Sono finalmente disponibili le due interviste rilasciate da Hajime Tabata, director di Final Fantasy XV, ai portali nipponici Dengeki e Famitsu! Ne avevamo parlato già nello scorso articolo, anticipandovi la notizia più importante estratta proprio da queste interviste.

Cominciamo oggi proponendovi la nostra traduzione italiana alla lunga chiacchierata avuta con il magazine Famitsu. Nel corso dell’intervista, Tarada (director di Episode Ignis), Kuroda (Game designer) e Aramaki (director di FFXV Windows Edition), al fianco di Tabata, toccano una varietà di argomenti, parlando non soltanto delle novità attese il 6 marzo con le edizioni Windows e Royal, ma anche di cosa possiamo attenderci per il futuro.



Particolarmente interessanti i riferimenti al finale alternativo di Episode Ignis, che viene ancora una volta ufficialmente bollato come “scenario what if” non canonico, e quello alle imminenti espansioni della storia di gioco, con gli Antichi Re di Lucis in un ruolo inedito e inatteso. 


È passato un anno dall’uscita di Final Fantasy XV. Facciamo un riepilogo di quanto è accaduto finora?
Tabata: E’ stata sicuramente una strada molto lunga. All’inizio avevamo pianificato la Royal Edition come la conclusione e il finale di Final Fantasy XV, quindi per adesso abbiamo raggiunto l’obiettivo che ci eravamo precedentemente prestabiliti.

Tra tutti i DLC che sono usciti dopo FFXV, Episode Ignis (che è stato rilasciato il 13 Dicembre) ha introdotto una divergenza nel finale, che è diventata subito un’argomento di discussione.
Terada: In Episode Ignis non volevamo solo aggiungere parti di storia al gioco, volevamo raffigurare un Ignis che rifiuta il destino e lo combatte.
Tabata: Non si tratta solo di esplorare “possibilità alternative”, volevamo realizzare il “Gioco di Ignis”. Per far sì che Ignis definisse il suo stesso destino. FFXV è stato creato puntando ad una una singola conclusione, ma con Episode Ignis volevamo realizzare un gioco in cui i giocatori potessero impersonare Ignis e combattere contro il fato.

E da qui è nato il finale alternativo.
Terada: Sì, esatto. Il tema di “opporsi al fato” è stato deciso nelle fasi iniziali dello sviluppo, e partendo da questo aspetto abbiamo pensato a quale tipologia di finale avrebbe reso i nostri utenti maggiormente felici. Dopo varie revisioni dello script, è infine diventato “quel” finale.



Questo significa che la conclusione non era già stata decisa fin dall’inizio?
Terada – ”Fino a dove dobbiamo spingerci?”, è stata quella la parte più difficile. Lasciamo il tutto all’immaginazione dei fan? Oppure dobbiamo mostrare tutto? Queste riflessioni sono diventate molto difficili, abbiamo applicato aggiustamenti e modifiche fino all’ultimo momento.

Il risultato è stato un grande apprezzamento da parte dei fan. C’è persino qualcuno che lo definisce “il vero finale”: ma, da una prospettiva ufficiale, dove e come si piazza quella conclusione?
Tabata – Molto semplicemente, il gioco principale è canonico mentre “quel” finale è uno scenario “se” (“what if”).
Terada – Questo è mostrato chiaramente nella biforcazione dello scenario. Nel gioco principale, Ignis sceglie di supportare Noctis, che ha messo la sua vita in gioco per salvare il mondo. Ma cosa accadrebbe se il giocatore scegliesse di cambiare quel fato? …E quindi abbiamo realizzato Episode Ignis, con un’enfasi su questo aspetto.

Nello scenario “se”, non viene mostrato lo scontro finale con Ardyn. Come ha fatto Noctis a salvare il mondo senza pagarne il prezzo?
Tabata: Ahh… già (ride). Questo argomento sarà trattato nei prossimi contenuti.
Terada – Abbiamo lasciato volutamente quella parte ambigua… (ride). Anche nel filone alternativo, il fatto che per salvare il mondo sia necessario il potere di Noctis non è cambiato. Al fine di focalizzarci sul tema centrale dell’episodio, abbiamo deciso di non concentrarci troppo su Ardyn. A questo proposito, stiamo pensando di approfondire lo sviluppo di quella parte con Episode Ardyn, che verrà presto rilasciato.



Questo significa che gli aggiornamenti della storia da questo momento in poi aumenteranno?
Tabata: Sì. Potrei dire che i fan vorrebbero questo e altro per colmare gli spazi della storia principale, ma non penso che sia questo il caso. Anche dal punto di vista dello sviluppo, penso che se facessimo ciò FFXV non raggiungerebbe mai una conclusione. Quindi abbiamo pensato ad un piano di sviluppo diverso dai DLC usciti finora. In testa a questi obiettivi c’è Episode Ardyn, che è stato altamente richiesto nel sondaggio. E, come menzionato nell’ATR, potrebbe esserci un Episode Luna. Continuando fino al 2019, abbiamo deciso di fare 4 episodi.

