deserto: alcuni mostri potrebbero darci del filo da torcere. Passiamo allora tra i praticelli che attraversano la sabbia per spostarci verso Nord-Est. Quindi entriamo nell'altra parte del Villaggio dei Moguri (quell'immensa foresta in cui è entrato il Moguri nostro amico). Ora parliamo al Moguri all'estremo Nord-Est, di fianco all'albero: alla fine ci riconoscerà e ci inviterà a seguirlo. Entreremo in una stanza in cui troveremo degli scrigni: apriamoli per ottenere un Etere, un'Ala di Fenice, 10.000 Gil, 1 Gil, una Cabina ed una Lama Danzante. Ora torniamo indietro e noteremo che i Moguri non ci eviteranno più: entriamo nelle varie case-albero e prendiamo tutti gli oggetti. In particolar modo, diamo un'occhiata alle due case-albero a sinistra, ed entriamo in quella più a sinistra: noteremo un Moogle fermo, che scopriremo essere un costume. Esaminiamolo per ottenere una Veste Moguri! Che farne? Semplice, indossiamola! Nei panni di un Moguri spostiamoci allora nella casa di fianco, e parliamo con il Moguri innamorato che vi troveremo: ci permetterà di aprire uno scrigno -che altrimenti avremmo trovato chiuso- ed ottenere un'utile Veste Elfica. Una volta finito, parliamo nuovamente con il Moguri in alto a destra (sarà all'esterno solo se prima gli abbiamo rivolto la parola, come suggerito): questo comunicherà con il Moguri amico di Cara. Ora Cara ci verrà a prendere con il suo Hiryuu per portarci da dove è venuta.


Castello di Bal
Dopo la scenetta animata esaminiamo gli scrigni che si trovano alla nostra sinistra per trovare una Bibita Veloce e la magia Dimensionale Esci (ci permette di fuggire dalle battaglie e dai dungeon, come le caverne). Saliamo quindi le scale fino a trovare Cara con il suo Hiryuu. Parliamole e lei ci dirà che l'Hiryuu, a causa del grande sforzo del viaggio dal Villaggio Moguri fino a qui, morirà se non riceverà delle Piante Hiryuu come cura. Dovremo quindi andare alla Valle Hiryuu per prendere la Pianta. Prima di uscire dal maniero però, spostiamoci verso la corte che troviamo all'esterno ed attraversiamo la porta a sinistra: proseguiamo e saliamo sulla piccola scala per trovare, al termine del percorso, una Veste Angelo. Adesso usciamo pure dal castello, ma verremo attaccati da un Boss che già conosciamo, che ci sbarrerà la strada.


Boss: Abductor
HP: 2.500
Consigli: Come per il precedente sconto, non avremo grossi problemi. Vi ricordo comunque che se avremo difficoltà ci converrà usare un lancio delle Monete del Samurai.


Ora proseguiamo verso Est e poi verso Nord-Est, finché non troveremo un villaggio: per entrare nella Valle dovremo passarvi obbligatoriamente. Entriamo.


Villaggio Kelb
Inizialmente non potremo entrare in nessun negozio (gli abitanti di questo villaggio per ora non si fidano di noi). Il nostro obiettivo è passare dal cancello a nord, ma il cancello in questione è chiuso. Entriamo allora nell'unico edificio aperto della città, ovvero quello proprio sotto il cancello. Qui non troveremo nessuno: cerchiamo di uscire ma verremo sorpresi da Kelgar che, pur essendo un amico fidato di Galuf, non si fiderà di Butz, e lo sfiderà. Riusciremo a batterlo e, dopo un paio di scene, sapremo che Kelgar e Dorgan (il padre di Butz) sono 2 dei 4 Cavalieri di Dawn (così come Galuf e Zeza, gli altri due Cavalieri), coloro che 30 anni prima riuscirono a sigillare Exdeath. Dopo la sequenza animata potremo entrare nei negozi e negli altri edifici: una volta finite le compere usciamo dal cancello a Nord della città. Ci ritroveremo in un boschetto al centro del quale si erge una specie di montagna. Entriamoci e saremo nella Valle Hiryuu.


Valle Hiryuu
Entriamo nella prima porta che vedremo e raccogliamo i 5.000 Gil dallo scrigno. Prendiamo poi la Cabina in basso a destra e torniamo leggermente indietro per continuare in basso a sinistra.

