Durante il 20esimo anniversario di Playstation, la nota rivista nipponica Dengeki ha pubblicato un sondaggio chiedendo quale fosse il personaggio più memorabile della storia della console Sony. Il biondo ex-Soldier raggiunge, in questa classifica, il secondo posto, battuto da Toro Inoue, la mascotte di Sony nel Sol Levante. A fronte di questo risultato, Nomura ha voluto parlare della sua creatura.

D: Cosa ne pensi del secondo posto raggiunto da Cloud?
TN: Sono davvero felice che sia ancora supportato dai fan, anche dopo quasi vent’anni che il gioco è stato rilasciato. È meraviglioso che FFVII, che mi ha influenzato personalmente, continui ancora oggi a risuonare grazie ai fan.

 

 

D: Cos’è che distingue Cloud dagli altri?
TN: I personaggi dei vecchi Final Fantasy erano raffigurati come caricature pixellate, FFVII è stato il primo FF in 3D, e ha elevato i personaggi al punto di esprimere emozioni. Dato il loro aspetto umanoide penso che ciò abbia dato ai giocatori un senso di affinità. Ci sono personaggi nei FF la cui debolezza è esposta, ma continuano ad essere eroici. Cloud è stato un protagonista che ha affrontato una crisi ancora maggiore, ed i giocatori vivono la sua caduta verso il fondo. Cloud è ferito e ha dei conflitti nella trama di gioco, e penso che la sua storia abbia influenzato anche i protagonisti della saga da quel momento in poi.

D: Su cosa ti focalizzi quando disegni Cloud?
TN: Suppongo che mentre disegno gli occhi, la parte esterna è disegnata con linee relativamente dritte. Se fosse uno stile esagerato, i suoi occhi sarebbero a forma di diamante. Anche quando i personaggi sono disegnati in maniera realistica, quell’occhio disegnato in quel modo particolare è qualcosa a cui faccio particolarmente attenzione.

D: Come sarà il Cloud del remake?
TN: È stato prodotto con le ultime novità grafiche, quindi è davvero realistico. All’inizio volevamo usare il modello di Advent Children, ma quando abbiamo notato che erano passati quasi dieci anni da quando abbiamo usato quella tecnologia, abbiamo preferito partire dall’inizio. Avevamo già un modello PS4 di Cloud grazie a Dissidia, ma quella versione è stata fatta partendo dal Cloud di Dissidia, mentre quello del remake sarà un volto leggermente diverso. Stiamo usando le migliori tecnologie per modellare i personaggi quindi restate in attesa di quando riveleremo i loro volti pubblicamente.

D: Tra tutti i giochi in cui appare Cloud, quale ti ha lasciato il maggiore impatto?
TN: Il Cloud originale di FFVII. Guardando ai vecchi bozzetti, ora noto delle parti slavate, ma penso che facciano parte anche quelle del suo fascino.

D:Cosa rappresenta Cloud per te?
TN: Lo sento come un “figlio” per me. È grazie a lui che adesso lavoro come character desiginer.

D: Lascia un commento ai fan.
TN: Grazie per aver fatto raggiungere il secondo posto a Cloud. Tornerà in Dissidia Arcade e nel Remake in futuro, quindi continuate ad amarlo per gli anni a venire. Lavorerò non stop per lui e appezzerò il vostro supporto.

Brian Farey

Brian Farey

Sono Stefano, e la mia carriera videoludica inizia dal NES proseguendo con la Playstation. La conoscenza (e l'amore) con Final Fantasy scatta col settimo capitolo: da lì in poi inizio a ricercare e a studiare ogni singolo aspetto, passato e presente, della serie sulla fantasia finale. Ed è ciò che mi ha portato a scrivere per il più grande fansite italiano sulla saga. Apprezzo anche vari altri titoli videoludici (Yakuza e Metal Gear su tutti), vari anime, manga e musica in generale.

Lascia un commento