È una grande notizia!
Terada: Con gli aggiornamenti di storia che arriveranno da ora in avanti, vogliamo che i giocatori si affezionino di più i personaggi. Sembra che molti si siano commossi con Episode Ignis, per cui vogliamo che un prossimo episodio invece li faccia sorridere.

Qual è il progetto che sta dietro le edizioni Royal e Windows?
Tabata: Abbiamo ricostruito completamente il gioco per PC con la Windows Edition, e la Royal Edition è una compilation di tutti gli update usciti finora. Mette insieme tutti i contenuti aggiuntivi, quindi i nuovi giocatori potranno approcciarsi al gioco con facilità.

Per chi è già in possesso di FFXV avete invece pensato al DLC “Royal Pack” che include solo le novità della Royal Edition, giusto?
Tabata – Esatto. Nella Royal Edition abbiamo esteso la mappa finale di Insomnia e abbiamo anche preparato numerosi contenuti aggiuntivi. Si tratta di aggiunte di grande valore per tutti coloro che hanno giocato sinora.

Nell’espansione di Insomnia ci saranno anche eventi aggiuntivi?
Tabata: Abbiamo incluso eventi di storia che sono connessi al DLC Comrades.
Kuroda: Dopo il salto temporale di 10 anni come mostrato in Comrades, ci sarà un collegamento successivo al ritorno di Noctis e dei suoi amici. Abbiamo anche aggiunto il punto di vista degli Angoni, da Comrades. Inoltre ci saranno quest aggiuntive e la storia verrà ulteriormente espansa.

Sono ottime notizie per chi gioca a Comrades. Ma cambieranno anche i contenuti della storia principale di gioco?
Kuroda: Senza voler cambiare lo scontro finale con Ardyn, stiamo invece aggiungendo del contenuto al viaggio. Come i Re del Passato che ostacolano il cammino di Noctis, per esempio. I vecchi Re di Lucis dovrebbero aiutare Noctis, il motivo per cui ostacolino il suo percorso sarà tutto spiegato nella storia.



A proposito dei vecchi Re di Lucis, apparirà anche Regis?
Terada: Regis non apparirà, ma ci saranno tre diverse tipologie di Vecchi Re.
Kuroda: A differenza di quanto accade nella storia principale, Cerberus e Omega appariranno come nuovi boss. Questi mostri faranno la propria comparsa nell’ultimo capitolo, la difficoltà è stata aumentata e per questo motivo abbiamo aggiunto la “Panoplia Suprema” per aiutare i giocatori in battaglia.

La “Panoplia Suprema” sembra potentissima già dal nome! (ride)
Kuroda: Sì (ride). Potrete utilizzare la Panoplia Suprema dopo aver collezionato tutte le Armi Ancestrali e sarà possibile rimanere costantemente in modalità Panoplia. Se si tiene premuto il tasto di attacco, in questo caso si rivelerà più efficace la Panoplia attuale; invece, coordinando nel modo giusto azioni e attacchi, la Panoplia Suprema sarà devastante. Con la possibilità di controllare gli alleati, combinata con le abilità speciali, potrete apprezzare al massimo queste battaglie esclusive della Royal Edition.

Sembra meraviglioso per chi desidera un combattimento strategico ai comandi di Noctis.
Kuroda: Esatto. L’idea base della Royal Edition è “espandere la libertà di gioco”, quindi stiamo espandendo le mappe e aggiungendo varie altre componenti.
Tabata: Tra i contenuti aggiuntivi c’è la pesca a bordo dello yacht. Lungo la rotta verso Altissia è possibile navigare liberamente e pescare. Abbiamo anche preparato una nuova quest che include una canna da pesca.
Kuroda: Noctis è davvero felice quando pesca sulla barca (ride). Si otterranno anche delle nuove RECIPEH catturando i pesci.

Ci saranno dei miglioramenti per Regalia Type-D, questo significa che anche il viaggio libero lungo la mappa è stato migliorato?
Kuroda – Sì. Adesso abbiamo un viaggio libero su terra, aria e mare, quindi viaggiare è diventato davvero piacevole.



In più verrà implementata anche la modalità in prima persona, ma sarà disponibile solo per Noctis?
Tabata: Sì, solo per Noctis. E’ possibile cambiare tra prima e terza persona in qualunque momento. Per quanto riguarda l’aggiunta della modalità in prima persona, abbiamo avuto molte richieste in tal senso sin dall’inizio dello sviluppo. Originariamente era prevista solo per la Windows Edition. Abbiamo pensato, però, che se l’avessimo implementata anche nella Royal Edition, avremmo portato un’esperienza nuova per i giocatori già attivi di FFXV, quindi abbiamo deciso di implementarla in entrambe le versioni. Giocando in prima persona puoi apprezzare di prima mano la vastità del mondo e la relazione con i Chocobros. Abbiamo pensato che questo avrebbe migliorato l’immersione nel gioco. 
Kuroda: Ha un impatto speciale quando si combattono grandi mostri. 
Tabata: Sono sicuro che sarete capaci di sperimentare la bellezza del mondo di FFXV come se lo vedeste attraverso i vostri occhi.

“Prima persona” e “open world” hanno una buona affinità.
Terada: Abbiamo introdotto alcune aggiunte supplementari nel mondo di gioco, come alcuni giornali e libri sparsi in varie località. Quindi anche i giocatori che vogliono semplicemente godersi il mondo e la lore potranno apprezzare di più il gioco.

Il rilascio della demo della Windows Edition è davvero molto vicino.
Tabata: Sì. Fondamentalmente è una sorta di Judgment +α, quindi sarà possibile giocare dal Capitolo 0 al Capitolo 1.

La Windows Edition avrà il supporto all’8K.
Tabata: Visto che ci stavamo già lavorando, abbiamo pensato di pubblicare un prodotto che potesse essere apprezzato con il top delle specifiche tecniche alla loro massima estensione. 
Aramaki: La Windows Edition supporta nativamente la risoluzione 4K, quindi texture e poligoni sono molto più nitidi e puliti. In più, come per la versione PS4, anche l’HDR10 è supportato.

Questo significa che potremo goderci la bellezza del gioco alla sua qualità massima. Verranno supportati anche i 60 fps e oltre?
Aramaki: Dipenderà dalla GPU, quindi non posso assicurarlo, ma un PC con una GPU Nvidia può raggiungere i 90 FPS a 2K e i 40 FPS a 4K. Riducendo alcune impostazioni, si potranno raggiungere i 20-30FPS a 8K. In più, nelle configurazioni di gioco abbiamo aggiunto di recente circa 10 impostazioni, oltre alla risoluzione, quindi si potrà modificare il tutto conformemente alle specifiche del proprio PC.

Visto che avete utilizzato tecnologie Nvidia, cosa significherà ciò per l’hardware AMD?
Aramaki: Abbiamo fatto sì che tutto l’hardware AMD funzioni, anche quello più datato. Tuttavia le performance saranno inferiori rispetto ad un hardware Nvidia, quando si useranno le tecnologie Nvidia.

L’hardware NVIDIA è dunque consigliato. La Windows Edition supporterà inoltre le MOD, quindi si potrà avere un’esperienza unica che non sarà possibile provare nelle versioni console di gioco.
Aramaki: Abbiamo intenzione di aggiungere il supporto alle mod poco dopo il rilascio del gioco. Potrete vivere un esperienza surreale, ad esempio cambiando l’estetica di tutti i personaggi con quella di Kenny Crow (ride). Si potranno persino cambiare gli oggetti con i model data creati dagli utenti. In più, abbiamo in programma di pubblicare in futuro una piattaforma ufficiale su cui sarà possibile personalizzare la mappa e aggiungere nuove quest.



Avete in programma di pubblicare contenuti esclusivi per la Windows Edition?
Tabata: Al momento vogliamo concludere gli obiettivi che ci siamo prefissati, per cui non posso dirlo con certezza. Le mod e le quest multiplayer potranno essere migliorate, ma i contenuti della storia principale non differiranno dalla versione console.

Infine, parlaci del futuro di FFXV.
Tabata: La Windows Edition per PC e la Royal per console sono state un nostro breve pit-stop. Ad esse si aggiunge la Pocket Edition, anch’essa in distribuzione. Così facendo, abbiamo rilasciato e ottimizzato FFXV per ciascuna delle tre piattaforme (console, PC, mobile) come avevamo programmato di fare. Da adesso in poi, abbiamo in programma di dedicarci ancora una volta alla conclusione dello sviluppo di FFXV, a partire dai 4 Episodi aggiuntivi prima menzionati, in modo che tutti possano divertirsi con questo gioco molto a lungo! 


Le Windows Edition e Royal Edition di Final Fantasy XV sono attese il 6 Marzo, su PC (Steam, Origin, Windows Store) e console (PS4, Xbox One) rispettivamente. Nella stessa data sarà commercializzato anche il “Royal Pack“, DLC pensato per chi è già in possesso del gioco e/o del relativo Season Pass.

  • 73
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    73
    Shares
  • 73
    Shares
Brian Farey

Brian Farey

Sono Stefano, e la mia carriera videoludica inizia dal NES proseguendo con la Playstation. La conoscenza (e l'amore) con Final Fantasy scatta col settimo capitolo: da lì in poi inizio a ricercare e a studiare ogni singolo aspetto, passato e presente, della serie sulla fantasia finale. Ed è ciò che mi ha portato a scrivere per il più grande fansite italiano sulla saga. Apprezzo anche vari altri titoli videoludici (Yakuza e Metal Gear su tutti), vari anime, manga e musica in generale.

Lascia un commento