Ora, prima di proseguire, impegniamoci in qualche combattimento nella zona: ne varrà la pena. Nelle prime schermate della valle potrebbe capitarci di incontrare l'Esper Golem in un incontro casuale, ma questi fuggirà in fretta. Soltanto in seguito, quando arriveremo nella zona con gli scheletri, potremo fare sul serio. Qui troveremo infatti l'Esper Golem, "accompagnato" da due mostri che inizieranno ad attaccarlo. Uccidiamo i due mostri e proteggiamo Golem usando Difesa e Scudo, e curandolo di tanto in tanto. Se riusciremo ed eliminare i due mostri prima che Golem muoia, otterremo quest'ultimo come Esper! Contro i due si rivela molto utile l'elemento Fuoco e quindi l'incantesimo Fuoco 2 oppure Lanciafiamme.

Bene ora possiamo proseguire: entriamo nella prossima zona tramite la porta e proseguiamo a destra; raccogliamo i 7.000 Gil dallo scrigno e premiamo, sulla sinistra, il pulsante a forma di teschio. Torniamo indietro e dirigiamoci verso la zona in alto. Continuiamo a sinistra ed entriamo nella porta in basso a destra. Ci saranno due rampe di scale: scendiamo prima quella a sinistra per aprire due scrigni e ottenere una Lama Aerea e una Corona. Poi torniamo indietro e proseguiamo per la scala a destra. Raccogliamo le Ali di Fenice dallo scrigno (ancora più giù ci aspetta un Punto di Salvataggio) e proseguiamo fino ad arrivare alla zona coltivata di piante Hiryuu. Ora avremo la Pianta Hiryuu ma forse ci conviene stordirla un po'... :)

  
Boss: Hiryuu Plant (Dragon Grass), Mini - Dragon Grass
HP: 12.000, ???
Oggetto: Elisir, Pianta Hiryuu.
Consigli: La pianta non sarà molto complicata da sconfiggere, anche se ci saranno 4 pianticelle Hiryuu ad accompagnarla. Ci conviene usare Fuoco2 e Ifrit, ma vanno molto bene anche la Magia Blu Missile, la Magia Dimensionale Mezzo, la Magia Comet, l'Esper Titan e l'abilità Terra del Geomante, grazie alla quale potremo usare Malestrom e ridurre notevolmente gli HP del nemico. Per quanto riguarda le piccole piantine, il loro quantitativo di HP è piuttosto basso, per cui potremo anche usare il lancio delle Monete del Samurai per eliminarle in un sol turno.

Bene, adesso dovremo ripercorrere tutta la strada, all'inverso, fino a tornare al Castello di Bal. Se ne abbiamo la possibilità, lanciamo una magia Esci con il Mago del Tempo, ed usciremo in un attimo dalla Valle Hiryuu ;)


Castello di Bal
Per adesso non potremo entrare dal cancello poiché le guardie ci credono servitori di Exdeath. Questo non significa però che non esistano via alternative ;) Tuffiamoci a sinistra in acqua, e proseguiamo fino a premere il pulsante in alto a destra. Ora andiamo alla stanza di Cara e portiamole la pianta: Cara sarà distesa sul letto e parlerà di un certo Guido, che ci sta chiamando. A quanto pare, Guido è un saggio che ci saprà dire molto su Exdeath. Ora andiamo dall'Hiryuu e consegniamogli la pianta: ripristinata la sua salute, usciamo dal castello e raggiungiamo l'Isola di Guido.


Isola di Guido
L'isola si trova a Nord-Est rispetto alla Valle degli Hiryuu: atterriamo con l'Hiryuu ed entriamo nella roccia. Purtroppo Exdeath, sapendo che Guido è un suo nemico, farà affondare l'isola con i suoi grandi poteri. Noi fortunatamente riusciremo a salvarci. Adesso spostiamoci a Nord della Valle Hiryuu per trovare il Castello di Zeza.


