Avete finalmente chiuso i primi 4 turni di Coil of Bahamut? Allora è giunto il momento di affrontare Turn Five. Ma attenzione. Non sarà facile come lo è stato con i primi quattro. Lo scopo di t5 è sconfiggere il boss, Twintania, ma questo è un combattimento complesso (sì, ben più complesso di t1,t2 e t4 e più difficile di molti primal Extreme) che si articola in varie fasi, quale più difficile, quale meno. Ciò non vuol dire che non possiate vincere ovviamente, anzi, con un po' di pazienza, tentativi, allenamento e la guida del Diary, riuscirete sicuramente.

Nota bene: la guida prende in considerazione un equipaggiamento di livello medio pari a 100-110. Se il vostro item level è più basso, probabilmente incontrete grosse difficoltà nelle fasi più avanzate del combattimento. Viceversa, se il vostro item level è superiore alla soglia 100-110, il combattimento si svolgerà con maggiore rapidità a causa dei più alti danni inflitti al boss e alla maggiore resistenza ai suoi colpi.


Preparazione

Innanzitutto è necessario sapere che esistono sostanzialmente due strategie per affrontare Twintania, con la distinzione che è data dal numero di tank nel vostro party: è possibile cioè affrontare il combattimento con la formazione "classica" (2 tank, 2 healer e 4 DPS), oppure con la formazione "monotank" (1 tank, 2 healer e 5 DPS), inutilizzabile ai tempi della 2.0, ma molto efficace ora, grazie all'Echo del 20% sempre presente ed attivo in Binding Coil che consente al vostro unico tank di resistere da solo ai potenti colpi del boss e delle adds. Sia che decidiate di usare la strategia classica, sia che optiate per quella monotank, per Twintania vi serviranno necessariamente:

- un Paladin, che deve essere l'off tank se optate per la strategia classica ed ovviamente l'unico tank se optate per quella monotank. In altre parole l'unico utilizzo dello Warrior in Twintania è come main tank nella strategia classica, ciò perché in fase 4, come apprenderete leggendo, è necessario stunnare diverse volte alcuni mob e le stun del paladino risultano ben più efficaci;
- un caster, ovverosia un Black Mage o un Summoner. Ciò perché in fase 3 vi servirà la limit break AOE del caster, in modo da eliminare le add che arriveranno in maniera molto rapida;

e, avendone disponibilità, consigliamo di portare:

- uno Scholar, in modo da non affrontarlo con 2 White Mage, cosa sconsigliata in quanto il boss può far sì che Cure II sia molto indebolito in certi momenti a causa del debuff "infirmity" sul tank, che riduce nettamente le cure ricevute. Questo rende difficoltosa al Mago Bianco la cura del tank: ecco perchè è consigliabile avere uno Scholar che si occupi esclusivamente del tank, lasciando al WHM la cura del party laddove ci sia bisogno (la battaglia è comunque gestibile anche con due WHM, infatti la nostra prima kill avvenne proprio con questa formazione);
- un melee per poter usare la limit break fisica su Twintania e per aiutare il Paladin a stunnare in fase 4 nella strategia Monotank (in questo caso il melee è in realtà quasi essenziale).

E' raccomandato un valore di Accuracy:

- per i BLM >= 435;
- per i SMN >= 450;
- per i melee e Bard >= 470;
- per i tank >= 480.

Terminati tutti i preparativi passiamo ad illustrare la strategia per vincere. Data l'ormai assoluta preferenza per la strategia Monotank, fatto dovuto essenzialmente all'echo ed all'item level assai più elevato di quello con cui un tempo si affrontava il fight, illustrerò solo questa.



Strategia monotank (1 tank, 2 healer, 5 DPS)

Ecco come funziona la strategia, phase by phase.


Phase 1 - Warm up

Non è davvero niente di che. Il fight si presenta con Twintania a centro arena e tre add che gli svolazzano intorno. Il tank pulla e si prende tutte le adds più Twintania. Potrebbero arrivare danni massicci quando i tank ha l'aggro di Twintania più tutte e tre le add, pertanto è caldamente consigliato l'uso di qualche cooldown. Mettete i numeri sulle adds e attaccatele in ordine. Quando le 3 add sono morte, posizionatevi vicino a Twintania (ma non sotto, in modo da non prendervi l'attacco AOE plummet di cui parleremo a breve) e attaccate il boss fin verso l'85%: intorno a questa percentuale il drago lascerà cadere un cerchio nero ben visibile, il cosiddetto Neurolink. Ciò segna l'inizio della fase 2 ed in generale, quando un Neurolink cade, significa sempre che si è passati alla fase successiva. Che siate tank, healer o DPS, usate la prima fase per familiarizzare con due attacchi fondamentali che si ripeteranno per tutto il fight tranne che in fase 3. Non starò a citarli in ogni fase, tuttavia ci saranno:

- Plummet: è un forte attacco AOE fisico a forma di cono che causa molti danni. I DPS possono evitarlo semplicemente facendo in modo di non posizionarsi sotto o molto vicino a Twintania, il tank invece è praticamente costretto a subirlo ogni volta, quindi gli healer dovranno ovviamente essere pronti a curarlo;
- Death Sentence: è una delle meccaniche base di Twintania. Ogni 30/35 secondi, il drago casterà questo attacco che causerà una immane quantità di danni al tank. Ai tempi della patch 2.0, un solo Death Sentence non schermato poteva essere sufficiente ad uccidere istantaneaente il main tank. Oggi fortunatamente con Echo ed overgear non è più così, ma è bene che prendiate sempre queste precauzioni in modo da evitare brutte sorprese:

1)  fate in modo che il tank abbia Stoneskin e possibilmente anche Galvanize attivi sempre prima di ogni Death Sentence,
2) usate Virus su Twintania ogni qual volta possibile in modo da mitigare l'effetto dell'attacco,
3) se possibile fate in modo che lo Scholar tenga sempre attiva la Sacred Soil sul tank,
4) tenete sempre il tank con il più possibile della vita, almeno i 3/4, in modo tale che se per disattenzione o per sfortuna le protezioni precedenti dovessero mancare, il tank dovrebbe rimanere con poca vita, ma comunque sopravvivere,
5) tenete presente che spesso e volentieri, dopo una Death Sentence, arriverà un Plummet, quindi siate veloci con le cure,
6) è caldamente consigliata una macro che conti 30 secondi dopo ogni Death Sentence ed avverta il party dell'imminente arrivo dell'attacco.

L'ho già detto, ma data la sua importanza lo ripeto: Death Sentence sarà presente in tutte le fasi tranne la 3. Quindi occhi aperti. Quando Twintania ha raggiunto l'85% ed il Neurolink è caduto, passerete alla fase 2. Nello screenshot sotto mostriamo il temuto attacco Death Sentence.


Twintania


Phase 2 - Conflagration e Fireball

La prima cosa da fare è dividersi in due gruppi. Supponendo che abbiate uno Scholar in party, considerando il Pet ed escludendo il Tank, avete otto componenti da dividere in due comodi gruppi da quattro. Solitamente è conveniente arrangiare i gruppi in questo modo: i due healer + Eos + il DPS con meno vita da un lato, i rimanenti 4 DPS dall'altro. Se invece non avete nessun pet in party, allora dividetevi in un gruppo da 4 ed un gruppo da 3, avendo cura di mandare nel gruppo da 3 i tre componenti del party con più vita. Come mai è necessaria la divisione in due gruppi? Per poter gestire i due attacchi principali che Twintania userà in questa fase: Fireball e Conflagration.

La Fireball è riconoscibile per un segnalino rosso a forma di triangolo che viene posto sulla testa del destinatario, mentre la Conflagration è un cerchio blu/nero sempre posto sulla testa del malcapitato. Chi ha la Fireball (chi ha il segnalino rosso) deve avvicinarsi al suo gruppo in modo da dividere il danno tra i vari membri del party: essa  infatti, causa circa 12.000 punti di danno, che però vengono divisi per il numero di membri che la subiscono. In altre parole, se nel raggio della Fireball si trovano quattro persone, allora il danno verrà diviso tra queste quattro persone ed esse prenderanno all'incirca 3.500 punti di danno a testa. Mostriamo il segnalino della Fireball nello screenshot qui sotto.


