Teoria Artemisia = Rinoa ?

  ● Autore: "Rinoa Heartilly" (www) (profilo)

Prima di entrare nel merito, una doverosa premessa: la teoria che stiamo per esaminare nasce anni fa su un forum di lingua inglese, ed è il risultato di una complessa interpretazione su vari elementi del gioco. Per poterne comprendere appieno ogni elemento e, all'inverso, per poter comprendere anche le smentite a ciascuno dei suoi punti, è pertanto necessario aver completato Final Fantasy VIII con attenzione almeno una volta. Pertanto, se state ancora completando la vostra prima partita a FFVIII, la lettura di questa teoria è sicuramente sconsigliata, sia perché non saprebbe possibile afferrarne al 100% i ragionamenti, sia perché costituirebbe una grossa fonte di Spoiler, rischiando così di rovinarvi la sorpresa su molte scene fondamentali (tra queste, il finale).
Tutti i dati che seguono sono tratti da un'interessante discussione sorta sul Rinoadiary Forum, dal titolo "La vera identità di Artemisia?, alla quale hanno contribuito numerosi esperti del settore. Personalmente - e si tratta di una premessa che mi pare doverosa - ritengo la teoria sicuramente suggestiva, soprattutto perché in grado di fornire uno spessore psicologico/caratteriale non indifferente all'acerrimo nemico dei SeeD, ma, ciò nonostante, non convincente. Come avrete modo di capire voi stessi leggendo quanto segue, i punti saldi della teoria in questione sono supposizioni ed ipotesi personali che, in fin dei conti, non ricevono alcun sostegno "certo" da parte di elementi del gioco. Una teoria dovrebbe dimostrare qualcosa con certezza, mentre ciò che si ricava da queste supposizioni è una serie di semplici ipotesi, tra l'altro facilmente confutabili - come è stato fatto - con osservazioni parimenti razionali.
Ho evidenziato i punti della teoria, e al di sotto di ciascuno di questi ho riportato le osservazioni e le smentite elaborate dagli utenti del nostro Forum. Al termine della lettura, vi invito ad esprimere la vostra opinione nella discussione/sondaggio: Credi che la teoria sia vera?, o a partecipare attivamente alla discussione sulla teoria stessa, se ritenete di essere in possesso di nuovi elementi rilevanti :)


"1) Il nome della Guardian Force di Artemisia (Griever), è uguale al nome che hai dato all'anello di Squall, che lui regala a Rinoa. Il nome dell'anello era il segreto dei due innamorati, solo loro lo conoscono e nonostante l'anello appaia in diverse scene il nome non viene mai detto."

(Vykos): Questo è facilmente spiegabile: Artemisia dice chiaramente a Squall che invocherà l'essere da lui ritenuto il più forte. Chiunque sia Artemisia, l'essere che Squall ritiene il più forte è COMUNQUE Griever.
(Momo86): Artemisia dice: "Scegliete e perite! Invocherò l'essere che ritenete più forte!", e Griever risulta essere "l'essere più forte che esiste nella mente di Squall" (cito la magia Scan) il che può benissimo significare che era una G.F. già esistente che Squall reputa essere il più forte, o che Artemisia lo abbia creato dalla mente di Squall in quel momento.


"2) Artemisia prima di essere sconfitta dice: "Non importa con quanto impegno provi a proseguire, il tempo fugge", intende dire praticamente che nonostante il suo impegno Squall e i suoi amici moriranno."

(Vykos): Errato. Dice "Non importa quanto stretto lo teniate", e potrebbe benissimo essere una tipica frase da malvagio in punto di morte, "prima o poi scomparirete comunque". La frase "Non importa con quanto impegno provi a proseguire" non viene MAI pronunciata da Artemisia, è chiaro che simili imprecisioni possano portare a teorie poco fondate.
(Momo86): Artemisia vuole comprimere il tempo, il che significa diventare lei stessa il tempo. Anch'io ho interpretato la frase come un lamento per qualcosa di caro andato perduto, ma potrebbe benissimo significare anche: "Per quanto vi impegnate, io vi distruggerò". Se poi parlasse veramente di perdite che ha subito, non indicherebbe comunque che si tratti di Rinoa, visto che Rinoa non ha l'esclusiva sui sentimenti.


"3) "If you come here, you'll find me". Questa frase appare nel filmato iniziale e più avanti all'orfanotrofio di Edea nel disco 3. Cos'è quella cosa che si vede fluttuare nell'aria? Il castello di Artemisia. Squall e Rinoa ebbero quella piccola conversazione all'orfanotrofio, quando Rinoa disse che lui potrebbe trovare lei lì. Ora andate al mondo della compressione temporale. Dov'era il castello di Artemisia? All'orfanotrofio (questo indica che la suddetta frase prima che a Rinoa è riferita ad Artemisia)."

(Vykos): Questo è forse l'UNICO punto attendibile della teoria, mentre gli altri sono frutto di interpretazioni basate sul niente più assoluto o su errori di concetto. Ma anche qui c'è un errore grossolano. E' SQUALL che dice A RINOA quelle parole, dopo che Rinoa racconta di aver fatto un incubo in cui non riusciva a trovarlo. E comunque, Artemisia è una strega potente, e potrebbe aver eretto lì il castello per il semplice motivo che Centra è una zona al sicuro dalle questioni politiche galbadiane e dal mistero di Esthar, cosa che potrebbe benissimo essere possibile in quanto ad Artemisia non interessano affatto le questioni politiche, almeno finché esse non diventano lo strumento per il suo fine superiore.


"4) Come spiegate i segni sul viso di Artemisia? Ricordate Edea dopo essere diventata cattiva? Anche lei aveva quei segni. Quindi le streghe quando piombano nell'oscurità acquisiscono tali segni, che spariscono quando esse tornano buone (Edea tornata buona non li ha più, Rinoa non li ha mai avuti)"

(Vykos): Queste considerazioni sui segni sul volto delle Streghe sono giuste, ma cosa c'entra Rinoa? Edea diventa malvagia ed ha i segni. Artemisia è malvagia ed ha i segni. Adele è malvagia ed ha i segni. Rinoa non li ha perché è una strega buona, proprio come Edea dopo esser tornata in sè. Dunque? Cosa c'entra il fatto che Artemisia possa essere stata o meno Rinoa in questo discorso? Niente di niente, è un discorso completamente separato.


"5) Rinoa e Artemisia sono gli unici due personaggi dotati di ali. Rinoa bianche, Artemisia nere. Una volta che la strega piomba nell'oscurità, le piume cambiano colore da bianco a nero."

(Vykos): Le ali di Rinoa non sono ali vere, sono una sorta di illusione che compare dietro di lei quando utilizza Ali di Fata. Artemisia invece le ali le ha proprio..
(Laguna Loire): Le ali di Rinoa e di Artemisia sono sostanzialmente differenti, non solo per colore ma anche per la forma: quelle di Artemisia sono molto più sottili, o sarebbe meglio dire strette, e scendono dalle spalle sino ai piedi. Danno molto l'impressione di essere un ornamento del suo vestito, infatti sembrano formare un piccolo mantello. Le ali che appaiono sulla schiena di Rinoa sono molto più grandi, e hanno un'apertura alare maggiore; inoltre, le ali di Rinoa sono fittizie (ovvero irreali), appaiono solo quando Rinoa usa la sua tecnica Ali di Fata per poi scomparire, (sono un'illusione, un'immagine priva di concretezza), mentre quelle di Artemisia, sia che si tratti come ho detto di un ornamento del suo vestito, sia che siano proprio ali sono comunque reali (concrete). Inoltre non si può sapere se ci sia qualche altra strega dotata di ali.
(Momo86): In base a questa logica, essendo Edea e Artemisia le uniche due streghe con le corna, Edea è Artemisia.


"6) L'odio di Artemisia per i SeeD. Sembra qualcosa più che personale."

(Vykos): Ovvio che lo è! I SeeD ESISTONO APPOSITAMENTE per distruggere le streghe come lei! Cosa c'è di più fondato e personale per odiarli? XD
(Laguna Loire): Artemisia nel Garden di Galbadia mentre controlla Edea, dice testualmente: "E così voi sareste i Leggendari SeeD [..]", frase che ci fa capire l'importanza che i SeeD hanno ottenuto al tempo di Artemisia (Leggendari). Lo scopo dei SeeD è uccidere le Streghe che diventano una minaccia per il mondo, quindi che diventano malvagie: ciò basta a spiegare il disprezzo di Artemisia per i SeeD.


"7) Anni? Si vede Edea in compagnia di Cid nel passato e nel presente. Nel presente Edea non dimostra l'età che ha, mentre Cid è invecchiato notevolmente. Quindi le streghe invecchiano in modo estremamente lento.
8) Il futuro da cui proviene Artemisia non è molto lontano (non 1000 anni). La prova è data dal fatto che Artemisia utilizza la Junction Machine Ellione del dottor Odine, ma il dottor Odine è anziano e non vivrà per sempre (quindi il futuro è prossimo)"


(Vykos): Altra opera di pura fantasia. Allora, è evidente che le streghe invecchino lentamente. Però vi è sfuggita una cosa: al contrario di quanto dite, il futuro di Artemisia è MOLTO lontano. Lo dice chiaramente Edea all'inizio del 3 CD ("Artemisia è una strega di un lontano futuro"). In più il discorso sull'età del Dr.Odine è quanto di più (senza offesa) assurdo abbia mai sentito. Nessuno di voi usa le pile? Eppure Alessandro Volta è morto da un pezzo, eh. Un'invenzione può benissimo essere utilizzata dopo la morte dell'inventore, in più il Dr.Odine dice esplicitamente che si tratta di un'invenzione incompleta, e che "forse nel futuren è makkina perfetta". Inoltre è OVVIO che la Junction Machine Ellione sia stata utilizzata in un futuro lontano, perché se Artemisia avesse avuto bisogno di andare nel passato da un futuro vicino avrebbe usato direttamente Ellione, non la Junction Machine: se Artemisia fosse vissuta in un tempo in cui Odine era ancora vivo, evidentemente sarebbe stata ancora viva anche Ellione.
(Laguna Loire): Dunque: Rinoa ha 17 anni quando diventa una Strega, Artemisia è una donna attorno ai 30 Anni, non di più. Tra Artemisia e Rinoa ci sono circa poco più di 10 anni di differenza. Ammettiamo che una strega invecchi 5 volte più lentamente del normale: per invecchiare di 10 anni ci impiegherà 50 anni, ma sono sempre troppo pochi perché Rinoa e Artemisia possano essere la stessa persona. Infatti, affinché le due possano essere la stessa persona una Strega dovrebbe invecchiare come minimo 50 volte più lentamente del normale, ma questo non è possibile: è vero che in un arco di tempo di 18 anni Edea è invecchiata solo di 2 o 3 anni, troppo pochi per vedere un cambiamento fisico, ma ricordiamoci che Edea ottiene i suoi poteri -e diventa una Strega- quando era una Bambina. Se una Strega invecchiasse veramente 50 volte più lentamente del normale, Edea per diventare adulta dovrebbe aver vissuto più di 1000 anni, ma viso che non è così, l'età è il fattore che sta proprio a dimostrare che Rinoa e Artemisia non sono la stessa persona.
(Momo86): Edea dice chiaramente che Artemisia viene da un futuro lontano diverse generazioni. A riprova, nella versione inglese Artemisia parla in linguaggio distorto dove tutte le "c" sono "k", e la lingua non cambia esattamente da un giorno all'altro, impiega moltissimo tempo.
Il fatto che una strega invecchi "lentamente" è usato dalla teoria in congiunzione con il fatto che il Dr. Odine è vecchio, per dire che doveva per forza essere un periodo recente e che Rinoa sarebbe stata ancora giovane in quel periodo ipotetico. Questo spiegava perché Artemisia era una versione "corrotta" di Rinoa, ma non più vecchia. Ora, questa prova è completamente falsa perché Odine dice chiaramente che nel futuro Artemisia non conosce lui, ma il nome di Ellione impresso sulla Junction Machine, e non solo: Edea dice chiaramente che si tratta di un futuro lontano. Tuttavia l'argomentazione iniziale -ossia che Rinoa sarebbe ancora viva in un ipotetico futuro- potrebbe essere plausibile in quanto:
1) sappiamo mediante l'aspetto di Edea che le streghe invecchiano lentamente;
2) sappiamo -e abbiamo visto in diretta- che anche se una strega "deve" morire, per esempio perché è ferita a morte (Artemisia), non può morire finché i poteri non sono trasferiti.. ergo sarebbe possibile per una strega restare "bloccati in punto di morte" finché non trovano a chi dare i poteri
(Vykos): No, direi che c'è da fare una bella analisi. La mia tesi è che al momento della morte i poteri vengono rilasciati alla donna più vicina, a patto che si trovi in presenza della Strega, ed ora passo a dimostrarla:
Ammesso che la faccenda funzioni come dici (una Strega per poter morire deve passare i propri poteri), una Strega per morire dovrà pure passare i suoi poteri, ma quando deve morire lo fa. Niente ritarda questo evento. Credete che Adele avrebbe accettato di morire anzichè distruggere i SeeD, data la sua immortalità fino a quando avesse tenuto i poteri? E che Artemisia, dopo tutto quel casino, avrebbe semplicemente passato i poteri accettando di morire e di essere sconfitta? La frase "ogni Strega deve passare i poteri per morire" assume quindi la connotazione di: "una Strega passa i suoi poteri l'istante prima di morire". A parte questo, se il fondamento di questa supposizione è la frase pronunciata da Edea nel filmato finale, vi riporto alla mente che la frase è: "Una Strega deve passare i suoi poteri per morire in pace. Lo so perché sono una Strega anch'io." In altre parole: sei una Strega e vieni uccisa oppure muori di vecchiaia (le Streghe invecchiano punto e basta, Edea non è rimasta bambina, quindi le Streghe invecchiano); bene, passi i poteri e te ne riposi eternamente, oppure muori fra atroci tormenti senza che la tua anima si salvi e possa godere dell'oblio. Ciò non toglie che muori, come evidente dal comportamento di Adele ed Artemisia che in quella situazione, avendo la possibilità di scegliere, mai avrebbero permesso a qualcuno di ucciderle. Semplicemente per evitare di soffrire eternamente Artemisia ha cercato disperatamente qualcuno a cui passare i propri poteri in punto di morte e, trovandosi di fronte Edea da giovane matrona dell'orfanotrofio, li ha passati a lei. Insomma, le Streghe non hanno scelta: tenendo i poteri comunque non sopravvivono, altrimenti sia Adele che Artemisia avrebbero fatto una scelta differente rispetto a quella che conosciamo.
(Rinoa Heartilly): Il ragionamento di Vykos sul momento della morte delle streghe non fa una piega. Aggiungo inoltre che la guida ufficiale Ultimania di Final Fantasy VIII chiarisce espressamente che le streghe invecchiano *normalmente*, esattamente come una qualsiasi persona priva di poteri magici. Questo significa che Rinoa non potrà materialmente giungere al tempo di Artemisia (diverse generazioni nel futuro), e soprattutto che è infondata la premessa secondo cui Rinoa diverrebbe Artemisia avendo perso il suo cavaliere Squall per vecchiaia (vedi ultimo punto della teoria). Visto l'invecchiamento normale delle Streghe, salvo imprevisti sia Rinoa che Squall raggiungeranno insieme (nel senso di "contemporaneamente") la terza età. Edea porta semplicemente bene gli anni che ha.


"9) L'abilità di Ellione funziona solo con il passato di qualcuno conosciuto o con qualcuno fortemente impresso nella memoria di una persona. Ellione ricorda Edea, quindi può entrare nella sua mente. Nella mente di Artemisia è impresso il suo passato (Rinoa). Quindi può controllare Rinoa."

(Vykos): Errore. Ellione può riportare indietro nel tempo nel corpo di persone di cui LEI ha ricordo, non in persone di cui il viaggiatore ha ricordo. Ellione porta Squall e gli altri nella mente di Laguna, Kiros e Ward perché LEI ne ha ricordo, non Squall e gli altri (che infatti non li conoscevano). Quindi Artemisia non andrebbe a finire nel cervello di qualcuno di cui lei ha ricordo ma, in sostanza, nel cervello di qualcuno di cui LA MACCHINA (che è l'artefice del viaggio nel tempo) ha ricordo. E se la Junction Machine è progettata su modello del cervello di Ellione, molto probabilmente essa potrà portare nella mente di chiunque avesse ricordo Ellione.


"10) La battaglia finale è combattuta nel luogo in cui Squall ha promesso di incontrare Rinoa."

(Vykos): Questo si lega al discorso della posizione del Castello. Ma a parte questo, la battaglia non si svolge nel campo di fiori, ma nella sala di Artemisia e dopo in nessun posto in particolare. Trovo logico che se il castello è lì, la battaglia finale si svolga lì, non è che vai dal Boss finale e gli fai "Scusa, ci spostiamo? Sennò c'è questa coincidenza qua, e i fan si arrovellano sulle teorie campate in aria.."


"11) La Guardian Force Bahaumt è molto simile a Tiamat, un mostro presente nel castello di Artemisia. Utilizzando la magia Scan apparirà: "Tiamat, era una G.F. Divenne un mostro a causa del potere di Artemisia. Il suo attacco Dark Flare distrugge tutti i nemici." Come si chiama l'attacco di Bahamut? Mega Flare."

(Vykos): Certo, Bahamut è Tiamat. E' evidente per i punti da te elencati, e la prova fornita dalla magia Scan è risolutiva. E allora? Artemisia ha preso mostri da tutto il mondo potenziandoli con la sua magia: un Behemot è diventato Catoplepas; Sinox, Detox e Vysage sono diventati Galganthur; un Tythan è diventato Ultra Might; per quanto strano possa essere un Lesmathor è diventato Krysta. Se ci fate caso anche Omega Weapon non è altro che Ultima Weapon nel futuro (presumibilmente modificata, ma non per forza). Il fatto che il più potente dei servi di Artemisia sia una G.F. dimostra solo che ha preso anche una G.F. oltre ai mostri, Bahamut. Cosa a che vedere questo discorso con Rinoa? Chi avrebbe potuto invocare Bahamut? Chiunque l'avesse sconfitto, una volta liberato dal gruppo di Squall dopo la morte di tutti i componenti (ammesso che Squall e gli altri abbiano continuato ad usare le G.F. sapendo quello che rischiavano pur non avendone bisogno). Ed Artemisia ci sarebbe riuscita senza problema alcuno, se tieni conto che già dal corpo di Edea riesce a tenere al centro di una Hall un G.F. fiero quanto Cerberus.


"12) Rinoa in alcuni momenti dice "Vorrei che il tempo si fermasse qui" e "Ho paura che impazzirò e che la tua spada trafiggerà il mio cuore. Ma va bene, purchè sia tu". Rinoa dice che vorrebbe che il tempo si fermasse, cosa che poi accade con la Compressione Temporale."

(Vykos): Di nuovo errore. La Compressione Temporale non ferma affatto il tempo: se così fosse le vite non scomparirebbero affatto, bensì durerebbero in eterno. La compressione temporale ANNIENTA ogni tipo di coscienza comprimendo assieme presente, passato e futuro. Ammettiamo per un istante che Rinoa possa essere Artemisia, cosa credete che avrebbe risolto annientando le menti e le esistenze di tutti gli esseri umani? Assolutamente niente, solo di rimanere ancora più sola. Artemisia comprime il tempo appunto per annullare le menti degli esseri umani, in modo tale da avere il completo ed incontrastato dominio su tutto il mondo. Inoltre, se tutto fosse andato come nei piani di Artemisia, Squall e gli altri sarebbero scomparsi subito dopo gli eventi della Lunatic Pandora e della morte di Adele. Se Artemisia avesse banalmente voluto rivedere Squall, sarebbe rimasta dentro Rinoa ed avrebbe vissuto facendo finta di niente.
(Laguna Loire): Artemisia nella sua ultima forma inizia dicendo testualmente: "Io sono Artemisia.. Comprimerò il tempo, negherò ogni forma d'esistenza". Tutto ciò si discosta da quello che dice Rinoa.
(Momo86): Rinoa non lo dice "in alcuni momenti", ma quando è da sola con Squall sulla Ragnarok, sapendo che quando torneranno a terra verrà sigillata nello spazio in quanto strega. E' piuttosto comprensibile che non voglia il futuro in quel momento, e non indica certo il perverso desiderio di congelare il tempo e l'esistenza in un unico corpo ed unico istante. La cosa più strana sarebbe che Rinoa -che vuole che il tempo si "fermi" per restare sempre con Squall- ricorda di desiderare questo e invece dimentica completamente Squall, e anzi tenta di ucciderlo.


"13) Una Strega impazzisce e diventa cattiva quando il suo cavaliere muore. Alcune frasi di Artemisia si riferiscono a questo fatto: "Sono Artemisia, il tempo verrà compresso e ogni esistenza sarà negata." (indica che se lei non può amare non lo potrà fare nessuno); "Le tue sensazioni, le tue parole, le tue emozioni; Il tempo non aspetterà; Non importa quanto stretto lo teniate, il tempo ti sfuggirà". Questo indica la sua perdita dei sentimenti a causa della morte del suo cavaliere (questa cosa della strega senza cavaliere che usa i poteri in modo malvagio è spiegata da Edea)."

(Vykos): Un laureato in psicologia stregonesca! Quell'interpretazione è una delle centinaia possibili. A parte il fatto che Artemisia non parla al singolare, ma verso tutti, e presumibilmente verso quelli che si oppongono alla scomparsa nella compressione temporale. Comunque una Strega non diventa cattiva quando il cavaliere muore, ma in QUALUNQUE caso non abbia il cavaliere, semplicemente.
(Laguna Loire): Come dice Edea le Streghe diventano malvagie (non impazziscono, diventano semplicemente malvagie) quando non hanno il cavaliere (quindi non quando nuore), diventano malvagie, si fanno sedurre dal male, e accumulano sete di potere.


"14) La frase pronunciata da Edea a Squall dopo che lui parla con Rinoa all'orfanotrofio: "Qualsiasi storia, per quanto dolorosa, ha una fine. Quindi Squall, fa che anche la tua storia finisca. Anche se questo significherà la tragedia di un'altra persona". Intende dire che la storia di Rinoa non ha mai fine poiché è un ciclo continuo e la "tragedia di un'altra persona" indica che Rinoa impazzirà e dovrà essere uccisa dal suo stesso cavaliere."

(Vykos): Altra interpretazioni tra le cento possibili. L'autore della teoria sembra estremamente sicuro di queste interpretazioni, ma quella frase è tra le più ambigue del gioco, e se ci fate caso non indica che Rinoa dovrà essere uccisa da Squall, perché di questo non c'è proprio la MINIMA TRACCIA nella frase. Edea sa cosa voglia dire perdere il cavaliere, e sa che, alla morte di Squall, Rinoa dovrà affrontare un periodo estremamente sofferto. La sua frase può riferirsi tranquillamente a questo, senza tirare in ballo Artemisia. Edea non è una visionaria, per quanto strega, e chi viene "posseduto" grazie al potere di Ellione (e quindi anche della junction machine) non legge i pensieri ed i ricordi dell' "occupante" né viceversa. Infatti, per intenderci: Squall muove come vuole il corpo di Laguna durante i "sogni", e quest'ultimo crede di muoversi in quel modo di sua spontanea volontà, ma Squall non conosce i ricordi di Laguna né Laguna conosce i ricordi di Squall. Probabilmente solo Artemisia riesce ad esercitare un controllo tale da parlare liberamente attraverso il corpo occupato - di conseguenza sarebbe chiaro alla persona posseduta di essere tale - ed altrettanto probabilmente solo una strega come Edea è in grado di capire esattamente chi la stia manovrando, ma niente di più. L'ennesima dimostrazione della cosa è che Artemisia chieda a Seifer di scoprire quale sia il vero scopo dei SeeD: questo significa che non riesce a leggere né i ricordi né i pensieri di Edea (per quanto lei sia una strega potente, lo è anche Edea, e la forza di volontà di Artemisia a quanto pare non è sufficiente per assimilarsi completamente a lei). Invece, con Squall di fronte (vedi il punto 1 su Griever) è tutto un altro discorso: niente poteri stregoneschi da contrastare, nessun potere da esercitare attraverso qualcun altro, una volontà del soggetto in cui leggere decisamente meno evoluta e forte di quella di Edea, un pensiero persistente nella mente atto a mantenersi esistente nella compressione temporale.. in altre parole un libro aperto.
(Rinoa Heartilly): Per la precisione, la traduzione italiana si discosta erroneamente dal testo originale inglese, che non parla di "tragedia di un'altra persona", ma parla di "tragedia di altre persone" (il testo originale è "bring tragedy to others"!). Crolla evidentemente ogni possibile riferimento a Rinoa.
(Laguna Loire): Questa frase è una delle più ambigue dell'intero gioco e può avere innumerevoli interpretazioni, ma non si riferisce determinatamente a Rinoa. Una delle tante interpretazioni che può avere è che Edea si riferisca alla battaglia finale con Artemisia, dicendo a Squall di farsi coraggio e di andare sino in fondo anche a costo di perdere qualcuno a cui tiene: è come se gli dicesse che deve sconfiggere Artemisia per porre fine a tutto, anche se durante la battaglia potrebbe veder morire qualcuno a cui tiene.


"La storia finora, secondo la teoria:
Rinoa e Squall uccidono Artemisia (la Rinoa del futuro), e vivono felici finché non muore Squall, di vecchiaia presumo. In quel momento Rinoa (che essendo strega è invecchiata pochissimo), avendo perso il suo amore inizia ad impazzire, decide che nessuno deve vivere se lei ha perduto il suo amore, costruisce il suo castello sull'orfanotrofio (perché lui aveva detto che l'avrebbe trovata lì, e lei lo aspetta), trasforma le G.F. in mostri e crea Griever. Col passare degli anni a forza di usare la sua G.F. perderà tutti i ricordi (o semplicemente dimenticherà l'aspetto che aveva Squall da ragazzo e non lo riconoscerà), tranne l'odio che prova per i SeeD (probabilmente li odia pensando che a causa loro il suo amore ha vissuto una vita di stenti e battaglie). Non le basterà negare l'esistenza ai presenti, ma vorrà creare un'unica epoca in modo da cambiare la storia e garantire la sua sola esistenza. Per realizzare il progetto le serve la Compressione Temporale e quindi la Junction Machine. Ottenendola tornerà nel passato a cercare Ellione (non è mai stato detto che Artemisia conosca l'aspetto di Ellione) e per seguire il suo progetto controllerà la mente della strega Edea (operazione possibile perché nella mente di Artemisia è ancora esistente il ricordo di Edea, anche se in minima parte). Artemisia brama inoltre il potere assoluto, perciò le servirà anche il potere dell'ultima strega, Adele. Controllerà la mente della giovane Rinoa (che ovviamente conosce meglio di chiunque altro) per liberare la strega, ma per colpa dei SeeD i suoi piani vanno in fumo. Dopo la compressione temporale attuata da Ellione, i SeeD si recano al suo castello e la sconfiggono (i SeeD e la giovane Rinoa sopravvivono). Con le sue ultime forze, Artemisia farà un ultimo salto nel passato, trasferirà i poteri ad Edea e morirà, dando vita a un nuovo circolo"


(Vykos): Si contraddice da sola. Se Rinoa perde i ricordi di Squall, il suo grande e sconfinato amore, per quale motivo dovrebbe avere in minima parte il ricordo di Edea che nella sua vita è, rispetto a Squall, un evento più che secondario? Rimando comunque ad uno dei punti precedenti (punto 6) per spiegare che il potere di Ellione non funziona come dite. E rimando ai punti precedenti (punto9) per spiegare anche il semplice ed intuitivo motivo per cui Artemisia odia i SeeD. Oltre a precisare che non c'è motivo alcuno per cui Rinoa dovrebbe continuare ad usare le G.F.
(Sharingan Takashi): Credo di aver trovato la falla: se Rinoa muore nel presente, nel futuro non esisterà Artemisia giusto? Quindi Artemisia dovrebbe impedire che Rinoa muoia. Allora perché, una volta liberata Adele, Artemisia abbandona Rinoa nello spazio lasciandoloa ad una morte certa? Lei non poteva sapere che Squall sarebbe andato a salvarla visto che a causa delle G.F. ha perso tutti i suoi ricordi. E perché ha fatto sì che Adele assorbisse Rinoa? E perché ancora nello scontro finale Artemisia tenta di uccidere il nostro party visto che è presente anche Rinoa?
(Hyam): Artemisia non può essere Rinoa: prendiamo l'esempio di quando Edea, controllata da Artemisia, vuole sacrificare Rinoa durante la marcia a Galbadia. perché se Artemisia è Rinoa, fa un gesto del genere? Una risposta potrebbe essere: "perché sa che non morirà e verrà salvata". Ma:
1) Da come parla ("Qui ci vuole un sacrificio", più o meno) a me sembra convintissima che la ragazza verrà uccisa dalle sue creazioni.
2) Se invece sa che Rinoa verrà salvata, saprà anche che il suo piano verrà sventato, quindi inutile pensare di metterlo in atto. Se pensa di poter davvero cambiare il passato, saprebbe chiaramente che se morisse nel passato morirebbe nel suo presente, quindi cercherebbe di tenere Rinoa al sicuro, magari prigioniera. Queste incoerenze comportamentali mi sembrano sufficienti a dimostrare che Rinoa e Artemisia sono due persone diverse.
(Vykos): Il particolare espresso da Mians è notevole: perché quando le inferriate dell'arco di trionfo si chiudono Edea è sorpresa, tanto da alzarsi adirata? Recitare fingendo sorpresa e sgomento sarebbe stato inutile, quindi dubito che abbia fatto la scenetta così perché le andava.
(Rinoa Heartilly): Da aggiungersi il "dettaglio" che le streghe non invecchiano lentamente, cosa che costituisce la premessa di tutta questa storia.




Le immagini


(Rinoa Heartilly): Si tratta evidentemente di fotomontaggi, non risolutivi. Dobbiamo considerare che Final Fantasy VIII gira su PlayOne, e le potenzialità grafiche di questa console sono piuttosto limitate. Inoltre, i modelli poligonali utilizzati come base per il viso dei personaggi femminili - ed in alcuni casi anche maschili - sono praticamente identici. Le differenze maggiori stanno infatti nella pettinatura e nell'uso dei colori: nulla di strano quindi che i visi di Artemisia e di Rinoa siano sovrapponibili, ma resta il fatto che:
- il colore degli occhi è differente (Rinoa castani, Artemisia gialli)
- il colore dei capelli è differente (Rinoa castani, Artemisia grigi). Da notare come questo non possa essere spiegato ricorrendo all'ipotesi dell'invecchiamento perché, come si è dimostrato sopra (punti 7-8), e come ha confermato la guida ufficiale Ultimania, le streghe invecchiano esattamente come una persona normale: questo significa che Rinoa non poteva personalmente giungere all'epoca di Artemisia, che è lontana molte generazioni nel futuro
- le corna, che solo Artemisia possiede, e che non appaiono semplici ornamenti.
Inoltre, come Toru.finalfantasy ha dimostrato, è estrememente semplice sovrapporre il viso di Artemisia a quello di altri personaggi.






    La Strategia contiene un errore? Segnalalo qui.

[  Versione per la stampa    [  Versione estesa  ]