Questa notte si è tenuta a Los Angeles la cinquantaduesima parte della Live Letter from the Producers. Sono state rilasciate nuove succose informazioni su Shadowbringers, prossima espansione di FF XIV. La Live si è aperta con un visita ai vari nuovi dungeon che ci verranno proposti, mostrando una grande varietà di ambientazioni, colori e nemici da affrontare.

Dopo i saluti di rito, Yoshida e co. hanno mostrato il luogo e parte del combattimento che ci vedrà opposti a Titania, uno dei primal dell’espansione, nel trial The dancing plague.

Buona parte della Live si è poi concentrata sul Trust system, funzione grazie alla quale potremo affrontare i dungeon di Main Scenario in compagnia di npc gestiti dalla A.I. del gioco. Questo permetterà ai giocatori (soprattutto ai poveri dps) di accorciare i periodi di attesa per l’accesso ai dungeon stessi. Gli npc messi in evidenza sono stati Tancred nel ruolo di Gunbreaker, Minfilia nel ruolo di Oracle of Light (job derivato dal Ninja a quanto pare), Urianger nel ruolo di Astrologian, Alphinaud nel ruolo di Academician (job derivato dallo Scholar) ed Alisaie nel ruolo di Red Mage. Una tale varietà di scelte ci permetterà di non avere problemi nel creare un party funzionale indipendentemente dal job del giocatore.

E’ seguita una ampia dimostrazione visiva dell’efficienza del Trust system nella prima parte del dungeon Dohn Mheg, già visto e provato in precedenza al media tour. Rispetto ai componenti dello Squadron, l’A.I. fa agire gli npc con maggiore scioltezza e naturalità. Questi ultimi approcciano il nemico con sufficiente efficacia, evitano le aoe, curano e all’occorrenza risuscitano gli alleati in stato K.O. Ogni npc avrà uno stile di combattimento e delle abilità uniche (e questo spiega i job peculiari menzionati prima), nonché un atteggiamento singolare nei confronti delle battaglie. Il tutto sarà contornato da dialoghi specifici che ci accompagneranno per tutto il dungeon.

Naturalmente, assecondando la natura multiplayer online del gioco, affrontare i dungeon con altri giocatori reali è ancora l’approccio preferibile per funzionalità ed efficacia.

Sono seguite poi le attesissime informazioni relative alle classi DoL e DoH.

I Gatherer vedranno naturalmente incrementato il loro level cap. Verranno introdotte nuove azioni e trait, si potranno visualizzare maggiori informazioni grazie ai Tomes of Regional Folklore e verrà addirittura introdotto un sistema di allarme e promemoria per i nodi da gatherer che ci interessano. E’ stato facilitato l’ottenimento dei Tomi summenzionati e sono state introdotte nuove esche “all in one” per il Fisher, idonee a pescare più tipi di pesci nelle aree di A Realm Reborn.

Incremento del level cap e nuove azioni anche per i Crafter. Alcune azioni sono state rese disponibili per tutte le classi mentre altre, usate davvero molto raramente, sono state eliminate. E’ stata notevolmente migliorata l’interfaccia dedicata al crafting, con l’implementazione di tantissime informazioni utili durante il processo di sintesi; saranno ben visibili i livelli di Durability e Condition, l’icona della Collectible Synthesis, tutti i gli status attivi in un dato momento, così come l’effettivo incremento in Progress e Quality (su base 100% di efficienza).

Quest’ultima informazione sarà implementata anche nel Crafting Log in modo che il giocatore possa conoscere in anticipo le proprie potenzialità rispetto all’oggetto che sta andando a craftare.

Il limite massimo iniziale per la quality è stato alzato dal 50 al 75% per molte ricette della 5.0 e successive, con lo scopo di facilitare la sintesi di oggetti HQ.

Infine è stato facilitato l’ottenimento dei libri per i Master di livello IV, V e VI. Purtroppo nessuna notizia riguardante le Materia (sigh).

Sono stati quindi mostrati i nuovi outfit per le classi DoL e DoH che vi proponiamo in carrellata qui di seguito.

Vi proponiamo, elencati in punti, altre novità menzionate durante la live.

  • Nuove Tomestone of Goetia e Phantasmagoria (queste ultime saranno introdotte un mese dopo il lancio della 5.0)
  • Verranno aggiunti i nuovi White Script of Crafting e Gathering
  • Verrà aumentata la capacità del Glamour Dresser (da 200 a 400 oggetti) il numero delle Glamour Plates (da 10 a 15)
  • Sarà possibile avere una preview dell’arredamento per l’Housing prima dell’acquisto.
  • Il limite dei Centurio Seal sarà aumentato da 1000 a 4000
  • Dopo aver ricevuto un mandato di cattura per una hunt di rank B ed essere entrati nella zona in questione, una scritta a schermo ci indicherà la direzione approssimativa del nostro obiettivo.
  • Un avviso a schermo avviserà della presenza di un Rank S nella mappa.
  • Sarà aggiornata la finestra dei retainer con l’aggiunta di informazioni e di una funzione per riordinare gli oggetti.
  • Sarà possibile richiedere ad altri giocatori più meld di seguito.
  • Tutte le mount saranno abilitate al volo nelle zone preposte.
  • Saranno aggiunti dei filtri per gli Achievement.

Un discorso leggermente più approfondito riguarda i nuovi requisiti da soddisfare per ottenere lo status di Mentor.

Mentor PvE
Aver completato la quest di livello 80 con almeno una classe da Tank, Healer e Dps (fisico o magico che sia)
Aver completato dungeon, raid o trial per un numero totale di 1000 volte
Aver ricevuto 300 commendation

Trade Mentor
Aver raggiunto il livello 80 per ogni classe DoH così come per ogni classe DoL
Aver sintetizzato 100 Collectible
Aver raccolto o pescato 300 Collectible

Coloro che hanno ricevuto lo status di Mentor prima della 5.0 manterranno momentaneamente il loro status. Tuttavia dovranno soddisfare i nuovi requisiti prima del rilascio della patch 5.2 oppure perderanno tale status.

Purtroppo non sono state rilasciate informazioni degne di tale nome riguardo al nuovo raid endgame Eden. E’ stato mostrato solo un brevissimo filmato riguardante un paesaggio “molto bianco” e di un essere molto simile a quello che sembra il GF Eden (sotto due immagini comparative) presente su Final Fantasy VIII. Poco, davvero troppo poco.

Sono stati quindi mostrati alcune immagini e informazioni sui personaggi chiave di Shadowbringer. Alcuni li conoscevamo già, altri sono apparsi nei trailer per pochi secondi. Di chi ci potremo fidare? E chi invece sarà nostro nemico?

Una schermata ha quindi riassunto la timeline riguardante il rilascio della nuova espansione.

  • 28 Giugno – Early access per tutti coloro che hanno preordinato l’espansione.
  • 2 Luglio – Rilascio ufficiale di Shadowbringers
  • 16 Luglio – Patch 5.01 che introdurrà il raid Eden (normal)
  • 30 Luglio – Patch 5.05 che introdurrà il raid Eden (savage), le Tomestone of Phantasmagoria e i dungeon di Lyhe Ghiah (treasure map)

E’ stata annunciata infine l’introduzione, il prossimo 18 giugno, di due nuovi server nei data center europei. Si tratta di Spriggan nel Data Center Chaos e di Twintania nel Data Center Light. Nessuna notizia su eventuali free transfer purtroppo.

Grandi assenti sono le informazioni ufficiali definitive sulle skill dei job. Qualche novità potrebbe spuntare fuori nei prossimi giorni sul sito ufficiale o, più probabilmente, alla tradizionale lettura delle patch notes il prossimo 27 giugno. Per l’occasione sarà presente Yuichi Nakamura, doppiatore giapponese di Tancred.

Le notizie riguardanti Shadowbrigers al momento finiscono qui. L’hype è ormai alle stelle. Approfittiamo per ricordare che se siete sul server Moogle o se cercate un ambiente di gioco accogliente e amichevole o un aiuto se siete alle prime armi, la gilda Mistwalker sarà lieta di darvi il benvenuto.

Vi lasciamo con la prima delle splendide illustrazioni che scandiranno i giorni che ci separano dalla release di Shadowbringers.

Ruben

Ruben

Sono il vostro amichevole Vincenzo di quartiere. Il mio nick sul web è di solito Ruben o Ruben Shinra o anagrammi dello stesso. Mi piacciono i film e i videgames, in particolare quelli con una bella trama da narrare. Questo mi ha portato qui al Rinoa's, la passione per Final Fantasy e le sue storie. Qui collaboro per scrivere guide e, ultimamente, mi diletto nell'esporre meglio che posso i miei pensieri e le mie idee su Final Fantasy e tutto ciò che ad esso è legato.

Lascia un commento