Il magazine nipponico Famitsu ha intervistato il producer Ichiro Hazama e il director Takeo Kujiraoka di Dissidia Final Fantasy, portando alla luce informazioni piuttosto interessanti sul titolo atteso su console PlayStation 4 (domani in Giappone, giorno 30 Gennaio in Europa) e sulle sue differenze rispetto alla versione Arcade uscita in Giappone ormai più di un anno fa. 



Di Dissidia Arcade Final Fantasy, sviluppato per i cabinati delle sale giochi, si è iniziato a parlare ben due anni fa, fino ad arrivare all’annuncio ufficiale, il 7 Giugno 2017, di Dissidia NT per PS4. Da allora trailer, interviste e persino la beta lanciata quest’estate ci avevano trasmesso l’idea di una versione “evoluta” di Dissidia Arcade, identica nei contenuti ma potenziata sul piano della grafica e del gameplay, con un’interfaccia comandi snellita e naturalmente la localizzazione occidentale. 

Stando alle parole di Hazama e Kujiraoka, però, sembrerebbe ci siano ancora differenze importanti tra Arcade e NT. Ecco, in pillole, quanto dichiarato dai due!



Collegamenti tra Dissidia Arcade e NT
  • Dal punto di vista cronologico, l’ordine dei titoli Dissidia è: versione PSP versione PS4 versione Arcade.
  • Il filmato di apertura di Dissidia Arcade acquista significato dopo aver giocato la versione PS4.
  • La fine della versione PS4 aiuterà a comprendere perché i guerrieri stanno combattendo nella versione Arcade. 
  • La versione PS4 di gioco riceverà aggiornamenti dopo la versione Arcade. Una volta pubblicato Dissidia NT, gli sviluppatori intendono aggiungere un nuovo personaggio ogni due mesi, un ritmo analogo a quello della versione Arcade. 
 
Altro
  • Gli sviluppatori temevano che la storia potesse diventare eccessivamente complicata con così tanti personaggi a disposizione, considerando anche Ramza, Kain, Ace, e così via. Si è deciso quindi di concentrarsi sui personaggi principali. Tuttavia, visto che anche i “personaggi secondari” sono comunque presenti nella timeline, Square-Enix ha intenzione di aggiungere sequenze ed eventi loro dedicati in futuro.
  • Disconnettersi durante una battaglia sarà conteggiato come sconfitta. Il team sta anche prendendo in considerazione l’idea di una penalità aggiuntiva per coloro che si disconnettono intenzionalmente, ma la cosa è ancora in discussione.
  • La Battaglia degli Dei (un evento della versione Arcade) non sarà disponibile nella versione PS4, per cui il team sta pensando di organizzare un differente tipo di evento, in sostituzione. 
  • La bozza della storia è stata scritta da Kazushige Nojima (scenario writer di Final Fantasy VII, Final Fantasy X, eccetera), che ha anche supervisionato il gioco nella sua interezza. Il punto di partenza della trama è stato invece ideato da Saori Itamuro (lead scenario designer di Final Fantasy XV, RPG planner in Dissidia Final Fantasy e Dissidia 012 duodecim).
  • Il nemico principale che si affronterà in Dissidia NT appare diverse volte nel trailer finale. Chi ha giocato ai precedenti titoli si sarà fatto un’idea…

 

Rinoa Heartilly

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento