Probabilmente, World of Final Fantasy sarà il prossimo gioco col nome Final Fantasy ad uscire su Playstation 4 e Playstation Vita (su quest ultima sicuro). Hiroki Chiba, il director, comincia a parlare un po’ del sistema di gioco.

 

 

Chiamato ノセノセ [leggasi: nosenose], o tradotto sistema di impilazione, la meccanica già vista nel trailer avrà un ruolo vitale nel sistema di combattimento. Questo permetterà fino a tre personaggi di impilarsi durante un combattimento per dare vita ad un solo fortissimo personaggio.

Tramite l’impilazione, i personaggi condividono i loro HP ed MP e sono considerati un membro unico, che lo rende più difficile da essere sconfitto, spiega il director Chiba nella sua intervista a Famitsu. Non solo quello, ma i comandi utilizzabili, la forza e la difesa d’attacco dipendono tutte dalle combinazioni di personaggi impilati.

I gemelli protagonisti saranno capaci di cambiare forma da una taglia normale ad una forma chibi. In base a ciò, loro potranno impilare mostri più grandi che hanno catturato, oppure impilare dei mostri più piccoli alla cima di questi.

Ovviamente, fondersi sembra una cosa fighissima. Ma Chiba ha detto che ci saranno dei vantaggi anche nello stare separati. Quando si combatte separatamente, avrai fino a sei personaggi a tua disposizione, che permetteranno un maggior numero di azioni. Il processo di impilazione e separazione durante il combattimento aggiungerà un valore tattico ad esso.

 

 

Anche I nemici utilizzeranno il sistema nosenose, rendendo il titolo più difficile, ma Chiba ha rivelato che sarà possibile distruggere l’unione dei mostri tramite abilità specifiche. Ovviamente, però, questa cosa vale anche per i nemici, quindi bisogna stare attenti.

Il gioco avrà due tipologie di invocazioni. Le prime sono chiamate Mega Mirage Summon (i mostri nel gioco si chiameranno mirage) che ha un sistema simiel alle invocazioni di FF X dove le invocazioni rimangono al tuo fianco. Le seconde sono le Savior Summon, che permetterà l’invocazione dei personaggi dagli altri FF per un aiuto in battaglia.

 

 

Stando a Chiba, il gioco è completo al 30/40%. Il sistema stesso è nella fase di tweaking. È ad un punto dove molte parti sono già giocabili. Chiba sottolinea come lo sviluppo di WoFF sia il più rapido tra i vari giochi alla quale ha lavorato in questi 22 anni di servizio alla Square. Sembra che la durata si assesti intorno a quella di Type-0. Chiba ha pure lavorato al Gold Saucer di Final Fantasy VII, e spera di poter portare qualche minigioco anche in World of Final Fantasy.

 


Brian Farey

Brian Farey

Sono Stefano, e la mia carriera videoludica inizia dal NES proseguendo con la Playstation. La conoscenza (e l'amore) con Final Fantasy scatta col settimo capitolo: da lì in poi inizio a ricercare e a studiare ogni singolo aspetto, passato e presente, della serie sulla fantasia finale. Ed è ciò che mi ha portato a scrivere per il più grande fansite italiano sulla saga. Apprezzo anche vari altri titoli videoludici (Yakuza e Metal Gear su tutti), vari anime, manga e musica in generale.

Lascia un commento