Dissidia Final Fantasy: Opera Omnia si appresta a sbarcare sugli smartphone Android e iOS giapponesi: annunciato appena 4 mesi fa, il titolo ha infatti già raggiunto il 99% di sviluppo, e avremo presto notizie sulla sua esatta data di release. Si tratta di un gioco di ruolo con un sistema di combattimento a turni che vanta la presenza di tantissimi protagonisti della saga Final Fantasy e che sarà scaricabile gratuitamente.

Non abbiamo ancora notizie di una possibile localizzazione occidentale, ma è probabile che Square-Enix voglia attendere gli esiti del debutto sul mercato giapponese prima di prendere una decisione in proposito. Sulle pagine di Famitsu, la Casa dei Chocobo ha offerto queste informazioni sul titolo, attraverso un breve botta e risposta.



Domanda: A che punto è lo sviluppo di Dissidia Final Fantasy: Opera Omnia?
Risposta: Ha attualmente raggiunto il 99%.

Domanda: Quando sarà pubblicato?
Risposta: Arriverà ad inizio 2017.

Domanda: E quando avete intenzione di rilasciare nuove informazioni?
Risposta: Abbiamo in programma di svelare altre informazioni, insieme alla data esatta di release, già in questo mese di Gennaio.

Domanda. Qual è la principale attrattiva di Dissidia Final Fantasy: Opera Omnia?
Risposta: Nel gioco saranno presenti tantissimi personaggi della saga Final Fantasy, con tanto di doppiatore! Inoltre il gioco prevede un sistema di combattimento che si divide tra Brave Attacks e HP Attacks, e una storia che lo rende un affascinante RPG crossover.

Domanda: Un messaggio per i fans che attendono il release di Opera Omnia?
Risposta: Ci scusiamo per i problemi che ci hanno costretto a rinviare il gioco ad inizio 2017, ma finalmente vediamo la luce in fondo al tunnel dello sviluppo. Abbiamo in programma di aggiungere nuovi personaggi e contenuti dopo il release del gioco, quindi vi ringraziamo per il vostro continuo supporto.

Rinoa Heartilly

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento