Nelle scorse ore si è tenuto il secondo spettacolo del Tokyo Game Show riservato a Kingdom Hearts III, e a sorpresa il Co-Director Tai Yasue ha presentato una nuova demo giocabile ambientata nelle terre di Arendelle! E’ la prima volta che viene offerta la possibilità di giocare dal vivo all’interno del mondo di Frozen, e la speranza è che questo nuovo spezzone di gioco possa essere portato – questa volta magari aperto al pubblico – anche alle prossime fiere videoludiche che ci intratterranno fino al Gennaio 2019. 

La prova svolta durante la diretta (inizia a 1:06) si è protratta per 6 minuti e mezzo circa, e ci mostra il nostro trio di amici scivolare su una valle innevata, usando lo scudo di Pippo, per sfuggire ad un gruppo di heartless di ghiaccio. Al termine dell’inseguimento ha poi inizio una sessione di discesa in velocità, in cui il giocatore dovrà usare la levetta analogica per mantenersi sul percorso (con la speranza che lo scudo di Pippo sia più facilmente manovrabile della motoslitta di Prompto) e nel frattempo raccogliere quante più gemme colorate possibile. Chiude la demo il ritorno alla classica modalità di gioco, con la battaglia contro gli heartless visti in precedenza. 

Kingdom Hearts III – Gameplay Frozen

Il secondo spezzone giocabile mostrato durante la diretta è ambientato invece nel mondo di Toy Story, un setting già noto grazie alla precedente doppia-demo (Toy Story + Monte Olimpo) presentata ai passati eventi. Ciò nonostante la prova del Tokyo Game Show è piuttosto interessante, perché – oltre a battaglie e luoghi già visti – ci mostra anche (al minuto 13:25 circa) l’incontro-scontro con la bambola oscura

Kingdom Hearts III – Gameplay Toy Story

Kingdom Hearts III è atteso in Italia il 29 Gennaio 2019 su PlayStation 4 e Xbox One. 

 

  • 30
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    30
    Shares
  • 30
    Shares
Rinoa Heartilly

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento