Square-Enix UK ha ospitato un botta e risposta con il team di sviluppo di NieR: Automata, entrato ufficialmente in fase gold e pronto a sbarcare il mese prossimo sulle PlayStation 4 europee.

Al Q&A hanno preso parte il producer Yosuke Saito, il game designer Takahisa Taura e il director Yoko Taro, che hanno discusso della longevità del titolo, di possibili finali alternativi e della versione PC del gioco. Ecco le informazioni più importanti emerse durante la chiacchierata!

  • La storia principale di gioco si assesta sulle 25 ore, mentre tutti i contenuti richiederanno 55-60 ore per il completamento.
  • NieR: Automata avrà finali multipli, ma non nel modo già visto per il suo predecessore.
  • Alla domanda su possibili costumi alternativi per 9S e 2B, Saito ha risposto che “è un segreto”.


  • La Colonna Sonora di NieR: Automata sarà sicuramente commercializzata in Giappone dopo il release del gioco, il mercato occidentale sarà preso in considerazione a seconda della risposta del pubblico.
  • L’aggiunta della “Spada motrice” di Final Fantasy XV (qui foto e video) nasce da una conversazione avuta con Hajime Tabata, director di FFXV. Dopodiché Saito dichiara di aver pensato: “Beh, abbiamo aggiunto Final Fantasy, potremmo anche inserire Dragon Quest a questo punto”. Ed è così che si è pensato al Bastone di Cipresso (potete vederlo in azione in questo articolo)
  • In questo momento il team sta lavorando duramente alla versione PC di NieR: Automata, in modo da garantirne il release il prima possibile.


  • Takahisa Taura (Game Designer) si è detto favorevole ad un porting per Nintendo Switch, ma la scelta sta a Square-Enix.
  • In NieR: Automata ci saranno tanti Easter Eggs, alcuni anche legati all’uso del touchpad, che non sono in alcun modo correlati al gameplay base del gioco. Takahisa spera infatti che i giocatori si divertano a scovarli.
  • Gli eventi narrati nella demo (disponibile gratuitamente sul PlayStation Store) avvengono anche nel gioco, ma le vicende che accadono prima e dopo lo spezzone della demo sono estremamente importanti.
Rinoa Heartilly

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento