Ciao a tutti, mi chiamo Salvo Fogliani e sono un fan di Lara Croft sin dai tempi della prima PlayStation. L’avventura con Tomb Raider II prosegue, entrando nel Palazzo di Ghiaccio. Questo livello può essere davvero infame, specie se non riusciamo a capire il meccanismo delle svariate “molle” (probabilmente sono trampolini ma è una denominazione che mi porto sin da bambino ndS) in cui dovremmo saltare per raggiungere punti più in alto. Uno dei primi segreti è quello dorato. Dopo aver liberato gli Yeti, entrate nella gabbia e spostate il “masso” ben mimetizzato per accedere all’area in cui sarà possibile camminare su di un ponte invisibile (lo potete individuare facendo cadere un bengala) per raggiungere il segreto. Molle a parte, alla fine del livello dovrete affrontare il Guardiano, un mostro metà aquila e metà gorilla.



Vi chiedo scusa in anticipo per la qualità del video ma i mezzi che ho usato non sono il massimo, anche se comunque l’utenza ha sempre apprezzato il lavoro svolto. Ne approfitto per invitarvi a seguire la mia pagina Facebook dedicata a Tomb Raider: Lara Croft: St. Bridget Duchess. Ringrazio il Rinoa’s Diary per avermi contattato e concesso questo spazio; è bello poter contribuire per questo sito e soprattutto farlo con quella che è la mia più grande passione: Tomb Raider.

A presto per il prossimo video!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Brian Farey

Brian Farey

Sono Stefano, e la mia carriera videoludica inizia dal NES proseguendo con la Playstation. La conoscenza (e l'amore) con Final Fantasy scatta col settimo capitolo: da lì in poi inizio a ricercare e a studiare ogni singolo aspetto, passato e presente, della serie sulla fantasia finale. Ed è ciò che mi ha portato a scrivere per il più grande fansite italiano sulla saga. Apprezzo anche vari altri titoli videoludici (Yakuza e Metal Gear su tutti), vari anime, manga e musica in generale.

Lascia un commento