Il signore degli anelli

Mayor Deliftner
User
Messaggi: 134
Iscritto il: 14 apr 2010, 10:53
Sesso: M

Re: Il signore degli anelli

Messaggio da Mayor Deliftner »

Si, come dice Vycos, ma come ho dietto anch'io, tenere l'Anello nascosto nn è una soluzione, perchè Sauron ha gia dimostrato di avere un esercito superiore. Lascia perdere Aragorn, Legolas, Gimli e compagnia bella, che come protagonisti fano il vuoto intorno a loro, ma alle lunghe gli Orchi sterminerebbero gli eserciti umani che sono anche i più numerosi. Senzi gli Umani, far fuori anche Nani ed Elfi non ci vorrebbe molto, senza contare che tutti i morti umani diventerebbero orchi.
Anche a Minas Tirith hanno vinto per puro culo, grazie all'intervento di Aragorn e dell'esercito fantasma (che non potranno usare una seconda volta), uguale al Fosso di Helm solo grazie a Gandalf e anche a Mordor, se l'anello nn fosse stato distrutto, avrebbero fatto tutti una brutta fine.
Come vedi nn c'era una grande scelta.

Ovviamente ci sarebbero state soluzioni più semplici, tipo far portare l'anello a Gandalf anche avvolto da un panno, ma lui afferma che nn osa nemmeno pensarci perchè atraverso lui eserciterebbe un potere troppo grande e vabè, ma avrebbe potuto accompagnare Frodo con la sua amica Aquila e ci avrebbero messo 1/100 del tempo, correndo 1/100000 dei pericoli che hanno affrontato.... ma dopo nn sarebbe stato Il Sinore degli Anelli :asd:
vendicagiusti

Re: Il signore degli anelli

Messaggio da vendicagiusti »

Infatti si è visto come gli ent l'abbiano fatta pagare a saruman. Mai sottovalutare le piante. :nono:
Altra cosa da dire, come mai theoden non ha mai chiesto aiuto a esgaroth sul lago lungo nella regione di dale? Va bè che la città era molto a nord ma se servivano guerrieri per combattere gli orchi a minas tirith, perchè non ha chiesto aiuto anche a loro?
Avatar utente
Vykos
Moderatore
Messaggi: 4912
Iscritto il: 06 ott 2005, 23:00
Località: Pisa

Re: Il signore degli anelli

Messaggio da Vykos »

Infatti si è visto come gli ent l'abbiano fatta pagare a saruman. Mai sottovalutare le piante. :nono:
Già, si è visto come gli ent sono entrati in una Isengard vuota cogliendo Saruman alla sprovvista tutti in massa. Pensa un po'se Saruman con i 10mila uruk inviati al fosso di Helm + quella cinquantina di migliaia di orchi inviati da Mordor + i nove nazgul sulle viverne fossero andati a bussare alla foresta stregata. Non è proprio la stessa cosa che hanno affrontato gli ent, non ti pare?
I'll become one with the Planet...
________________________________________
vendicagiusti

Re: Il signore degli anelli

Messaggio da vendicagiusti »

... e per quanto riguarda esgaroth?
Avatar utente
Vykos
Moderatore
Messaggi: 4912
Iscritto il: 06 ott 2005, 23:00
Località: Pisa

Re: Il signore degli anelli

Messaggio da Vykos »

Mi pare davvero troppo distante.
I'll become one with the Planet...
________________________________________
vendicagiusti

Re: Il signore degli anelli

Messaggio da vendicagiusti »

Considera che in pochi giorni sono arrivati a mordor i soldati di rhun. E anche loro vivono abbastanza a nord, più precisamente a sud est di dale.
Avatar utente
Vykos
Moderatore
Messaggi: 4912
Iscritto il: 06 ott 2005, 23:00
Località: Pisa

Re: Il signore degli anelli

Messaggio da Vykos »

Uhm, ho ripreso una mappa perchè non ricordavo bene. Edoras è a meno della metà della distanza da Mordor rispetto ad Esgaroth.
I'll become one with the Planet...
________________________________________
vendicagiusti

Re: Il signore degli anelli

Messaggio da vendicagiusti »

Ok, la distanza tra edoras e esgaroth è maggiore. Però mi sembra impossibile che sauron non abbia preso di mira dale. Si è alleato con i territori di rhun, isengard e harad, dopodichè ha lanciato l'attacco alla terra di mezzo. E non ha pensato che a nord di rhun c'era un altro popolo libero? Perchè ricordo che secondo il libro, gli orchi di saruman erano arrivati nella contea dando luogo alla battaglia di lungacque. Questo nel film non c'è ma è successo. Quindi, il male ha attaccato la contea che di sicuro non costituiva una minaccia per mordor e isengard. Però esgaroth che era una città di uomini liberi con guerrieri valorosi non si sono nemmeno sognati di attaccarla. O almeno avere delle informazioni sul territorio.
Avatar utente
Vykos
Moderatore
Messaggi: 4912
Iscritto il: 06 ott 2005, 23:00
Località: Pisa

Re: Il signore degli anelli

Messaggio da Vykos »

Quella riguardante la Contea potrebbe anche essere un'incoerenza, anche se Esgaroth risponde al regno di Gondor e dunque cadendo Minas Tirith andrebbe lo stesso poco lontano. E' possibile anche che Saruman avesse attaccato la Contea che era una preda facile per avere degli schiavi e che Esgaroth fosse fuori dalla sua portata corrente dato che gli eserciti erano impegnati su più fronti diversi.
I'll become one with the Planet...
________________________________________
vendicagiusti

Re: Il signore degli anelli

Messaggio da vendicagiusti »

Su esgaroth ho commesso una papera. Non mi ricordavo di questo (ciò è grave :smt104 ).
http://it.wikipedia.org/wiki/Esgaroth
Mayor Deliftner
User
Messaggi: 134
Iscritto il: 14 apr 2010, 10:53
Sesso: M

Re: Il signore degli anelli

Messaggio da Mayor Deliftner »

Comunque sia, si sa come sono gli umani, indipendenti, orgogliosi ed egoisti e difficilimente creano alleanze anche tra di loro se non per motivi particolari o vantaggio reciproco. Denethor II non aiuta Rohan nella battaglia del Fosso di Helm perchè gia si è arreso al fato, lo stesso Theoden inizialmente è deciso a NON aiutare Gondor nella battaglia di Minas Tirith, anche se poi cambia idea solo grazie a Gandalf e Aragorn.
Quindi non è vero che un mal comune unisce gli umani, anzi, gli uomini riescono a farsi la guerra anche durante periodi di crisi comune, e Theoden si intestardisce anche se sa benissimo che una volta caduta Minas Tirith, del regno umano sarebbe rimasto cosi poco che Sauron avrebbe potuto liberarsene con un colpo di spazzola.

Quello che hanno ottenuto nel Signore degli Anelli era il massimo che si poteva pretendere, anche gli Elfi sono intervenuti solo per un ultima reminescenza di allenaza con gli umani e, molto probabilmente, anche grazie all'influenza di Arwen, altrimenti se ne sarebbero andati lasciando gli uomini al loro destino.
vendicagiusti

Re: Il signore degli anelli

Messaggio da vendicagiusti »

Rieccomi qua a fare domande sul signore degli anelli. Allora, ci sono un paio di cose che non mi tornano.
Innanzitutto, come mai gandalf non ha utilizzato le aquile? Ho visto il video su youtube che faceva vedere che era molto più semplice volare con le aquile per raggiungere il monte fato.
Poi, perchè l'anello non è partito con gli elfi verso l'ovest?
Altra cosa, gandalf ha consigliato alla compagnia di attraversare le miniere di moria (non come nel film dove era contrario) mentre boromir alla breccia di rohan. Ma perchè questa scelta così stupida? Gandalf sapeva che le miniere erano pericolose, infestate dagli orchi e con il balrog che si aggirava la dentro. Non era meglio correre un rischio minore avvicinandosi a insengard per la breccia di rohan?
Ultima cosa, nel libro c'è scritto che il fuoco di un drago poteva sciogliere l'anello. Togliendo smaug che era morto e visto che il balrog era nelle vicinanze, perchè non fare sciogliere l'anello con le sue fiamme? Non credo che esse fossero molto più deboli rispetto alle fiamme di un drago.
Avatar utente
Vykos
Moderatore
Messaggi: 4912
Iscritto il: 06 ott 2005, 23:00
Località: Pisa

Re: Il signore degli anelli

Messaggio da Vykos »

Innanzitutto, come mai gandalf non ha utilizzato le aquile? Ho visto il video su youtube che faceva vedere che era molto più semplice volare con le aquile per raggiungere il monte fato.
Bravo, l'ho sempre sostenuto anch'io questo e la gente mi ha sempre risposto "eh ma non ci sarebbe stato il paragone allegorico tra viaggio materiale e viaggio morale". A parte che l'unico personaggio che cambia di carattere - e dico l'unico - in tutto il SdA è Aragorn in quanto Frodo e Sam ne avran passate di tutti i colori ma rimangono esattamente gli stessi cazzeggioni dell'inizio, quindi il viaggio morale è un po'una balla che piace sostenere sia presente nella storia, ma poi per questo fattore delle allegorie non ho alcun interesse sul piano logico. Se c'è un'incoerenza c'è un'incoerenza, a Tolkien posso anche perdonarla perchè il fantasy non era un genere navigato ai suoi tempi, si può dire anche che la cosa non avrebbe reso possibile il racconto, però rimane sempre tale. Se non voleva che lo fosse doveva porre delle premesse ben precise che non sono state poste, quindi la risposta alla tua (ed anche mia) domanda è solo "perchè altrimenti non si poteva scrivere la storia".
Ma perchè questa scelta così stupida? Gandalf sapeva che le miniere erano pericolose, infestate dagli orchi e con il balrog che si aggirava la dentro. Non era meglio correre un rischio minore avvicinandosi a insengard per la breccia di rohan?
Perchè non c'era la certezza di riuscirci in quanto Saruman è pericoloso più del Balrog dato che 1) sapeva dell'Anello, 2) lo cercava attivamente, 3) è dotato di un intelletto molto superiore, 3) ha già dimostrato di poter usare Gandalf come mocio per lavare i pavimenti. Quindi, essendo nel dubbio su cosa sia meglio fare e per evitare rancori all'interno della compagnia (che sarebbero stati amplificati dall'Anello), Gandalf fa l'unica scelta saggia: lasciar decidere a quello che è il fulcro del gruppo - per importanza ovviamente, non per altro.
Ultima cosa, nel libro c'è scritto che il fuoco di un drago poteva sciogliere l'anello. Togliendo smaug che era morto e visto che il balrog era nelle vicinanze, perchè non fare sciogliere l'anello con le sue fiamme? Non credo che esse fossero molto più deboli rispetto alle fiamme di un drago.
A saperlo il WWF avrebbe ben messo sotto vetro il povero Smaug... il Balrog difficilmente avrebbe potuto sciogliere l'Anello, non perchè le fiamme fossero meno potenti (anche se potrebbe pure esser così), ma per una questione di anatemi. Arbitrariamente, Tolkien ha deciso che nella sua ambientazione l'Anello era vulnerabile ad un certo tipo di fuoco. Inoltre il fuoco del Balrog è di natura corrotta esattamente identica a quella di Sauron, cioè un Maia caduto preda dell'oscurità, per cui credo che, in un'ambientazione studiata sulle metafore cattoliche di bene e di male, questo lo rendesse impossibilitato a prevalere sull'Anello.
I'll become one with the Planet...
________________________________________
vendicagiusti

Re: Il signore degli anelli

Messaggio da vendicagiusti »

Perchè non c'era la certezza di riuscirci in quanto Saruman è pericoloso più del Balrog dato che 1) sapeva dell'Anello, 2) lo cercava attivamente, 3) è dotato di un intelletto molto superiore, 3) ha già dimostrato di poter usare Gandalf come mocio per lavare i pavimenti. Quindi, essendo nel dubbio su cosa sia meglio fare e per evitare rancori all'interno della compagnia (che sarebbero stati amplificati dall'Anello), Gandalf fa l'unica scelta saggia: lasciar decidere a quello che è il fulcro del gruppo - per importanza ovviamente, non per altro.
Certo, invece il balrog era innocuo. Ha solo quasi fatto fuori gandalf. Inoltre anche le miniere di moria non erano sicurissime. Senza contare che a khazad dum nessuno poteva aiutare la compagnia. Almeno a rohan i membri potevano essere aiutati dai rohirrim o rifugiarsi a fangorn. A moria erano circondati dagli orchi.
A saperlo il WWF avrebbe ben messo sotto vetro il povero Smaug... il Balrog difficilmente avrebbe potuto sciogliere l'Anello, non perchè le fiamme fossero meno potenti (anche se potrebbe pure esser così), ma per una questione di anatemi. Arbitrariamente, Tolkien ha deciso che nella sua ambientazione l'Anello era vulnerabile ad un certo tipo di fuoco. Inoltre il fuoco del Balrog è di natura corrotta esattamente identica a quella di Sauron, cioè un Maia caduto preda dell'oscurità, per cui credo che, in un'ambientazione studiata sulle metafore cattoliche di bene e di male, questo lo rendesse impossibilitato a prevalere sull'Anello.
Non ho capito la battuta su smaug. Comunque, non capisco la differenza tra il fuoco del balrog e quello del drago. Oscuro o non oscuro, la temperatura è quella. Anche su FFX il fuoco blu simbolo di morte è caldo uguale.
Resta ancora irrisolto il mistero sul percè l'anello non è stato portato a ovest.
Teoskaven
SeeD
Messaggi: 1028
Iscritto il: 14 apr 2009, 13:13
Sesso: M

Re: Il signore degli anelli

Messaggio da Teoskaven »

Se permettete qua provo a rispondere io:
vendicagiusti ha scritto:Certo, invece il balrog era innocuo. Ha solo quasi fatto fuori gandalf. Inoltre anche le miniere di moria non erano sicurissime. Senza contare che a khazad dum nessuno poteva aiutare la compagnia. Almeno a rohan i membri potevano essere aiutati dai rohirrim o rifugiarsi a fangorn. A moria erano circondati dagli orchi.
Gandalf nel libro specifica che già allora Saruman aveva fatto il lavaggio del cervello a Tehoden: come minimo il Bianco avrebbe stretto la presa mentale e avrebbe convinto pure i Rohirrim a dare la caccia alla Compagnia, senza dimenticare che aveva a disposizione orchi di Mordon, Huruk-ai creati in provetta e i comunisti Uomini selvaggi dalla sua parte: credo che sfuggire a dei fragili Goblin e un Balrog fosse decisamente meglio che sfuggire a 3-4 eserciti molto più numerosi e coriacei.
Vendicagiusti ha scritto:Non ho capito la battuta su smaug. Comunque, non capisco la differenza tra il fuoco del balrog e quello del drago. Oscuro o non oscuro, la temperatura è quella. Anche su FFX il fuoco blu simbolo di morte è caldo uguale.
Resta ancora irrisolto il mistero sul percè l'anello non è stato portato a ovest.
Vykos si riferiva al fatto che Smaug è uno degli ultimi draghi di tutta la terra di Mezzo: gli altri si sono rifugiati a Nord del Forodwaith quando i Goblin avevano conquistato il Monte Gundabad.
Per quanto riguarda il fuoco: Tolkien specifica che l'Unico Anello non può essere distrutto dal Fuoco dei draghi o del Balrog semplicemente perchè è molto più potente degli altri Anelli del potere (e a proposito: Gandalf porta uno dei 3 Anelli donati agli Elfi), e può solo essere distrutto dallo stesso calore da cui è stato generato, quello del Monte Fato.
Se poi credi che il fuoco sia uguale in ogni forma ti ricordo che in One Piece Ace (uomo infuocato) è stato proprio ucciso perchè bruciato da Akainu (uomo-lava) :sisi:
Rispondi

Torna a “Libri&Co.”