Prime Impressioni a caldo su FFVII Remake [NO SPOILER]

A oltre venti anni dall'uscita dell'originale settimo capitolo, arriva su PlayStation 4 FINAL FANTASY VII REMAKE, Parte 1 di un più ampio e misterioso Progetto. Ai comandi dell'ex SOLDIER Cloud, ritorniamo ad aggirarci tra le vie e i Reattori di Midgar, nella battaglia contro la ShinRa Inc ... e contro i demoni del nostro passato. Per la prima volta con sottotitoli ufficiali in italiano!
Regole del forum
Final Fantasy VII REMAKE non è una semplice "remasterizzazione" del settimo capitolo della saga ma, appunto, un suo "rifacimento", con modifiche evidentissime al gameplay e differenze più o meno importanti persino dalla storia originale. Senza considerare che non tutti gli utenti del Forum avranno necessariamente giocato al vecchio FFVII. Per questo motivo, non date nulla per scontato e segnalate con il comando o con il tag [SPOILER] [/SPOILER] ogni spoiler rilevante.
chaosx
Guerriero
Messaggi: 420
Iscritto il: 10 nov 2016, 20:54
Sesso: M

Re: Prime Impressioni a caldo su FFVII Remake [NO SPOILER]

Messaggio da chaosx »

Ci sto giocando in questi giorni.
Sono arrivato al capitolo 8.

Ho visto le "famigerate" immagini JPEG. La famigerata, anch'essa, porta in bassa risoluzione PS2. E quella manciata di textures che hanno 1/2 secondi di delay nel caricarsi.
Non lo so... A me sembra di fare lo schizzinoso giudicando il neo sul viso di un angelo. Questo è un sogno che si è avverato.
La gente su Internet è matta.
Tutto il resto di quello che si vede e si sente a schermo sprizza qualità, cura, e poco riciclaggio da ogni poro.
Sicuramente è hate a buffo sul gioco famoso, di successo, che è riuscito bene, ed è curato con passione.
Oppure per le Nomurate del nuovo plot.

È evidente come sia vero quello che si dice però, non ho mica l'anello al naso: Ti fanno camminare molto e strisciare in spazi stretti per evitare al 100%, senza possibilità di scampo, che il giocatore possa correre e non dare cosi tempo al gioco di caricare le ENORMI e dettagliatissime, seppur lineari, mappe di Midgar.

Anche il fatto di allungare il brodo: non so. Sarò io che amo molto i preliminari, mentre alla maggior parte del resto del mondo piace andare subito al sodo. Sta di fatto che, sia le nuove aggiunte come il capitolo dedicato a Jessie, sia la contestualizzazione data ai 2 capitoli dedicati al raggiungimento del secondo reattore, sono:
Innanzitutto di alta qualità oggettiva, rappresentata da puri dettagli tecnici, che siano doppiaggio e ambientazioni create per l'occasione.
E poi:
1) Ci sono aggiunte di minigiochi glorificati, che spezzano e variano l'azione, e che sono un misto tra KH DDD e il FFVII originale. Chi li ha giocati capirà;
2) Permettono di avere il tempo di affondare i denti sul nuovo battle system.

Davvero. Come pensava la gente di avere il tempo per farlo se si andava di pari passo con il ritmo dell'originale FFVII? In due schermate con i combattimenti casuali puoi farlo. Fai avanti e indietro in loop...
Ma qui? Non scherziamo.
La progettazione di questi dungeon è, finora per quello che ho visto io, calibrata, pensata, e progettata al dettaglio.

Per quello che mi riguarda, le note dolenti sul sistema di combattimento si concentrano principalmente sul fatto che ad ogni nuovo boss è una festa di botte ricevute perché non sai il pattern, ed il sistema non da libertà ASSOLUTA come un DMC5.
Le battaglie con i boss sono pensate chiaramente per essere rigiocate più volte, farle meglio e apprezzarle imparando il cambiare delle varie situazioni, piuttosto che rimanerne soddisfatti al primo approccio.
Non riesci a "domarle" con i pregi di un Soulslike o di un DMC. Non perché qui siano difficili. Ma perché sono spettacolarizzate, e gli attacchi non sono completamente evitabili. A meno di essere dei mostri e sfruttare le debolezze e lo stagger per immobilizzare il nemico in loop. L'ho visto fare su YouTube, e non è divertente.

Poi io stesso dalla prossima partita cambierò decisamente approccio, perché non va ASSOLUTAMENTE giocato come un DMC. Le botte le prendi ed è pure meglio, perché cosi ti si carica la barra Limit. Puoi caricarla però anche ad ogni Stagger che infliggi al nemico, incentivando il giocare bene.
Usare gli shortcuts ogni tanto fa figo ed è bello, ma è decisamente più utile fermare il tempo e pensare bene alla prossima azione da fare. Perché con i danni ti carichi la Limit sì, ma rischi di andare spesso e volentieri K.O. e perdere qualche barra ATB per resuscitare il malcapitato di turno.
Bisogna anche sfruttare gli MP e non conservarli (almeno a Normal dove puoi usare gli etere), che tanto si ricaricano ad ogni panchina, mentre io invece li risparmiavo preferendogli le abilità senza MP.

Per concludere, sono, come detto, al capitolo 8 con 12/13 ore di gioco, e mi sto divertendo assai.
Tra l'altro rimanendo a bocca aperta in varie occasioni, ma specialmente per tutto l'inizio del capitolo della chiesa, al punto che mi si era seccata la cavità orale! :asd:
Da buon Fanboy... :smt007
chaosx
Guerriero
Messaggi: 420
Iscritto il: 10 nov 2016, 20:54
Sesso: M

Re: Prime Impressioni a caldo su FFVII Remake [NO SPOILER]

Messaggio da chaosx »

Continuo:

Sì, è molto meglio giocarlo così.
Inizi attaccando a testa bassa, passando da un personaggio all'altro, per far riempire a tutti le barre ATB.
Poi le usi per tempestare i nemici di abilità e concatenazioni di magie. In questo modo cerchi di sfruttare debolezze e stagger.

Ogni tanto passi a Cloud per parryare certi nemici.

Non vale la pena mettersi troppo in guardia, o cercare di dodgare tutti gli attacchi.
Quando hai imparato i pattern dei nemici, puoi allora parare i colpi più evidenti e che ti stordirebbero. Ma alla prima Run, in Blind e non in modalità Difficile, quindi con la libertà di usare gli oggetti, per godersi il gioco non serve.

Quando bisognerà usare gli MP con parsimonia in Hard Mode, allora rivaluterò una seconda volta.

Infine ho trovato intelligente il fatto che ad ogni K.O. dei personaggi, perdono le barre ATB, cioè quelle d'azione, ma non la barra Limit, a differenza dell'originale.
In questo modo, devi avere più cura di conservare qualche barra ATB, se non vuoi trovarti con i personaggi K.O., e gli unici ancora vivi svuotati di barre e incapacitati nell'immediato (perché se vuoi riempirle, a parte usare un boost di una materia particolare e limitata, devi passare all'offensiva...) di soccorrere gli alleati.
Perché quando li resusciti, almeno senza Arise, che probabilmente fulla gli HP ma costerà un botto di MP, i personaggi stanno con gli HP nella zona rossa come da tradizione, e perciò attaccare con loro subito per riempire l'ATB non è una buona idea...
chaosx
Guerriero
Messaggi: 420
Iscritto il: 10 nov 2016, 20:54
Sesso: M

Re: Prime Impressioni a caldo su FFVII Remake [NO SPOILER]

Messaggio da chaosx »

Ormai, dopo 40 ore circa, l'ho praticamente finito.
Mi rimane solo quello che probabilmente è il boss finale di questa prima parte, che ho rinunciato ieri notte a battere perché mi aveva umiliato e sconfitto già due volte, ed ero troppo stanco dalla sessione di 3/4 ore di gioco che stavo facendo. Però non mi ha sconfitto perché ero stanco, ma proprio perché ho gestito malissimo lo scambio di colpi, sprecando barre ATB su barre ATB.

Dopo essere andato incontro ad una decina di Game Over in questa Blind Run (di cui due nel minigioco principale! :smt005 ), anche contro nemici semplici specialmente nel capitolo 17, usando Ether, Mega-Potion, Phoenix Down e Cure a raffiche preoccupanti ( :asd: ), posso tranquillamente dire che, contro i nemici più forti, bisogna capire bene il momento giusto in cui spendere le preziose barre ATB. Capendo quali sono gli attacchi destabilizzanti e quali no. Altrimenti ti ritrovi con una marea di pozioni e MP per cure, ma non ci puoi fare niente perché hai sprecato le barre e sei a secco. Hai pochi HP, ma devi attaccare se vuoi riempirle e quindi è finita.
Inoltre è anche importante con i boss, comprendere se vale la pena o meno di evitare un attacco, oppure pararlo.
È assolutamente il FF più tecnico che abbia mai giocato. E finirlo si sta rivelando davvero soddisfacente IMO.
Forse solo il XII ha bisogno di più pianificazione, però poi col setting perfetto per la situazione del momento, si gioca da solo...

Aerith è il personaggio che, se usato bene, con le sue abilità può essere considerato OP. Certo gli MP non sono infiniti...

Per quanto riguarda invece la trama, dopo esser stato fedelissimo agli eventi dell'originale fino alla superstrada finale, alla fine questo Remake prende, inspiegabilmente, la via del trip Nomuriano così, a buffo.
Dopo che avrò visto l'Ending cercherò di razionalizzare meglio...
Per ora mi limito a dire che è tutto troppo forzato. Dopo tutta la figaggine che questo Remake ci propone in maniera costante, Midgar poteva tranquillamente finire con la contemplazione del gruppo dal confine della città, e nessuno avrebbe detto: "Ah"... :mmh:

P.S. Ma quanto è figo Rufus? :supercool:
Rispondi

Torna a “Final Fantasy VII REMAKE”