Twintania


Chi ha la Conflagration (chi ha il cerchio blu/nero), dovrà posizionarsi velocemente sotto Twintania, perchè a breve sarà immobilizzato e, con lui, tutti i membri del party che sono nel raggio d'azione dell'attacco. Andando sotto al boss, in una zona dove non saranno mai presenti gli altri membri del raid, eviteremo che altre persone rimangano bloccate all'interno della Conflagration, il che potrebbe causare wipe se ad esempio fossero bloccati troppi DPS/healer. Non appena appare la Conflagration, i DPS dovranno prenderla di mira e attaccarla velocemente, distruggendola. Se tutto è andato a buon fine, il giocatore precedentemente "conflagrato" ritornerà sano e salvo in posizione e potrà ricominciarsi ad attaccare Twintania fino all'arrivo di una nuova Fireball, ripetendo poi le azioni qui descritte quando questa apparirà nuovamente.
Chi eventualmente avesse una Fireball durante una Conflagration (cosa che accadrà spesso e volentieri), non dovrà trattare la Fireball come prima, ma dovrà entrare nella Conflagration. In questo modo la Fireball non provocherà alcun danno.
Ricordate che il ciclo Fireball - Conflagration - Fireball si ripete inalterato fino alla fine della fase, e sono fuori da questo ciclo tutte le Fireball che arrivano quando è già presente una Conflagration. Detto in altre parole: se non c'è una Conflagration e arriva una Fireball, alla Fireball seguirà la Conflagration a breve. Ma se c'è una Conflagration ed arriva la stessa Fireball, questa non va contata nel ciclo, e seguirà una Fireball comunque una volta finita la Conflagration. Se malauguratamente non riuscite a distruggere una Conflagration in tempo, allora tutti coloro che sono al suo interno moriranno istantaneamente. Quindi fate in modo che questo non avvenga.

In questo screenshot mostriamo il cerchio simbolo della conflagration.


Twintania


Riassumendo:

Ø Fireball senza Conflagration: chi ha la Fireball si avvicina ai membri del proprio gruppo e il danno viene diviso tra essi;
Ø Conflagration: chi ha il simbolo va sotto Twintania e viene immobilizzato. I DPS devono distruggere velocemente la Conflagration;
Ø Fireball con Conflagration presente: chi ha la Fireball entra nella Conflagration. I DPS continuano a far danno su quest'ultima.

Si prosegue così fino a che Twintania ha il 55% di vita, attorno a questa percentuale cade il secondo Neurolink e quindi inizia la fase 3.


Phase 3 - Divebomb e Asclepius

Twintania sale in alto e diventa non selezionabile. Tutto il party si posizionerà nella cunetta ad Est della mappa, il più vicino possibile al muro viola (senza mai toccarlo, pena il KO immediato). Ad un certo punto comparirà un cerchio verde sulla testa di un alleato, accompagnato da un breve segnale acustico. Arrivano le divebomb!


Twintania


Quando il segnalino verde sarà scomparso, Twintania si lancerà in picchiata sul giocatore selezionato causando circa 3.000 danni e sbalzandolo via. Chiaramente, se il giocatore tocca il muro, muore. Qualunque giocatore troppo vicino a quello selezionato e nel raggio d'azione dell'attacco, subirà la stessa sorte. Come riuscire a salvarsi dalle Divebomb? Quando appare il segnalino verde tutto il party, in maniera fulminea, dovrà correre insieme fino a toccare uno waymark appositamente posizionato, attenderà il passaggio di Twintania e si rimetterà in posizione nella cunetta (nella figura sopra non c'è lo waymark, ma esso deve essere posto suppergiù dov'è situato il neurolink più vicino). In questo modo, si schiverà Twintania tutti insieme senza subire alcun danno.

La meccaniva si ripeterà tre volte, e alla terza si ritornerà in posizione vicino al muro viola. Dopo la terza divebomb arriveranno le add, divise in:

Ø due serpenti piccoli chiamati Hygeya
Ø un serpente grande di nome Asclepius.

Il tank deve prendere l'aggro di questi mostri restando praticamente fermo dov'è, o con il minor movimento possibile. I DPS hanno due alternative, a seconda della quantità di danno che riescono a fare:

1) attaccare gli Hygeya fino al 50% della loro vita, non di più, e poi passare ad attaccare Asclepius il più possibile. Questa strategia è la più "sicura" per i DPS, perchè non hanno bisogno di fare una quantità enorme di danno, ma è più pericolosa per il Tank, perchè lo espone a ben quattro stack di vulnerability (vedi più sotto);
2) uccidere gli Hygeya e poi danneggiare Asclepius il più possibile. Questa strategia è applicabile solo se riuscite a fare abbastanza danno ad Asclepius, altrimenti non farete in tempo ad ucciderlo successivamente. Però è più sicura per il tank, perchè lo espone a solo due stack di vulnerability;

Ora viene il difficile. 45 secondi dopo lo spawn dei mostri arrivano nuovamente le divebomb. Il gruppo di DPS + HEALER schiverà le divebomb esattamente come prima. Il Tank invece schiverà le prima due divebomb, e poi, prima della terza, si porterà al centro dell'arena trascinandosi dietro le add fino ad una certa zona stabilita prima e che coincide grosso modo con il centro dell'arena.

Poco dopo la terza Divebomb spawanano altri due Hygeya. Che si fa? Dipende da cosa avete scelto di fare prima:

1) se avete optato per la prima scelta nel punto precedente, allora si uccidono tutti gli Hygeya vicino ad Asclepius (il caster qui deve usare la Limit su Hygeya+Asclepius) in modo tale che quest'ultimo si becchi 4 stack di debolezza (uno per ogni Hygeya morto) che faranno sì che prenda dei danni incredibili. E' essenziale che il tank porti tutte le Hygeya molto vicino ad Asclepius, altrimenti il suddetto non si prenderà le stack di debolezza e sarà wipe. E' essenziale pertanto che i DPS si sbrighino ad ucciderlo e che il Mago Nero usi la Limit il prima possibile. Attenzione però. Anche se siete riusciti ad uccidere Asclepius in tempo, il vostro Tank avrà comunque addosso le stesse 4 stack di debolezza che avete messo ad Asclepius. Ergo, tank ed healer, dovrete stare sveglissimi in fase 4;
2) se avete optato per la seconda scelta nel punto precedente, allora uccidete sempre le Hygeya il prima possibile e poi danneggiate Asclepius esattamente come nell'altro caso; ciò che cambia è che l'uso della Limit non è più strettamente necessario se avete un buon DPS e che il tank si prenderà solamente 2 stack di debolezza (e così anche Asclepius) e quindi il suo compito in fase 4 sarà più facile rispetto all'altra opzione.

Cosa succede se il gruppo non riesce ad uccidere Asclepius entro il tempo prefissato? Arriverà Twintania dal cielo che userà un attacco molto potente e, se Asclepius è vivo quando questo accade ed ha una quantità non irrisoria di vita, sarà wipe. Altrimenti, se tutto è andato bene, si riuscirà a resistere all'attacco più potente di Twintania entrando nei neurolink caduti al cambio fase. Abbiate cura di far entrare il tank in uno dei due neurolink e tutto il party nell'altro. Se è andato tutto bene, l'attacco di Twintania non vi causerà più di 4.000 danni e pertanto arriverete alla fase 4.

Mostriamo in screenshot la fase di Limit da parte del caster e quella di attesa nei neurolink dopo aver ucciso Asclepius:


Twintania

Twintania


Riassumendo, per la fase 3:

Ø Posizionatevi nella cunetta e schivate le Divebomb
Ø Gestite Hygeya ed Asclepius come meglio credete
Ø Schivate la seconda serie di Divebomb
Ø Uccidete Hygeya ed Asclepius (valutate se usare la limit del caster o meno)
Ø Correte nei neurolink appena Asclepius è morto.


Phase 4 - Twister e Dreadknight

Ovvero la fase più confusa del fight. Notate: la più confusa, non la più difficile. Qui succedono essenzialmente due cose.

Primo: Twintania casterà un attacco chiamato Twister. Il Twister è un vortice (come dice la parola stessa) che può colpire chiunque gli abbia messo piede sopra durante il cast. Questo che significa? Che per schivarli ci si dovrà muovere quando il cast inizia e: 1) non tornare mai sui propri passi; 2) non incrociare mai il cammino degli altri (altrimenti costui rischia di andare sui passi percorsi da voi e di prendersi in faccia il vostro Twister). Pensatela così: ogni personaggio del raid disegna una linea e queste linee non si devono mai e per nessun motivo intersecarsi, nè con sè stesse, nè con le linee degli altri.


Twintania


Mentre accade tutto questo, compariranno delle add chiamate Dreadknight. Cosa fanno? Scelgono un membro del raid, lo immobilizzano e iniziano a muoversi verso di lui. Scopo dei DPS è distruggerli prima che vi riescano (se lo raggiungono, lo uccideranno con un colpo solo). Il Paladino dovrà stunnare con Shield Bash il Dreadknight per allungare il tempo ai DPS. Quando stunnato, il Dread interromperà infatti la sua camminata verso il malcapitato, dando così prezioso tempo ai dps di ucciderlo. Anche Lethargy del Black Mage è efficace per rallentare la corsa del mostro.


Twintania


La confusione del fight deriva dal fatto che il DPS sul Dreadknight, lo stun e le cure sul Tank, vanno fatti mentre si schivano i Twister, e tutto ciò almeno alle prime volte può risultare caotico. E' indispensabile avere qualcuno che chiami i Twister o con una macro oppure in chat vocale, in modo da non "perdersene" accidentalmente nessuno. Nella fase 4 il centro dell'arena è riservato al main tank. Nessuno deve invadere questo luogo, perchè se il tank si prende un Twister morirà, e pertanto sarà wipe. La fase 4 finisce quando Twintania (eh sì, avete indovinato, in tutto questo bisogna anche attaccare Twintania) arriva al 29% di vita. Consiglio, appena disponibile, l'uso della Limit Break melee: la Limit livello 1 se prima avete usato quella del caster per uccidere gli Hygeya, oppure quella di Livello 3 se invece l'avete conservata.


Phase 5 - Congratulations

In fase 5 (a meno che non ci si arrivi in condizioni drammatiche) si ha praticamente vinto lo scontro. La strategia è molto semplice: si fa danno su Twintania fino a che non muore, avendo cura di trattare propriamente gli attacchi new entry di questa fase: Hatch e Liquid Hell Spam.

Il primo funziona in questo modo: un simbolo a forma di triangolo comparirà intorno ad un giocatore. Poco dopo una sfera nera apparirà sotto Twintania e si dirigerà verso quel giocatore. Se lo colpisce, gli causerà un ingente numero di danni, a meno che questo non stia nel neurolink al momento dell'impatto. Fortunatamente esiste una strategia semplice per venire a capo quasi immediatamente degli Hatch. Spedite il DPS con più vita (che sarà un melee molto probabilmente) nel neurolink caduto alla fine della quarta fase: in questo modo il DPS sarà praticamente sopra al punto di spawn delle Hatch, pertanto intercetterà sempre la sfera, indipendentemente da chi ne sia il vero destinatario e si prenderà sempre danno ridotto perchè è costantemente nel neurolink. Ovviamente se avete due tank, spedite l'off tank nel neurolink a fare da "parafulmine" per gli Hatch. Gli healer faranno ovviamente attenzione a curare sia il tank che il giocatore "parafulmine".

Per il secondo, Twintaia sceglierà un membro a caso del raid e gli tirerà degli AOE gialli a ripetizione, gli stessi che lanciavano le adds di fase 1. Il giocatore dovrà schivare gli AOE correndo (eventualmente usando Sprint) avendo cura di andare in un posto "isolato" e non "addosso" agli altri giocatori, perchè si riceve danno non solo venendo colpiti dall'AOE ma anche standoci dentro. Una buona soluzione potrebbe essere correre attorno al margine estremo dell'arena.

Questa fase è davvero piuttosto semplice; potreste killare Twintania anche la prima volta che la vedete, ed in effetti a noi del Diary è successo proprio così. Probabilmente dopo aver letto questa guida vi sembrerà di avere una gran confusione in testa o che questo combattimento sia il più difficile della storia, ma non vi preoccupate: siete assolutamente in grado di vincere, avete solo bisogno di allenamento. Quindi prendete tastiera o joypad e via da Twintania!



    La Strategia contiene un errore? Segnalalo qui.