Castello di Zeza
Entriamo e premiamo il pulsante sulla sinistra del portone per proseguire: spostiamoci alla sinistra del trono ed imbocchiamo il varco più in alto. Seguiamo il percorso, passando dall'esterno e dalla biblioteca, fino ad arrivare ad una seconda libreria: qui dovremo sistemare alcuni manoscritti. Il primo si chiama "Libro Proibito", e va posizionato nello scaffale centrale della fila più in alto. Il secondo è "Mostri e Affini": spostiamolo nello scaffale più alto, fra i due che si trovano a destra. Il terzo ed ultimo libro, "Segreti Lonka", va infine posto nel secondo scaffale (da sinistra) dell'ultima fila in basso. Una volta fatto parliamo allo studioso, e questi si sposterà, aprendo un nuovo passaggio. Imbocchiamolo ed arriveremo in una stanza con un mago e diversi scrigni: quello più in basso contiene la bellezza di 5.000 Gil! Usciamo dal basso e spostiamoci a sinistra: attraversiamo la porta e continuiamo fino a raggiungere l'utile Magia Dimensionale Volo. Una volta fatto torniamo alla Sala del Trono, spostiamoci nella stanza in basso a sinistra ed esaminiamo il manoscritto per apprendere la Canzone Veloce. Abbiamo finito qui: usciamo dal maniero e raggiungiamo il Castello di Exdeath. Quindi andiamo leggermente a Sud-Est per trovare una flotta di navi: atterriamo su quella più grande.


Flotta di Zeza - Nave di Zeza
Come avremo intuito, si tratta di navi alleate. Qui troveremo un vecchio amico di Galuf, Zeza, uno dei 4 Cavalieri di Dawn. Andiamo a riposarci di sotto, nella Cabina della Nave: dopo un po' verremo svegliati e dovremo ritornare al piano superiore per trovare la Nave di Zeza minacciata dai seguaci di Exdeath. Sotto ordine di Zeza, uccidiamo i mostri che incontreremo sulla nave, e prepariamoci ad affrontare due Boss che ormai conosciamo troppo bene.

  
Boss: Gilgamesh, Enkidou (Ex - Abductor)
HP: 8.888, 4.500
Consigli: Come al solito, Gilgamesh non ci creerà troppi problemi, ma faremmo comunque meglio a non sottovalutare la situazione. Dopo un po' infatti riceverà l'aiuto di Enkidou, in grado di usare la Magia Blu Vento Bianco.

Dopo la battaglia, Enkidou (Abductor )morirà; mentre Gilgamesh (come al solito ancora vivo: ma non muore mai?) cercherà di trascinarci con sè sott'acqua. Ma il provvidenziale Hiryuu ci salverà ancora una volta. Ora Zeza escogiterà un piano per abbattere la Barriera Magica che protegge il Castello di Exdeath: scendiamo dalla nave per entrare nella Torre della Barriera.


Torre della Barriera
Andiamo nella porta a sinistra: eseguiamo gli ordini di Zeza e ci ritroveremo in un sottomarino. Qui dormiamo per recuperare le forze, quindi seguiamo Zeza per entrare nella Torre. Zeza ci donerà un Echo (un walkie-tolkie per intenderci) e se ne andrà per conto suo: penserà alla parte inferiore della Torre mentre noi dovremo salire fino all'antenna. Saliamo per le scale a sinistra, salviamo la posizione e proseguiamo: troveremo uno scrigno contenente un mostro. Se riusciremo a batterlo otterremo una Lama Draina (spada utilissima: quando attacchiamo fisicamente con questa spada assorbitremo HP dai nemici, in proporzione ai danni inflitti) e 9.000 Gil. All'esterno potremo combattere contro i Knight Wall dai quali ottenere (ma non sempre) un Anello Wall, che ci sarà utile più avanti. Saliamo le scale a sinistra, entriamo nella porta che vedremo e proseguiamo. Arrivati al quinto piano, saliamo le scale a destra ed andiamo avanti fino a raggiungere il sesto piano. Qui apriamo lo scrigno a sinistra e raccogliamo i 18.000 Gil: ora proseguiamo fino al nono piano e saliamo le scale a destra. Uccidiamo il mostro nello scrigno per ottenere, così facendo, un Elmo magico. Quindi torniamo indietro e prendiamo le scale a destra: salviamo e proseguiamo per arrivare al decimo piano; saliamo le scale e prepariamoci allo scontro con una creatura che rivedremo in Final Fantasy IX, come Eidolon.


Boss: Atmos (Atomos)
HP: 19.998
Consigli: Attenzione! Atomos è un boss particolare, molto forte! Stiamo bene attenti al suo unico attacco, la magia Comet: toglierà con questa magia ben 700 HP a ogni personaggio, ed i suoi turni saranno intervallati da appena 7 secondi circa! Resuscitiamo immediatamente i nostri alleati in status K.O., poiché in caso contrario questi saranno assorbiti, e non potranno essere utilizzati per tutta la durata dello scontro. Ancora una volta, potrebbe tornarci utile l'abilità del Samurai legata ai Gil. Un buon livello a cui affrontare Atomos è il 35.

Una volta sconfitto Atmos vi sarà una scenetta nella quale distruggeremo l'antenna della Torre, così indebolendo la Barriera. Purtroppo Zeza non si salverà e quindi avremo un Cavaliere di Dawn in meno :(    Parliamo sempre con Galuf finché non entreremo nel sottomarino in cui siamo stati prima. Per proseguire nella trama dovremo ritornare nel punto in cui si trovava l'Isola di Guido, ma prima di farlo sarebbe bene intraprendere una deviazione, che si rivelerà parecchio fruttuosa.


In giro con il Sottomarino
Guardiamo la mappa per visualizzare i passaggi subacquei: quello in alto a sinistra ci condurrà alla pianura in cui troveremo Shoat, un nostro futuro Esper ;)
Per ottenerlo, non appena avremo preso possesso del sottomarino, dirigiamoci ad Ovest della mappa e noteremo una piccola città circondata da montagne, e con nei pressi un lago. Immergiamoci rimanendo a Sud delle montagne, e noteremo una sorta di rientranza: dirigiamoci verso di essa, proseguiamo e riemergiamo per ritrovarci all'interno delle montagne. In questa città potremo acquistare gli utilissimi incantesimi Gelo3, Lampo3, Fuoco3, Cura3 e diverse altre magie, per cui prepariamoci a sborsare qualche Gil, perché ne varrà sicuramente la pena! Una volta fatto immergiamoci nuovamente e visualizziamo la mappa: a Nord-Ovest ci sarà un piccolo punto bianco. Raggiungiamolo e attraversiamo la piccola grotta che troveremo: all'esterno ci attende l'Esper Shoat, che potremo affrontare in una battaglia casuale. L'esper dispone di 2.500 HP, e le magie appena acquistate ci saranno utilissime! Facciamo attenzione al suo occhio, in grado di pietrificare uno dei nostri, e teniamoci pronti ad usare la magia Sana al momento opportuno.

Un'altra cosa da fare è soffermarsi al Villaggio di Mua, per suonare il pianoforte nel Pub. Inoltre, girando attorno al Pub noteremo una piccola abitazione: per il momento non potremo proseguire oltre, ma teniamo bene a mente questo luogo per il futuro.

Riprendiamo a seguire la trama, e dirigiamoci all'ex-Isola di Guido.ù


Isola di Guido Sommersa
Proseguiamo verso Sud fino ad entrare in una stanza con 5 scrigni. Prendiamo la pietra dallo scrigno centrale e portiamola fino allo scrigno in alto a sinistra: entriamo nella porta che si è aperta per premere il pulsante a forma di teschio. Quindi torniamo indietro e prendiamo la pietra dallo scrigno in alto a sinistra per depositarla nello scrigno in basso a sinistra. Scendiamo nelle scale che sono apparse e proseguiamo tramite i passaggi segreti per arrivare a lv 5. Proseguiamo ancora fino a trovare una tartaruga che, dopo una buffa scenetta, si rivelerà essere Guido! Guido ci parlerà di Exdeath e ci consegnerà il Ramo Sacro, che per ora non ci serve a nulla. Torniamo indietro fino al sottomarino, ma ricordiamoci che dovremo mettere la pietra nello scrigno centrale per poterlo fare! Tornati a bordo, con il sottomarino scendiamo sott'acqua, in fondo al mare, e andiamo alla destra del punto luminoso più a Nord-Ovest della mappa. Se non abbiamo seguito il precedente paragrafo facoltativo, ci ritroveremo per la prima volta in un piccolo laghetto circondato da un bosco di media grandezza: ad Ovest, il Villaggio di Mua.


Villaggio di Mua - Foresta di Mua
Conosciamo già questo posto, se abbiamo dalla nostra l'Esper Shoat. Ricordate la piccola casa nei pressi del pub? Bene, torniamo sul posto e attraversiamola: la porta dovrebbe essere aperta. Spostiamoci a Sud-Ovest, attraversando gli alberi, e troveremo un vecchietto: parliamogli, e verremo messi di fronte ad una scelta. La Spada Coraggio o il Pugnale Codardo? Come è facile intuire dal nome, le due differenti armi hanno una potenzialità combattiva che dipende dalla nostra situazione: finora siamo stati codardi o coraggiosi? Se siamo fuggiti spesso dalle battaglie, il Pugnale Codardo è la nostra scelta: la sua potenza crescerà proporzionalmente al numero di fughe realizzate e che compiremo in seguito! Se abbiamo evitato la fuga invece, optiamo per la Spada Coraggio: attenzione però, la sua potenza diminuirà ogni qualvolta fuggiremo da un incontro.

Una volta fatto, andiamo ad Est: attraversiamo il ponticino ed entrate nella Foresta di Mua!


Foresta di Mua
Entriamo, andiamo avanti e vedremo gli effetti del Ramo Sacro donatoci da Guido. Apriamo lo scrigno contenente 2.500 Gil e poi quello sulla destra contenente dell'Etere. Accanto all'ultimo scrigno noteremo inoltre un albero con una fessura: entriamo al suo interno e proseguiamo. In alto a sinistra ci saranno due scrigni contenenti 4.900 Gil e un'unità di Ali di Fenice, mentre in alto a destra v'è uno scrigno contenente 9.500 Gil. Un po' più a sinistra rispetto a questo scrigno vi sarà un altro albero con una fessura. Entriamo al suo interno e andiamo avanti. A sinistra troveremo uno scrigno contenente una Cabina, mentre sulla destra potremo raccogliere una Bibita Gigante (possiamo usarla con il Job Chimico); proseguendo troveremo un SavePoint: approfittiamone per salvare i nostri progressi di gioco, ma evitiamo di usare la Cabina per curarci, poiché tra non molto potremo farlo completamente gratis. Dal SavePoint proseguiamo in alto a sinistra e troveremo uno scrigno contenente un Elisir, poi spostiamoci di poco a destra e andiamo verso l'alto per trovare una Mazza Stellare.
Ora spostiamoci verso sinistra: ad un certo punto la terra tremerà! Exdeath sta incendiando la foresta che, a poco a poco, va carbonizzandosi. Avviciniamoci alla fiamme in alto e noteremo un albero: alla sua destra, c'è un forziere contenente uno Scudo Aegis. Cadiamo nel buco creato dai Moguri e ci ritroveremo in una specie di piccola caverna, nella quale ci saranno due Moguri, con cui potremo parlare, e dell'acqua: tocchiamo quest'ultima per ripristinare perfettamente la nostra energia (HP, MP e Status alterati). Ora usciamo dall'unica porta: torneremo nella foresta... ormai del tutto bruciata. Una volta usciti andiamo a sinistra fino a trovare, poco in alto, un forziere contenente un Soot. Poi spostiamoci ancora a sinistra per un ultimo forziere: al suo interno ci attende una Lama Fiamma. Volendo potremmo anche proseguire verso il basso e tornare sulla mappa, per salvare la posizione, ma a causa dell'incendio troveremo solo un piccolo boschetto, di dimensioni quadrate.
Vi consiglio di impostare ad un personaggio il Job Samurai e ad un altro il Job Monaco. Inoltre, facciamo in modo di avere dalla nostra un bel po' di denaro: più o meno 20.000 Gil. Quando ci sentiamo pronti, entriamo nell'enorme tronco che vediamo davanti a noi (l'Albero Sacro) e affronteremo un nuovo boss.


Boss: Sigillo (Cristallo) x 4
Oggetto: Soot
HP: 7.700 X 4
Consigli: Se vogliamo ucciderlo in fretta usiamo le Monete del Samurai, e se ciò non dovesse bastare usiamo anche qualche Calcio del Monaco. Teniamo comunque presente che il Cristallo più in alto assorbe l'elemento Fuoco, e che tutti sono perfettamente immuni a Tuono e Gelo.


Alla battaglia seguirà una scena animata nella quale Exdeath, tramite il potere dei Cristalli, attaccherà i nostri 4 eroi. Cara, usando un Tuono, stordirà per pochi secondi Exdeath e ci ritroveremo quindi nei panni di Galuf, impegnati in una battaglia che va oltre le nostre forze.


Boss: Exdeath
HP: ????
Consigli: Questa battaglia è sicuramente molto particolare: infatti anche se gli HP di Galuf dovessero arrivare a 0, la battaglia continuerà. Evidentemente il desiderio di proteggere la nipote è in grado anche di superare questi dettagli "tecnici". Exdeath sarebbe normalmente al di sopra delle nostre possibilità, ma Galuf sarà come invincibile, e riusciremo quindi a sconfiggere il nostro avversario! Approfittiamo comunque di questa battaglia, in cui non possiamo perdere, per memorizzare il comportamento e gli attacchi di Exdeath: ci sarà utilissimo da qui a poco.

Dopo la battaglia, Galuf ci lascerà per sempre e Cara prenderà il suo posto nel party: purtroppo non ci sarà nessun modo diriportare Galuf in vita, ma Cara riceverà in dono i suoi stessi poteri. Cara sarà quindi forte esattamente quanto Galuf. La storia richiede che Exdeath venga messo a zittire una volta per tutte, ma prima assicuriamoci di avere dalla nostra i due Esper Golem e Shoat, se non li abbiamo ancora affrontati. Per informazioni guarda i paragrafi "In giro con il sottomarino" e "La Valle Hiryuu", in questa stessa pagina. Se riteniamo di averne bisogno, perdiamo inoltre un po' di tempo per potenziare i nostri personaggi. Quando ci sentiamo pronti, entriamo nel nel Castello di Exdeath per proseguire l'avventura.


Castello di Exdeath
Saliamo le scale e andiamo al secondo piano: qui raccogliamo l'Etere in basso a sinistra, ed uno Scudo di Diamante in basso a destra. Fatto questo, saliamo le scale ed entriamo nella grande stanza a sinistra, in cui sembra non esserci nulla di speciale. Cerchiamo allora di tornare indietro: partirà una sequenza animata in cui Kelgar, sotto consiglio di Galuf, donerà la sua vita e i suoi poteri per aiutare Cara a proseguire nel Castello di Exdeath. Scopriremo infatti che si trattava di una illusione di Exdeath: il Castello mostrerà il suo vero aspetto e potremo proseguire. Andiamo al quarto piano e schiacchiamo il bottone verde per aprire una porta ed ottenere uno Scudo Glaciale. Proseguiamo in basso a sinistra, e poi avanti: con il passaggio segreto a destra raccogliamo l'Etere, quindi proseguiamo ed in alto a destra prendiamo un Elisir. Nella schermata successiva troveremo delle scale che conducono alla lava: strano a dirsi, ma è proprio questa la nostra destinazione! Impostiamo la classe Geomante, grazie alla quale i nostri personaggi non subiranno alcun danno dalla distesa infuocata e, in basso, vedremo un muro nel forziere. Attraversiamo il muro e raccogliamo il suo contenuto, un Arco d'Osso. Quindi torniamo su, saliamo le scale lì vicino e proseguiamo fino al settimo piano: qui saliamo sul bottone a forma di teschio e ci ritroveremo su una specie di piattaforma che si muoverà a sinistra e poi a destra. Fermiamola all'estrema sinistra e raccogliamo dallo scrigno la Spada Kotetsu, e poi all'estrema destra per prendere da un altro scrigno una Spada di Ghiaccio (se sbagliamo, incontreremo un mostro). Una volta fatto, fermiamo adesso la piattaforma al centro, raggiungiamo la prossima stanza, salviamo la posizione e proseguiamo ancora. Saliamo per le scale che vedremo ed imbocchiamo il passaggio segreto a destra per poi prendere un Elisir a destra, e 9.900 Gil a sinistra. Continuiamo a salire per le scale a destra fino ad arrivare al decimo piano: qui dovremo assolutamente avere il Job Geomante con un solo personaggio. Buttiamoci allora nella lava e saliamo sulla scala più vicina che vediamo, oltre a quella da cui siamo venuti. Troveremo vari bottoni: andiamo su quello all'estrema sinistra, e quindi su quello all'estrema destra. C'è una fila di tre bottoni, quindi premiamo quello in alto. (Facciamo attenzione a non premere quello sbagliato o cadremo nella lava, e molto probabilmente affronteremo dei nemici). Seguirà un'altra fila tripla di bottoni, ma orizzontale: andiamo su quello a destra e poi su quello più in alto. Proseguiamo e vi troveremo di fronte ad una palla verde circondata da alcune fiammelle: conosciamo bene quell'"oggetto": si tratta infatti di un Esper!


Boss: Carbunkle (Karbuncle)
HP:  15.000
Consigli: Non sarà molto difficile da battere. Facciamo però attenzione a non usare magie o ci si rifletteranno contro. Karbunkle infatti è un Esper davvero particolare: in onore alla tradizione Final Fantasy, che lo vuole sempre legato alla magia Reflex, Karbuncle casterà questo incantesimo su tutti i personaggi quando lo evocheremo. Davvero utile contro i nemici maghi. Adesso però è il momento di sconfiggerlo: se vogliamo fare in fretta usiamo l'Esper Shoat, e aspettiamo che questo pietrifichi il nostro avversario.

Adesso torniamo indietro (più indietro che possiamo) e andiamo sul bottone a forma di teschio in basso. Seguiamo il percorso, salviamo e continuiamo: troveremo al centro un forziere privo di contenuto, ma a destra ci aspettano due forzieri con dentro un Pinwheel e un Partisan. Torniamo ora alla schermata precedente e proseguiamo fino ad incontrare nell'ultima battaglia un Boss che conosciamo fin troppo bene :)

  
Boss: Gilgamesh
HP: 55.000 (Prima Forma), 60.000 (Seconda Forma)
Oggetto: Excalibur
Consigli: Finalmente potremo metterlo a tacere definitivamente! Questa è infatti la nostra ultima battaglia contro il vecchio Gilgamesh. Attenzione però: il nostro avversario non sarà debole come negli scontri precedenti, e potrebbe darci difficoltà anche serie. Gilgamesh ci lancerà ripetutamente contro Status come Rana o Mini. Inoltre, quando gli sottrarremo più o meno 18.000 HP, prenderà quella che secondo lui è la spada più potente: Excalibur. Non lasciamoci intimidire! Excalibur infatti ci toglierà soltanto 4 HP ad attacco! Massacriamolo finché non interverrà Exdeath, che spedirà Gilgamesh nella Dimensione Oscura. Se invece non riusciamo ad eliminarlo così in fretta, non otterremo la sua arma.

Alla fine della battaglia che ci vede pienamente vittoriosi avremo, come vi dicevo, Excalibur. Bene: non equipaggiamola per nessuna ragione. Se lo dovessimo fare, finiremo con l'arrecare al nemico lo stesso danno che Gilgamesh arrecava a noi, ovvero solo 1/3 degli HP! Invece, se lanciamo la spada contro un nemico, la sua forza sarà elevatissima: per questo motivo vi consiglio di conservarla per lo scontro finale (non quello che seguirà fra breve), anche se adesso dovremo vedercela con il Boss che ha ucciso un nostro caro amico.. vendichiamo Galuf!


Boss: Exdeath
HP: 32.768
Consigli: Facciamo ben attenzione: Exdeath è parecchio forte. Non sarà in grado di sottrarci 2.000 HP, come nella battaglia con Galuf, ma infliggerà comunque attacchi davvero temibili: Onda del Vuoto (arrecherà più di 1.000 HP di danno), Flare, Sacro, Meteo, ed altri. Un metodo piuttosto "sicuro" è, come sempre, affidarsi al Lancio delle Monete del Samurai (che è anche in grado di schivare alcuni attacchi), ma ci serviranno circa 40.000 Gil per sbarazzarci in fretta del nostro avversario. Usiamo l'Esper Golem per proteggerci da Onda del Vuoto, e se vogliamo usiamo anche Karbuncle per rispedire al mittente le magie Flare e Sacro, ma ricordiamo che in questo caso sarà piuttosto difficile curarci, per via dello Status Reflex.

Al termine della battaglia, i 4 Cristalli del Secondo Mondo si spezzeranno.. dopo una sequenza a dir poco scioccante ci ritroveremo nelle vicinanze di Tycoon. Siamo infatti nel Terzo Mondo: il Mondo della Fusione!



Fine secondo Mondo

  Continua:   Mondo della Fusione

    La Strategia contiene un errore? Segnalalo qui.

[  Versione per la stampa    [  Versione estesa  ]