Tra le tante interviste rilasciate di recente dal director della serie Kingdom Hearts, sta facendo molto discutere quella concessa al portale Gamespot: oltre alle già note informazioni sul futuro Kingdom Hearts III di cui vi abbiamo parlato negli scorsi giorni, Tetsuya Nomura ha speso qualche parola sul suo percorso lavorativo, sul significato che ha per sé la serie Kingdom Hearts e sull’inevitabile raffronto con la saga Final Fantasy

Tetsuya Nomura è attualmente al lavoro su Kingdom Hearts III e Final Fantasy VII Remake

Dopo aver parlato della presenza dei personaggi Final Fantasy in Kingdom Hearts III, a chiusura dell’intervista il director ha ricordato l’inizio della sua carriera con Hironobu Sakaguchi e di come abbia voluto applicare a Kingdom Hearts la stessa idea che il papà di Final Fantasy aveva coltivato per la “sua” saga. Questo lo ha portato a creare Kingdom Hearts come un gioco che potesse dirsi tale a 360 gradi, in grado di racchiudere tutto al suo interno. Requisito di cui invece, secondo Nomura, i Final Fantasy più recenti sembrano peccare…

Hironobu Sakaguchi, papà della saga Final Fantasy, ha dato la sua benedizione al capitolo più recente, FFXV

 

Domanda – Kingdom Hearts ha un grande significato per tante persone. Per alcuni simboleggia la loro infanzia, o una storia sull’amicizia. Che significato ha per te Kingdom Hearts?

Nomura – E’ probabilmente il titolo che rappresenta chi sono. Quando ho iniziato a lavorare come sviluppatore, prima di diventare un veterano nel settore, in quel periodo ho partecipato alla creazione di alcuni capitoli Final Fantasy con mr. Sakaguchi, il padre della saga Final Fantasy. A quel tempo, lui mi disse che Final Fantasy è un gioco che include tutto al suo interno. Non credo che oggi siano rimaste molte persone che abbiano davvero lavorato con lui sui Final Fantasy. Certo, la saga Final Fantasy è ancora attiva – sono impegnati a pubblicare nuovi titoli. Ma quando ho iniziato a creare Kingdom Hearts, in quel periodo mi sono allontanato da Final Fantasy. Certo, proprio adesso sto lavorando ad un capitolo Final Fantasy, ma c’è stato un tempo in cui non lavoravo a nessun capitolo Final Fantasy, e volevo davvero applicare l’insegnamento di Sakaguchi a Kingdom Hearts: volevo che fosse un gioco che includesse tutto. Così ho trasferito questa idea alla serie Kingdom Hearts. Guardando ai Final Fantasy più recenti, se devo essere sincero, non credo che incorporino più quell’idea, l’idea di includere tutto. Credo che Kingdom Hearts, per me, sia un gioco che racchiude tutto al suo interno. 

 

Kingdom Hearts III è atteso il 29 Gennaio 2019 su PlayStation 4 e Xbox One.

Rinoa Heartilly

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento