Crystal Dynamics ha preso l’arrivo di PlayStation 4 Pro molto seriamente, e subito dopo il PlayStation Meeting di Sony ha svelato al pubblico i suoi piani per Rise of the Tomb Raider, atteso proprio su console PlayStation 4 l’11 Ottobre. Come già sappiamo, il secondo capitolo della rinnovata saga Tomb Raider sarà uno dei primi titoli compatibili con la nuova console PS4 Pro, e ne abbiamo già potuto ammirare il trailer in risoluzione 4K.



Ma c’è di più. Sappiamo che PS4 Pro è in grado di offrire il meglio di sé con (costosi) televisori 4K, ma non solo: la nuova console sfodera infatti una potenza hardware comunque amplificata rispetto alla classica PS4 che si farà sentire anche su schermi classici, per cui Crystal Dynamics ha ben pensato di offrire ai giocatori 3 differenti modalità grafiche con cui giocare Rise of the Tomb Raider, per valorizzare al meglio l’esperienza di gioco in base alla tv effettivamente posseduta. Abbiamo così le modalità “4K Resolution“, “High Framerate” e “Enriched Visuals“.

  • 4K Resolution mostra il gioco in risoluzione 4K, sui televisori che supportano questa risoluzione, a 30 frame per second.
  • High Framerate spinge il framerate oltre la soglia dei 30 fps in risoluzione 1080p con l’obiettivo dei 60 fps per un’esperienza di gioco più fluida.
  • Enriched Visuals incrementa la qualità grafica complessiva del gioco per un’esperienza di gioco più realistica, a 1080p e 30 fps.

Rinoa Heartilly

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento