Continua il Tokyo Game Show 2014 e continuano le rivelazioni sul fronte Final Fantasy XV. Oggi è stato mostrato al pubblico un video-demo, sia per ribadire la superba resa grafica del titolo, sia per approfondire le meccaniche delle battaglie. Naturalmente il filmato proiettato è stato a sua volta registrato via cam, per cui la qualità non è eccellente; speriamo che a breve ne venga rilasciata una versione (o quantomeno delle immagini) in più alta definizione. Dopo il player trovate le nostre prime impressioni sul video… e sulla bionda ragazza dell’ultimo trailer! Stella? Luna? A voi la parola!

 

 

– La prima metà del video si concentra sui personaggi in posizione di stasi, e mostra un incredibile livello di dettaglio e realismo. Ogni personaggio ha posa e movenze personalizzate, cosa che dimostra un livello di caratterizzazione piuttosto profondo.
– Ci viene mostrata Accordo, la città già rivelata nell’E3 2013, ma questa volta il tutto gira sul nuovo motore grafico Square-Enix, Luminous Engine, e non più sul vecchio Enboy Engine. Ottimo anche il passaggio da giorno a notte e da luce ad ombra, a cui l’ambientazione reagisce di conseguenza.
– Con la pioggia, i vestiti e la pelle dei personaggi si bagnano, ancora una volta a tutto vantaggio di un estremo realismo.
– Viene mostrato un piccolo ranocchio verde. Che sia un indizio del ritorno della celebre magia Toad?
– A partire dal minuto 5:00 si entra nel vivo del gameplay. Noctis sfodera alcune delle sue abilità di teletrasporto, prima che un gruppo di Goblin ed un possente Behemot facciano il loro ingresso in campo.
– Inizialmente vediamo un Noctis senza armi in pugno, e possiamo apprezzare la posizione di “schivata” del protagonista: quando è sfiorato da un nemico, Noctis si gira nella sua direzione protendendo le mani in avanti, per proteggersi dall’attacco. Anche la corsa ed il cambio repentino di direzione sono molto realistiche, il team ha davvero fatto un superbo uso del motion capture.
– Poco dopo Noctis sfodera una lancia e una gigantesca spada, alternando rapidamente le due armi.
– Come già sappiamo, durante il combattimento è possibile muoversi liberamente sullo schermo, saltare e interagire con gli oggetti presenti.
– I compagni di Noctis combattono autonomamente, e non sappiamo ancora in che misura potremo controllare le loro azioni (se con indicazioni generiche come in Kingdom Hearts oppure se con ordini dettagliati come in Final Fantasy XII)
– Intorno al minuto 6:30 Ignis fa ricorso ad un incantesimo di Fuoco, apparentemente aggiungendo questo effetto elementale alle sue armi.
– La reazione alla pioggia è davvero ottima, coinvolgendo non soltanto i personaggi ed i loro vestiti ma anche i mostri (il manto bagnato del Behemot) ed il campo di battaglia.
– Lo scontro si chiude con un poderoso Firaga lanciato da Noctis, e con un Behemot abbrustolito che si accascia al suolo.

Un’ultima chicca. In conclusione, il video mostra un’immagine della ragazza già presente nel trailer proiettato al TGS. Nel corso del trailer si è parlato di “Luna“, ma non sappiamo se sia effettivamente il nome della ragazza mostrata (che, d’altra parte, è incredibilmente simile alla Stella che già conosciamo). Si tratta di un nuovo personaggio? Dobbiamo aspettarci una triade Noctis – Luna – Stella? Oppure la “Luna” citata dai personaggi deve essere ancora mostrata, e la bionda ragazza è semplicemente Stella, con una diversa acconciatura e i lineamenti leggermente modificati in questi mesi di sviluppo?
Provate a dare uno sguardo alle varie immagini di Stella sinora rilasciate, e diteci cosa ne pensate!

 

Stella – 2009 – Final Fantasy Versus XIII
Final Fantasy XV
Final Fantasy XV

Stella – 2010 – Final Fantasy Versus XIII
Final Fantasy XV

Stella – 2011 – Final Fantasy Versus XIII
Final Fantasy XV Final Fantasy XV Final Fantasy XV

Stella – 2013 – Final Fantasy XV
Final Fantasy XV

??? – 2014 – Final Fantasy XV
Final Fantasy XV

 

Rinoa Heartilly

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento