A partire da oggi, la versione PC (Steam) di Rise of the Tomb Raider potrà abilitare il supporto a DirectX 12 per migliorare ulteriormente l’esperienza grafica e di gioco. Nei prossimi giorni è atteso un aggiornamento analogo anche per la versione Windows 10, mentre soltanto nel corso dell’anno il gioco approderà su console PS4.



Superare i confini delle tecnologie su PC è sempre stata una passione del team di sviluppo di Nixxes, e Crystal Dynamics e Square-Enix sono stati dei partners eccellenti nel perseguire questo obiettivo. Una delle sfide più impegnative nello sviluppo su PC è garantire ai giocatori, su quante più configurazioni PC possibile, di avere un’ottima esperienza di gioco.

Per noi, questo significa garantire una grandiosa esperienza di gioco anche agli utenti con PC più datati, ma significa anche assicurare a chi dispone di macchine all’avanguardia il top del top, la più alta qualità grafica, frame-rate e altre migliorie tecniche. Siamo molto entusiasti delle nuove DirectX 12 API disponibili su Windows 10. Nella patch pubblicata oggi su Steam – e presto in arrivo sul Windows 10 Store – aggiungeremo il supporto a DirectX 12 in Rise of the Tomb Raider. Developers Team

Rinoa Heartilly

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento