La rivista nipponica Famitsu ha pubblicato una breve intervista a Tetsuya Nomura, director dei due progetti più chiacchierati di casa Square-Enix: Final Fantasy VII Remake e Kingdom Hearts III.

L’intervista si concentra sul materiale mostrato al MAGIC 2017, che nel caso di FFVII Remake corrisponde a due immagini inedite (che abbiamo analizzato nei dettagli in questo articolo). Ecco la traduzione!



Parliamo di Final Fantasy VII Remake. Nell’immagine vediamo Cloud ripararsi dietro una cassa.

Nomura: Nel corso della storia ci saranno occasioni in cui bisognerà muoversi furtivamente, non si potrà semplicemente camminare in bella vista in mezzo alla strada. Nella versione originaria di Final Fantasy VII avevamo gli incontri casuali con i mostri, e quelle sessioni trovavano posto in una “dimensione immaginaria” (intende dire che le battaglie avvenivano in una schermata a sé ~ndR).

Adesso invece tutto si svolge senza soluzione di continuità, potrai vedere il percorso da seguire per infiltrarti furtivamente: ho deciso che fosse necessario per incrementare il realismo del gioco. Dunque si potranno sfruttare ripari dell’ambiente per nascondersi fino a quando i soldati nemici non si saranno allontanati, oppure per lanciare una granata e far saltare in aria i nemici vicini. Naturalmente, chi trovasse noioso questo approccio potrà sempre lanciarsi alla battaglia.

Anche Barret può nascondersi?

Nomura: Sì. Non posso svelarvi altri dettagli per il momento, ma c’è un fattore speciale che riguarda i personaggi che impugnano armi da fuoco.



L’immagine della battaglia contro il Guard Scorpion, in cui Cloud combatte al fianco di Barret, è stata di grande impatto.

Nomura: Abbiamo fatto un uso sapiente dello spazio, non ci siamo limitati a considerarlo una semplice impalcatura: al contrario, abbiamo sviluppato un sistema di combattimento che sfrutta le caratteristiche dell’area in cui si ingaggia battaglia, switchando da Cloud a Barret. Ad esempio, se un nemico si trova in una posizione che non può essere raggiunta dalla spada di Cloud, sarà più efficiente passare ai comandi di Barret. La battaglia diventa più strategica, in questo modo.

Guard Scorpion cambierà modalità nel mezzo dell’incontro e userà delle azioni che non erano presenti nella versione originale. Inoltre dall’immagine si può notare il lancio di missili diretti al terreno. Sarà una battaglia davvero esplosiva.

Visto che le battaglie saranno di stampo action, sembra che l’esperienza di gioco sarà molto diversa da quella dell’originale Final Fantasy VII.

Nomura: Potrà anche verificarsi la distruzione di oggetti e porzioni di mappa, così come la distruzione parziale di elementi. Ad esempio si potranno spezzare le zampe meccaniche del Guard Scorpion.



Sappiamo che l’interfaccia non è completa, ma la Barra ATB sembra avere 3 barre. C’è il nome di una tecnica e poi “Lv. 1”, e possiamo anche vedere la voce “Materia” nel menu dei comandi.

Nomura: Per quanto riguarda la Barra ATB e le tecniche, dovremo parlarne in un’altra occasione. Per quanto attiene invece alle Materia, posso dire che si tratta di una sorta di abilità. A differenza di quanto accade per le magie, si potrà usare quella voce quando si equipaggia una Materia associata ad un particolare effetto in battaglia.

 

Rinoa Heartilly

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento