Soluzione - Mondo della Fusione - Castello di Tycoon

  ● Autore: "TeraFlare93" (profilo); integrazioni di "Rinoa Heartilly" (www) (profilo)

Entriamo nel Castello di Tycoon ed accompagniamo Lenna e Faris ai loro legittimi troni. Seguirà una sequenza in cui dei ballerini danzeranno per le regine, e noi dovremo spostarci in basso a destra per parlare con Cara. Ora usciamo dal castello ed attraversiamo il ponte a Sud-Ovest per poi muoverci verso Nord. Uno sguardo alla world map ci permetterà di capire che la conformazione del terreno è parecchio cambiata, dalla nostra ultima visita a questi luoghi.. Proseguendo raggiungeremo la Caverna dei Pirati.


Caverna dei Pirati
Qui incontreremo nuovamente... il nostro amico Boco! Il Chocobo dirà a Cara (che riesce a capire Chocobo e Moguri) che ha trovato una moglie, la bella Coco. Dopo la buffa scenetta usciamo all'esterno, cavalcando nuovamente il nostro fido destriero.
Nota: Se più avanti nel gioco torneremo qui, e cercheremo di raggiungere il molo, riusciremo ad ottenere l'Esper Syldra.
Per il momento spostiamoci a Nord-Ovest rispetto al Castello di Tycoon (noteremo l'Aeronave, ma non potremo salire a bordo) per entrare in una zona del mappamondo dall'aspetto di una stretta pianura.


Zona Sconosciuta
Proseguiamo fino a quando non cadremo in una fossa: ad un certo punto verremo attaccati da un nuovo boss.


Boss: Antlion (Antilion)
HP: 8.800
Oggetto: Cabina
Consigli: Antilion non ci darà molti problemi. Usiamo pure la tattica che più preferiamo, magari tenendo a mente la sua debolezza all'elemento Acqua.

Vinta la battaglia, gironzoliamo per la fossa. Dopo un pò Faris ci tirerà su con una fune, e tornerà a far parte del nostro gruppo! Una volta fatto, spostiamoci a Sud per entrare in un posto che già conosciamo..


Caverna di Guido
Entrati, proseguiamo fino a trovare Guido. Il saggio ci racconterà la storia dei mondi, che in passato erano riuniti; ci dirà anche che Exdeath vuole conquistare il potere del "Nulla".. un potere più forte di qualsiasi altra energia conosciuta. Dopo la sequenza della battaglia contro Guido ed Exdeath (che ci spazzerà via), ci ritroveremo nella Antica Biblioteca.


Antica Biblioteca
Le spiegazioni di Guido hanno sicuramente fatto luce su molti punti oscuri, e ci hanno permesso di capire perché la mappa del mondo ha assunto l'attuale strana conformazione. E' stato a causa della Fusione. Seguirà una scena in cui gli studiosi riuniranno il Libro Proibito per sapere come spezzare il sigillo delle 12 Armi Leggendarie. Apprenderemo che il nostro compito sarà, per prima cosa, recarci nella Piramide del Deserto, a Ovest della biblioteca. Stiamo tranquilli, perché per adesso non ci saranno correnti di sabbia: inoltriamoci quindi nel deserto e proseguiamo verso Sud fino ad entrare nella Piramide.


Piramide del Deserto
In questo luogo potremo ottenere la prima Tavoletta (ce ne sono 4: ciascuna efficace per 3 Armi Leggendarie). Entriamo nella Piramide e cerchiamo di passare dalla prima porta centrale, che notiamo più vicina a noi. Verremo attaccati da due Gargoyle


Boss: Gargoyle x 2
HP: 5.000
Oggetto: Pozione X
Consigli: In questa battaglia dovremo essere particolarmente veloci nell'infliggere il colpo di grazia ai nostri avversari. Infatti, una volta eliminato un Gargoyle, questo tornerà in vita automaticamente poco dopo, vanificando così i nostri sforzi. Per evitare che ciò accada, dovremo allora mettere al tappeto entrambi i nostri avversari, contemporaneamente (o quasi). In questo modo vinceremo la battaglia, ed eviteremo la spiacevole conseguenza prima descritta ;)   Per fare in fretta usiamo un lancio di Monete del Samurai (così facendo dovremo addirittura sconfiggerli entrambi in un sol turno).

Dopo aver eliminato i Gargoyles, usiamo il Libro Proibito per aprire la porta sigillata: ora possiamo entrare nella Piramide vera e propria. Teniamoci pronti ad una fitta rete di passaggi segreti, che neanche il job Ladro è in grado di rivelare perfettamente. Seguite comunque queste istruzioni per risolvere al meglio questo livello :)
Nella stanza successiva (spostiamoci a sinistra e poi verso l'alto) troveremo tre pulsanti: schiacciamo il primo ed il terzo, e passiamo per il passaggio apertosi. Camminiamo sulla sabbia per raggiungere il piano sottostante, e raccogliere uno Scudo Glaciale dal forziere lì presente (al suo interno troveremo però anche un mostro). Ora muoviamoci verso l'alto, sconfiggendo i serpenti, e saliamo per le scale. Spostiamoci a destra e verso il basso per tornare nuovamente alle sabbie, ma dal lato opposto: premiamo il pulsante per fermare l'ondata di sabbia, quindi muoviamoci verso l'alto per ritrovarci all'interno di una stanza. Qui dovremo necessariamente attraversare dei passaggi segreti: a destra, troveremo una sorta di sarcofago egizio. Apriamolo e prepariamoci ad eliminare il mostro che ne salterà fuori: una volta fatto, passiamo attraverso il sarcofago per ottenere un Anello Maledetto. Raccolto questo oggetto, torniamo all'ingresso: imbocchiamo il sentiero di sinistra, che ci conduce alle scale. Qui spostiamoci in basso a destra (schiacciamo i tre pulsanti dove troveremo i serpenti). Nella schermata successiva troveremo tre forzieri ad attenderci: in ciascuno di questi è contenuto un mostro, ma fortunatamente anche un utile oggetto. Per l'esattezza, si tratta di uno Scudo Fiamma, un Dark Matter ed una Veste Bianca.
Proseguiamo verso destra, ma facciamo attenzione agli spuntoni acuminati in movimento: passiamo solo quando questi sono abbassati, e facciamo in fretta, per evitare che ci colpiscano. Proseguiamo verso l'alto, e facciamo attenzione ai mostri meccanici presenti nella sala: possiamo eliminarli in fretta usando il Lancio delle Monete del Samurai e, se lo riteniamo opportuno, spendiamo un po' di tempo per "ripulire" la stanza dalla loro presenza. Raccogliamo un Elisir in alto a destra, e facciamo attenzione alla parte in alto (centrale) della stanza, poiché qui troveremo delle mummie a sbarrarci la strada. Eliminiamole ed apriamo lo scrigno in alto: otterremo un Thornlet. A sinistra poi c'è un altro Elisir, mentre nell'estrema sinistra (schiacciamo i pulsanti che fermeranno gli spuntoni) troveremo uno scrigno contenente un mostro: uccidiamolo per ottenere una Veste Nera.
Adesso raggiungiamo l'ultimo sarcofago rimasto per scoprire un ulteriore passaggio, ed un Punto di Salvataggio. Quindi spostiamoci verso l'alto e poi verso sinistra, sino a trovare due scrigni contenenti un Dark Matter ed una Armatura di Cristallo (facciamo attenzione a quest'ultimo forziere, poiché per ottenere l'armatura dovremo prima sconfiggere 5 "statue", abbastanza temibili in quanto in grado di pietrificare i nostri personaggi). Ora torniamo sui nostri passi, andiamo oltre il sarcofago e muoviamoci verso il basso: troveremo un passaggio segreto (è quindi necessario il Job Ladro per visualizzarlo) che ci condurrà ad un forziere con all'interno una Cotta Oscura. Raccolto l'oggetto, torniamo all'esterno del passaggio, e proseguiamo ancora verso il basso, e verso sinistra. Troveremo delle altre sabbie: posizioniamoci sulle prime per raggiungere il livello inferiore e ottenere l'ennesimo Dark Matter. Poi attraversiamo il passaggio segreto e torniamo sopra. Sposiamoci a destra e passiamo per la porta per trovare due diversi pulsanti: schiacciamo solo quello di sinistra per poter raggiungere degli scrigni contenenti 2 Dark Matter e ben 17.000 Gil! Una volta fatto torniamo alla schermata precedente e premiamo il pulsante alla sinistra della porta: posizioniamoci sul secondo cumulo di sabbie, e azioniamo anche il terzo pulsante per stoppare le ultime. Proseguiamo verso destra, poi, in fondo, a sinistra, e attraversiamo le porte verso l'alto. Qui facciamo bene attenzione al forziere contenente un Earh Hammer, poiché per ottenerlo dovremo spingerci all'interno del muro. Raccolto l'oggetto, continuiamo a muoverci "dentro" il muro, e raggiungiamo un altro scrigno - in fondo a destra - con all'interno ben 10.000 Gil (esaminiamo per bene i vari passaggi segreti della stanza per ottenere anche una Cabina).
Ora torniamo alla stanza, e saliamo per le scale al centro: cadiamo nel buco nelle prossimità del centro per raggiungere il livello inferiore ed una cassa contenente un Elisir. Quindi attraversiamo la porta per ritornare al passaggio segreto, e da qui nuovamente alla stanza e alle scale. Proseguiamo e raggiungiamo i tre forzieri: apriamoli per ottenere un Nastro (Fiocco, negli altri episodi Final Fantasy), un Anello di Guardia ed un Elmo Magico. Ora scendiamo per le scale in alto a destra e raccogliamo dagli scrigni 12.000 Gil e il solito Dark Matter. Torniamo indietro e scendiamo per le scale in alto a sinistra: apriamo i forzieri per aggiungere al nostro inventario l'ennesimo Dark Matter ed un utile Elisir. Salviamo, curiamoci ad andiamo avanti: ci ritroveremo nella cima della Piramide, ed otterremo la Prima Tavola d'Argilla. Libereremo un enorme drago, Bahamut, il Re dei Draghi, che ci aspetterà in cima al Monte Hiryuu. Per il momento usciamo dalla Piramide (o usiamo la magia Esci), e torniamo fino al piccolo boschetto che abbiamo superato per recarci alla Piramide.


Bosco Sacro
Probabilmente prima di entrare ci conviene salvare nuovamente la nostra posizione di gioco. Dopo una sequenza animata con Exdeath (che distruggerà la Biblioteca con il Nulla) e Lenna, scopriremo che quest'ultima è posseduta da una strana entità.


Boss: Merugene (Mellusion)
HP: 20000
Consigli: Il nostro nemico sarà talvolta debole agli attacchi fisici, talvolta (più spesso) agli attacchi magici. Per fare in fretta possiamo usare le classiche Monete del Samurai, impiegando più o meno 3 turni.

Al termine della scenetta, Lenna si riunirà al nostro gruppo: finalmente siamo di nuovo in 4 !
Ora spostiamoci verso Est, fino al mare, poiché qui troveremo l'aereonave. Preso possesso del nostro mezzo di trasporto, dirigiamoci a Nord/Nord-Est, alla volta del Castello di Kuzor. Il perfido Exdeath userà ancora il potere del Nulla per far svanire anche Worus, Istory, il Villaggio dei Moguri e Lix (il villaggio natìo del nostro protagonista). Dobbiamo fermarlo! Spostiamoci a Sud del Villaggio di Lix, fino a trovare il Canale di Torna: a sinistra, e poco più a Nord, ci attende il castello.


Castello di Kuzor
Qui proseguiamo fino ad entrare nella Sala delle 12 Armi Leggendarie: ne potremo prendere 3 per ciascuna tavoletta posseduta. Quindi, visto che abbiamo dalla nostra solo la Prima Tavola, scegliamo le 3 Armi Leggendarie che preferiamo: vi consiglio Masamune (Samurai), Excaliber (Paladino, Cavaliere, ecc...) ed una a vostra scelta. Una volta fatto tutto, potremo uscire dal maniero.
Nota: il ragazzo alla destra dell'uscita ci curerà con della speciale acqua benefica.

E' il momento di prendere sul serio il Re dei Draghi, che abbiamo avuto l'onore di ammirare già qualche tempo fa: il grande Bahamut ci attende infatti sulla Montagna del Nord, a Nord-Est del mondo, ancora più in alto del Gran Deserto. Vediamo insieme come arrivarci.


Villaggio Mirage
Per raggiungere questo villaggio dovremo spostarci nella zona Sud del mappamondo: troveremo un arcipelago che, nella parte centrale, cela un isolotto con un piccolo bosco. Per l'esattezza, la posizione è a Sud-Ovest di Crescent, alla stessa longitudine di Tycoon. Entriamo all'interno della macchia verde, e gironzoliamo fino a quando non entreremo nel Villaggio Mirage. Qui troveremo un mucchio di cose davvero interessanti! Innanzitutto, se raggiungiamo l'Inn troveremo degli Elisir in vendita alla modica cifra di 50.000 Guil ciascuno :)   Inoltre, nel negozio di magia troveremo in vendita incantesimi altrimenti ottenibili solo in locazioni secondarie o nascoste (entrando dal retro potremo comprare le magie Bianca, Nera e Dimensionale).
Una volta finito lo Shopping, spostiamoci in alto a sinistra, e poi verso il basso: troveremo una porta nascosta che ci farà entrare nel Pub. Scendiamo per le scale a sinistra e proseguiamo fino ad arrivare ad una piccola zona erbosa con un Chocobo Nero - in realtà viola :)
Nota: prima di arrivare dal Chocobo noteremo un passaggio segreto. Non è difficile da individuare, ma se usiamo l'abilità Passaggi del Job Ladro non potremo non notarlo.

A cavalcioni del Chocobo, raggiungiamo il deserto nella zona Nord-Est del planisfero: nella parte Est del deserto troveremo un boschetto. Atterriamovi sopra, quindi proseguiamo a Nord-Ovest e poi ad Est per trovare una montagna: se ben ricordiamo, abbiamo già visitato questa locazione nel Primo Mondo :)


Montagna del Nord
Vi ricordo che questa sezione di gioco è assolutamente facoltativa, e non è pertanto necessario sconfiggere il Re dei Draghi per poter andare avanti con la trama, e completare il gioco. Se decidiamo comunque di metterci alla prova, assicuriamoci di avere dalla nostra parte la magia Meteo, e magari anche l'armatura Wall (che usa automaticamente Muro, per tutta la durata della battaglia, su colui che la indossa). Quando ci sentiamo pronti, salviamo la posizione ed entriamo all'interno della Montagna, avanzando fino in fondo. Ad attenderci troveremo una classica presenza degli episodi Final Fantasy.

Boss: Bahamut
HP: 45.000
Consigli: Facciamo molta attenzione allo scontro, perché ci troviamo di fronte al Boss probabilmente più ostico tra quelli finora affrontati. Il solito sistema del lancio delle Monete funziona anche in questo caso, e ci permetterà di sbarazzarci del drago in - relativamente - poco tempo. In alternativa, oltre ai consigli prima esposti (armatura Wall, e magia Meteo a portata di mano), assicuriamoci di avere in squadra:
- un Ninjam in grado di usare due armi;
- un evocatore, che avrà il compito di chiamare Carbunkle ed assicurare così lo Status Reflex al party;
- un Mago Bianco, che si preoccuperà di ripristinare le energie dei nostri personaggi una volta finito l'effetto del Reflex (facciamo attenzione a non lanciare incantesimi curativi sui personaggi quando ancora è attivo l'effetto di Carbunkle, poiché altrimenti i benefici saranno riflessi sul nostro avversario!), e magari usare anche l'incantesimo Muro;
- un Mago Temporale, che lanci Meteo o magari acceleri i movimenti dei nostri eroi.
Non sottovalutiamo l'importanza dell'incantesimo Muro perché, quando il nostro nemico avrà perso circa 36.000 HP (e possiamo raggiungere immediatamente questa soglia, se il nostro incantesimo Meteo è in grado di arrecare circa 40.000 HP di danno), userà il temibile Megaflare come contrattacco! Il personaggio dotato di Muro però rifletterà questo attacco, arrecando circa 2.500 HP all'avversario. A questo punto il dragone userà ancora un altro Megaflare, e sarà spacciato.

Conclusa vittoriosamente la battaglia, usciamo dalla Montagna. A questo punto potremmo raggiungere la nostra prossima meta, ossia il Tempio dell'Isola Solitaria, ma un nuovo Esper - a sorpresa - ci attende, e sicuramente non vorremo farlo aspettare troppo a lungo :)   A Sud-Ovest della Montagna troveremo infatti la Torre Phoenix, al cui interno si cela l'omonimo spirito dell'Invocazione. Per trovare la scala dovremo premere il tasto "A" alla destra o alla sinistra della zona centrale del muro: se faremo tutto correttamente potremo proseguire, mentre in caso contrario dovremo sconfiggere un mostro. Il corretto ordine delle scale (tutte) è sinistra, centro, sinistra, destra, centro, centro, sinistra, sinistra, destra, centro, centro, sinistra, sinistra, destra, centro, centro, sinistra, sinistra, destra, centro, centro, destra, sinistra, destra, centro, sinistra, sinistra, destra e per finire centro (nelle ultime dovremo necessariamente affrontare un mostro, anche se la nostra scelta è corretta). Invece, i vasi in cui trovare le botti magiche, salendo per la torre, sono quelli di destra, destra, sinistra, destra e infine sinistra. Ecco come fare: le botti magiche chiederanno alla nostra squadra un certo numero di Elisir e, se le accontenteremo, ci ripagheranno con ben 100 Punti Abilità! Una volta arrivati il cima troveremo l'Hiryuu di Lenna in punto di morte: ci sarà chiesto se vogliamo o meno tagliare la sua lingua. Indipendentemente dalla nostra risposta, l'Hiryuu diverrà Phoenix. Fatto tutto, usiamo la magia Esci per abbandonare il luogo.

Tornati sulla world map, possiamo adesso raggiungere il Tempo dell'Isola Solitaria, passando per il Gran Ponte (non ci sarà difficile individuarlo sulla mappa).


Tempio dell'Isola Solitaria
Anche se probabilmente questa notizia ci sembrerà strana, in realtà questo Tempio era presente già nel Primo Mondo. Tuttavia, era circondato dalle montagne, e non era possibile accedere al suo interno, né con l'Aeronave, né con un Chocobo Nero. Adesso invece potremo aggirare l'ostacolo passando per il Gran Ponte. Salviamo la posizione prima di entrare, ed assicuriamoci che la nostra squadra abbia raggiunto un livello esperienza accettabile (pari almeno al livello 37). Entriamo, e prepariamoci ad affrontare il solito comitato di benvenuto.


Boss: Gargoyle x 2
HP: 5.000
Consigli: Abbiamo già avuto "l'onore" di affrontare i due mostriciattoli di pietra all'ingresso della Piramide del Deserto. Valgono pertanto le considerazioni fatte allora: ciascuno dei due Gargoyle è in grado di tornare automaticamente in vita dopo poco tempo, se nel frattempo non provvediamo ad eliminare anche il suo compagno, e porre così fine all'incontro. Ancora una volta l'ideale è agire con rapidità, eliminando entrambi i mostri contemporaneamente, o quasi.

Nella schermata successiva, prima di avanzare, attraversiamo il muro di destra, e spostiamoci verso l'alto per trovare un forziere contenente ben 12.000 Gil e, ancora più avanti, una sorta di "aspiratore". Proseguiamo fino a trovare una stanza con due leve: azioniamo quella di destra ed entriamo nella tubatura in basso, raccogliendo l'Elisir. Poi torniamo sui nostri passi, ed azioniamo anche la leva di sinistra per scendere nell'altra tubatura - che si sarà aperta nel frattempo - e raccogliere 9.000 Gil dal forizere. Per proseguire, torniamo indietro ancora una volta, azioniamo la leva di sinistra e assicuriamoci che *solo* la leva sinistra sia abbassata. Ora entriamo nella tubatura apertasi, salviamo, e torniamo leggermente indietro a sinistra. Troveremo un forziere contente un mostro che, se eliminato, ci consegnerà una Lama Rotante. Se lo riteniamo opportuno torniamo al punto di salvataggio per conservare i progressi di gioco, e proseguiamo fino ad arrivare al secondo piano: raccogliamo l'Etere in alto a sinistra ed apriamo lo scrigno al centro. Anche in questo caso apparirà un mostro, dal quale - se eliminato - potremo ottenere un Anello Guardia. Proseguiamo verso destra, e noteremo una colonna rotta e, sopra, un'altra colonna in piedi: spostiamoci all'altezza della base di quest'ultima, e potremo passare attraverso il muro che si trova tra noi e la colonna stessa, raggiungendo così un Elmno Cristallo. Poi spostiamoci in alto a sinistra per trovare un altro scrigno, e al suo interno un Etere. Proseguiamo e raccogliamo il BeastKiller dal forziere nella stanza successiva. Dalla sinistra, invece, potremo raggiungere delle scale a Nord: proseguiamo per un'altra schermata, e facciamo attenzione ai buchi sul pavimenti. Raggiungeremo due forzieri contenenti un Etere ed una Zanna Drago. Per finire, nella stanza successiva ci aspetta un Save Point (approfittiamone per salvare) e, continuando verso l'alto, spostiamoci a destra e a sinistra per raccogliere un Circlet ed un Dark Matter. Attraversiamo la porta che vedremo e troveremo la Seconda Tavola.. e con essa un nuovo boss.

Boss: Stalker x 4
HP: 20.000
Consigli: Dovremo colpire il bersaglio giusto, che purtroppo si sposterà continuamente. Se attacchiamo il bersaglio errato non arrecheremo alcun danno, mentre ferire ed eliminare il bersaglio corretto comporterà lo sterminio di tutti e quattro i nostri avversari. Per fare in fretta, potremmo usare le solite Monete del Samurai. In ogni caso, l'avversario non è particolarmente difficile da battere.

Ottenuta la II Tavoletta, usciamo dal Tempio e torniamo brevemente al Castello di Kuzor.


Castello di Kuzor
Entriamo, avanziamo ed usiamo la seconda tavoletta. Scegliamo altre tre Armi Leggendarie (ricordate? 3 per ciascuna Tavoletta posseduta) ed abbandoniamo il castello. Il mio consiglio, arrivati a questo punto del gioco, è di allenarci parecchio, almeno ad arrivare fino al lv 45 prima di entrare nella temibile Torre Fork.


Torre Fork
La Torre Fork si trova a sinitra rispetto alla città di Crescent. Facciamo parecchia attenzione poiché, per la prima volta, non ci sarà concesso di fuggere dalle battaglie: poco male, se non fosse che i nemici che pullulano nella zona sono davvero ostici! In compenso, il percorso da seguire è piuttosto semplice: appena entrati dovremo dividerci in due gruppi. Compiamo liberamente la nostra scelta, ma teniamo presente che nella zona di destra non potremo utilizzare magie ed incantesimi.
La nostra avventura proseguirà con il gruppo di sinistra, nel quale vi consiglio di inserire uno Stregone o un Mago Rosso dal buon livello, visto che il Boss che affronteremo tra breve sarà vulnerabile solo agli incantesimi. Per questo motivo, una buona idea è fare rifornimento di magie del terzo livello, come Tuono3,  Fuoco3, eccetera. Avanziamo e raccogliamo il contenuto dei due forzieri che troveremo: un Etere ed una Wonder Rod. Una volta arrivati sino in cima, il controllo passerà all'altra squadra. Facciamo attenzione ai mostri che ostacoleranno il nostro cammino, e assicuriamoci di raccogliere (il percorso è identico a quello della torre di sinistra) una Pozione X ed un Defender. Una volta arrivati in cima, sarà il momento di affrontare un mostro dalla stazza non indifferente.


Boss: Minotauros (Minotaurus)
HP: 19.850
Consigli: Per questo scontro, una buona idea è ricorrere alla classe Normale, per poter usare vari comandi, assicurandoci comunque di equipaggiarele armi e le protezioni migliori. Evitiamo però di impugnare l'arma leggendaria Excaliber, perché finiremmo col curare il nostro avversario. Affidiamoci invece al comando Guardia, con abilità Contrattacco dei Monaci.

Sconfitto il Minotaurus ed ottenuti i relativi 20 APB, il comando passerà alla prima squadra. E' ancora il momento di combattere (evitiamo però di muoverci troppo o la torre esploderà)!


Boss: Omniscient
HP: 16.999
Consigli: Qui la battaglia si fa abbastanza impegnativa: ogni qual volta colpiremo il nostro avversario con un qualsiasi attacco non magico, questi risponderà usando Reset, che farà ricominciare la battaglia dall'inizio. Per questo motivo sarebbe bene evitare qualsiasi tipo di aggressione fisica (compreso il lancio delle Monete) e dedicarci invece all'uso delle nostre arti magiche. Ovviamente, il vecchio stregone non resterà con le mani in mano: più ridurremo i suoi HP, più potenti saranno gli incantesimi che a sua volta Omniscient ci scaglierà contro. Una buona tecnica potrebbe essere allora quella di invocare Carbunkle e sfruttare l'effetto del suo Reflex (magari dopo aver usato sui nostri personaggi Haste e Rigene), per riflettere al mittente tutti gli incantesimi da questo lanciati.

Al termine della battaglia otterremo la Magia Bianca Suprema e la Magia Nera Suprema: si tratta degli incantesimi Sancta (Sacro) e Flare.
Ora potremo ritornare al covo sottomarino di Cid e Mid, che apporteranno le ultime modifiche all'Aeronave, così da poter volare, navigare e muoversi anche sott' acqua! Ebbene sì, il nostro mezzo di trasporto sarà un'aeronave con completo di nave e sottomarino :)

Approfittiamo subito delle modifiche apportate da Cid, ma prima di proseguire con la trama principale, prepariamoci a realizzare qualche fruttuosa deviazione.


Torre Worus e Jacole
Se abbiamo ottenuto l'esper Phoenix sapremo già individuare l'omonima Torre (si trova a Sud-Ovest della Montagna del Nord). Possiamo trovarla raggiungendo la zona desertica a Nord-Est del planisfero: nella parte Est del deserto troveremo un boschetto e, a Sud-Ovest di questo, la Torre Phoenix. Spostiamoci poco in basso rispetto alla Torre e, sulla destra, noteremo una penisola che tende verso Sud: immergiamoci alla destra della penisola e troveremo la Torre Worus. Entriamo al suo interno, e scopriremo di avere 7 minuti per poter raggiungere la base e trovare il pezzo di Cristallo che non abbiamo potuto raccogliere prima che la Torre affondasse (ricordate gli eventi verificatisi nel Primo Mondo?). Al piano terra riusciremo anche ad ottenere il Job Mimo, ma solo dopo aver sconfitto l'ennesimo boss.

Boss: Gogo
HP: ????
Consigli: Questa battaglia è sicuramente diversa dalle solite. Per vincerla non dovremo infatti compiere alcuna azione! Restiamo immobili per poco più di un minuto e mezzo, e la vittoria sarà nelle nostre mani :)

Come vi dicevo, al termine otterremo il Job Mimo, che ci consentirà di mimare le varie tecniche. Abbandoniamo la locazione - possiamo anche usare la magia Esci per far prima - e raggiungiamo la Cava di Jacole. Al suo interno, ci aspetta un nuovo Esper! Spostiamoci allora all'interno della grotta, vicino al Castello di Bal, e premiamo il pulsante in basso per spostare il muro; quindi scendiamo, e troveremo diversi altri pulsanti. A questo punto, non ci resta altro da fare che aspettare che ce ne sia uno solo: facciamo attenzione però, perché avremo poco tempo per premerlo. Schiacciandolo, apriremo il passaggio superiore, che tende verso destra: troveremo una porta, che potremo aprire esaminando il forziere in alto. Quindi entriamo ed esploriamo la zona per trovare una Tenda, uno Shuriken ed una Frusta Tuono. Ora arrampichiamoci lungo il muro in fondo per accedere ai sotterranei del Castello, e trovare il nostro futuro avversario. Stiamo bene attenti, poiché avremo un solo minuto di tempo per sconfiggerlo!

Boss: Odino
HP: 17.000
Consigli: "Vi concedo un minuto dopodichè non avrò pietà. Vi sta bene?". Le parole di Odino sono particolarmente convincenti: ricorriamo subito al Lancio delle Monete, del Job Samurai, per agire nel minor tempo possibile. Un minuto fa in fretta a passare, e le azioni a nostra disposizione sono davvero poche.

Bene, abbiamo ultimato le missioni secondarie! Riprendiamo adesso a seguire scorrere degli eventi, per andare avanti con la storia. Dirigiamoci verso il punto luminoso a Nord-Est rispetto all'Isola di Crescent (prima dovremo immergerci premendo il tasto A e poi scegliendo l'opzione GIU'). Entriamo e ci ritroveremo nel Gran Canale


Gran Canale
Ormai ci saremo affezionati a loro: subito ad attenderci, ecco i due soliti Gargoyles, per cui valgono le raccomandazioni già fatte in precedenza (cerchiamo di ucciderli insieme, per evitare che il Gargoyle messo K.O. torni automaticamente in vita). Alla fine della battaglia proseguiamo e, a destra, troveremo uno scrigno contenente una Pergamena Acqua. Proseguiamo in basso a destra, salviamo la posizione e scendiamo fino a trovare il pulsante sul muro: schiacciamolo e proseguiamo per il passaggio che si è appena venuto a creare. Trovato il prossimo pulsante, non premiamolo e proseguiamo verso l'alto: troveremo diversi pulsanti, uno per ogni "colonna". Schiacciamo quello più a destra - in alto - e spostiamoci in su per trovare un passaggio che ci condurrà ad un Anello Fuoco. Ora scendiamo e raggiungiamo ancora la zona superiore per trovare una Zanna di Drago. Proseguiamo a destra e ci ritroveremo al sesto piano: facciamo in modo che almeno uno dei nostri personaggi abbia equipaggiato il Job Geomante - con abilità No-Danni -, ed entriamo nella distesa di lava. In basso, ed in basso a destra troveremo due forzieri contenenti un Etere e una unità di Ali di Fenice; proseguiamo in alto a destra e raggiungeremo il Regno dei Nani. All'interno troveremo un Save Point e, se vogliamo, potremo anche acquistare qualche armatura. Ma per il resto non c'è altro da fare, quindi proseguiamo in basso a destra entrando nel fiume di lava. Non apriamo il primo scrigno che troveremo: spostiamoci piuttosto verso il basso e azioniamo i tre pulsanti; troveremo poi un quarto pulsante in alto a destra, mentre poco più a sinistra ci aspetta una porta di pietra presso la quale troveremo dei Kaiser Knuckles. Ora torniamo pure indietro, fino alla sala piena d'acqua, e notiamo la rientranza posta in basso a destra: premiamo il tasto di conferma e torniamo al fiume di lava. Al posto del primo scrigno, che abbiamo precedentemente ignorato, troveremo un passaggio: entriamo, raccogliamo la III Tavoletta, e prepariamoci ad affrontare i servi di Exdeath.


Boss: Phobos, Neregeid (Nergade), Triton
HP: 13333
Oggetto: Magia Dimensionale Meteo
Consigli: I nostri avversari possiedono differenti punti deboli, per cui è importante identificare per bene il bersaglio di un incantesimo o di un attacco elementale, prima di lanciarlo. Il mostro di colore verde è debole all'elemento Terra, quello rossastro è debole a Gelo, mentre il nemico blu si rivela particolarmente sensibile al Fuoco. Possiamo quindi sfruttare queste caratteristiche per arrecare loro un buon ammontare di danni, ma facciamo attenzione! Una volta messo K.O. uno dei tre, questo sarà in grado di tornare in vita molto in fretta, se non ci preoccuperemo di porre fine all'incontro. Un po' come abbiamo già visto per i Gargoyle, l'ideale è quindi eliminare i nostri avversari contemporaneamente. Usiamo allora le Monete del Samurai per distruggerlo in fretta, o in alternativa attacchiamo fisicamente con il job Monaco (in questo caso teniamo presente che il mostro in seconda fila riceverà la metà dei danni, e sarà necessario pertanto colpirlo due volte per eguagliare l'effetto di un attacco normale).

Conclusa vittoriosamente la battaglia, potremo uscire e fare ritorno al Castello di Kuzor, per recuperare il penultimo gruppo da tre delle Armi Leggendarie.


Cascate di Istory
E' il momento di recarci alle Cascate di Istory: per raggiungerle dovremo immergerci sott'acqua e spostarci verso il punto luminoso più a Nord-Ovest della mappa. Una volta qui, proseguiamo ed affrontiamo per l'ennesima (e fortunatamente ultima) volta i due Gargoyles.


Boss: Gargoyle x 2
HP: 5.000
Consigli: Vi rimando alle raccomandazioni già dettate per i precedenti scontri.

Saliamo per le scale, andiamo a sinistra e scendiamo - sfruttando una delle correnti d'acqua; quindi saliamo per le scale che troveremo sulla sinistra fino a raggiungere una Tartaruga. Quindi scendiamo per le piccole scale a sinistra e risaliamo lungo la prima rampa di scale, sulla sinistra, per ottenere un Etere. Proseguiamo verso destra fino a ritrovarci nella zona indicata dalla foto: quindi saliamo le scale a Nord e spostiamoci a destra per trovare un altro scrigno, contenente una Lama Aerea. Avanziamo ancora verso il varco a Nord (al centro), ma assicuriamoci di scendere dal lato destro, e non da quello sinistro. Spostiamoci verso il basso e sulla destra troveremo una Bibita Gigante. Sulla sinistra potremo invece proseguire, fino a trovare un pulante: se lo azioniamo riusciremo a fermare per un breve tempo il flusso d'acqua che ci separa da uno scrigno. Avremo poco tempo per poterlo raggiungere, per cui assicuriamoci di poter disporre dell'abilità Veloce del Job Ladro. Se riusciremo nella nostra impresa, otterremo un Anello Guardia.
Proseguiamo verso il basso fino a raggiungere un bivio: optiamo per il sentiero che tende verso destra, in alto, e troveremo un forziere contenente una unità di Ali di Fenice. Quindi torniamo sui nostri passi ed imbocchiamo l'altro sentiero fino ad arrivare ad un secondo bivio: in basso a sinistra troveremo uno scrigno contenente un Anello Wall, mentre in basso a destra potremo avanzare fino ad arrivare ad un Save Point. Approfittiamone per salvare i nostri progressi di gioco, poi spostiamoci verso sinistra ed in basso per intravedere l'ingresso ad una caverna: qui troveremo un Arco Artemis; invece, ancora più a sinistra ci attende un bivio. Facciamo attenzione alle trappole, raccogliamo l'Enchancher all'interno dello scrigno e, sulla sinistra, i 12.000 Gil. Una volta fatto, torniamo sui nostri passi fino alla destra del bivio, e scendiamo: in alto a destra troveremo un pulsante che potremo schiacchiare, per poter aprire il forziere lì accanto, contenente un Pinwheel. Sulla sinistra ci attende un altro pulsante: azioniamo anche questo per poter raccogliere lo Scudo Magico all'interno dell'altro forziere. Per finire, un ultimo forziere si trova in basso a sinistra: azioniamo il pulsante per abbassare gli spuntoni acuminati, raccogliamo l'Ascia Gigante dalla cassa, e lasciamoci cadere all'interno del varco.
Così facendo raggiungeremo la quarta ed ultima tavoletta, ed assisteremo all'eliminazione del servo di Exdeath ad opera di Leviathan! Il possente mostro acquatico ci sfiderà: se vogliamo accettare, assicuriamoci di avere una squadra di buon livello (50 sarebbe l'ideale). In ogni caso, il combattimento non è facoltativo, per cui potremmo tranquillamente rifiutare e continuare con la storia. Ma vediamo qual è la strategia migiore da seguire contro il serpentone.


Boss: Leviathan
HP: 40000
Consigli: La battaglia non è obbligatoria, ma in compenso il nostro avversario è davvero temibile! Assicuriamoci di avere un Mago Bianco sempre a portata di mano, per poter sfruttare al momento opportuno i suoi incantesimi curativi. Mentre, sul piano offensivo, ricorriamo a Golem e Samurai: di questi ultimi potremo utilizzare i potenti attacchi - anche magici - ed il Lancio delle Monete. Facciamo parecchia attenzione all'attacco Grande, Onda che infligge più di 800 HP di danno a personaggio.

Al termine dell'incontro avremo dalla nostra la Quarta Tavoletta: possiamo allora tornare al Castello di Kuzor e recuperare le ultime tre Armi Leggendarie!


Una pausa di riflessione
Bene, è il momento di fermarci un attimo e riflettere sulla condizione della nostra squadra: vi consiglio di completare le missioni secondarie che doveste aver lasciato in sospeso, o magari di dedicarvi ad altre che avete precedentemente ignorato (vedi paragrafi "Montagna del Nord" e "Torre Worus e Jacole", in questa stessa pagina). Dedichiamoci inoltre all'allenamento del nostro team, seguendo questi consigli:

Ottenere molti Gil
Per accumulare un buon numero di Gil rechiamoci a Crescent e gironzoliamo nel laghetto alla propria sinistra (in alternativa potremmo usare questo trucchetto anche nei mari aperti, ma se ci manteniamo vicino a Crescent potremo sfruttare l'Inn per ripristinare le energie). Nelle acque troveremo numerosi mostri che, se uccisi, potranno lasciarci fino a 12.500 Gil! Approfittamone per arricchirci :)

Allenamento del Party
Prima di entrare nella Dimensione Oscura (la nostra prossima meta) vi consiglio di raggiungere almeno il livello 70. Si tratta sicuramente di un'impresa piuttosto ardua, poiché saranno necessari tempo ed impegno, ma raggiungere questo traguardo ci sarà utilissimo in futuro. Un ottimo posto in cui aumentare di livello è il Gran Deserto nella zona Nord-Est del planisfero.

Ultimati i nostri preparativi, potremo finalmente raggiungere la Dimensione Oscura, l'ultima locazione di Final Fantasy V!


La Dimensione Oscura
Ricordate la sequenza in cui Exdeath ha polverizzato il Castello di Tycoon lasciando al suo posto una sorta di Cratere Nero? Ecco, proprio questo enorme cratere è l'ingresso per la dimensione oscura: per accedervi non dovremo far altro che avvicinarci a bordo della nostra Aeronave.
Ci ritroveremo all'interno di un deserto: proseguiamo fino a quando non troveremo una porta sulla destra, che ci permetterà di raggiungere un luogo piuttosto simile alle Rovine Lonka. Gli ultimi 7 servi di Exdeath faranno la loro comparsa, preannunciandoci una "calda accoglienza": per il momento noi scendiamo sfruttando la catena e raccogliamo l'Etere dal forziere di sinistra, e la Cabina all'interno dello scrigno di destra. Passiamo poi per la porta in basso per raggiungere altri due forzieri, con all'interno un Elisir ed una Dark Matter, quindi proseguiamo verso il basso. Usiamo la catena a destra, avanziamo ancora e noteremo altre tre catene: quella di destra ci condurrà ad un Elisir, mentre la catena di sinistra ci consentirà di proseguire: troveremo due scalinate. Utilizzando quella di destra arriveremo ad una Lama Draina, mentre, sfruttando quella di sinistra, arriveremo al Villaggio Mirage. Qui dovremo semplicemente raggiungere l'ingresso del villaggio, magari scambiando qualche parola con gli abitanti per apprendere che, all'interno della Dimensione del Nulla, il tempo è praticamente fermo. Dall'ingresso raggiungiamo la locazione successiva (piuttosto simile alla Foresta di Mua), proseguiamo a destra e poi in alto fino all'albero: in alto a destra troveremo una Zanna Drago, mentre a sinistra potremo proseguire il percorso e giungere oltre le siepi. Proseguiamo ancora verso destra e verso il basso: davanti ad un albero troveremo uno scrigno contenente un Nastro, mentre ancora più a destra potremo ottenere una Verga Lillith. Per finire, spostiamoci leggermente a sinistra e verso il basso per vedere un ultimo forziere, davanti ad un albero, con all'interno un Enchancer. Bene, adesso torniamo all'albero presso il quale abbiamo ottenuto la Verga Lillith, spostiamoci a destra e poi in basso, esaminando la cavità nel tronco. Se proveremo ad entrare verremo attaccati da Woodsprite (Calofisteri), il primo boss della Dimensione Oscura.


Boss: Calofisteri (WoodSprite)
HP: 18000
Consigli: Il nostro avversario può ricorrere ad un ampio catalogo di incantesimi, come Veloce e Muro, per potenziarsi, ma ciò nonostante non è eccessivamente pericoloso. Consideriamo questa battaglia una sorta di allenamento per gli scontri che verranno.

Proseguiamo ed entriamo nella grotta: avanziamo ancora e noteremo un ingresso. Spostiamoci a destra fino in fondo, e oltrepassiamo la cascata per raggiungere uno scrigno contenente un Anello dell'Angelo. Quindi, incamminiamoci verso l'ingresso che abbiamo prima notato. Già da questo punto dovremmo aver notato un robot muoversi nella piazzetta. Una presentazione è d'obbligo: si tratta di Omega Weapon, avversario facoltativo e sicuramente fortissimo da battere. Se i nostri personaggi non hanno raggiunto un livello molto alto (minimo 65), sconfiggerla sarà quasi impossibile, vista la sua velocità, la potenza dei suoi attacchi, e soprattutto la sua capacità di assorbire tutti gli elementi... o quasi. Se intendiamo intraprendere lo scontro, ecco la strategia migliore da seguire!

Boss Opzionale: Omega Weapon
HP: 65.000 circa
Consigli: Nonostante la melodia di sottofondo sia quella delle battaglie "comuni", faremmo bene a non sottovalutare il nostro avversario. Come vi anticipavo, intraprendere questa battaglia ha senso soltanto se abbiamo sviluppato a fondo i nostri personaggi, portandoli ad un livello pari almeno a 65 (i giocatori più esperti potranno sconfiggere Omega già a partire dal livello 58-60, ma la fatica è notevolmente maggiore). Già il semplice impatto con Omega Weapon è abbastanza traumatico: spesso e volentieri il bestione ci accoglierà con Multilaser, attacco in grado di infliggere ben 2.500 HP a personaggio, non dimezzabili con Scudo! Assicuriamoci intanto di riuscire a resistere ad un'offensiva di questa portata, e facciamo in modo di sfruttare la protezione offertaci dall'Anello Fiamma, in grado di assorbire i colpi Raggio Atomico e Lanciafiamme. Come avrete intuito, in questo scontro è importantissima la difesa del nostro team, per cui cerchiamo di poter contare su incantesimi di supporto, e in particolare su Veloce. Sul piano offensivo invece, dovremo affidarci completamente all'elemento Fulmine/Lampo: Omega infatti è in grado di assorbire qualsiasi altro elemento, schiva i normali attacchi fisici, è perennemente dotato di Muro, ed anche gli attacchi non-elementali risulteranno praticamente inefficaci. Quindi, se almeno due dei nostri personaggi possono usare contare su Spada Magica Lampo3, Colpo X, ed equipaggiare due spade, avremo allora qualche possibilità di vittoria. Ecco una buona strategia da seguire: usiamo Spada Magica Lampo 3 con tutti, e facciamo in modo che il personaggio dotato di Colpo X attacchi per primo. Ogni suo attacco - se potenziato dall'elemento Lampo - sarà in grado di infliggere dai 5.000 ai 7.000 punti danno. Considerando un danno medio di 6.000 punti, riusciremo ad arrecare circa 6.000 x 8 = 48.000 punti ferita. Un colpo imponente, ma ancora non in grado di mettere al tappeto Omega, che anzi contrattaccherà con quattro differenti attacchi: può trattarsi di "Bomba" (in grado di sottrarre 1/4 degli HP massimi), "Circolo" (rimuove un personaggio dal campo di battaglia) o "Pugni a razzo" (riduce ad 1/3 i punti vita e confonde il bersaglio). Se sopravviviamo alla raffica di colpi, ci basterà usare nuovamente Colpo X per eliminare il nostro avversario.

Alla fine della battaglia, riceveremo ben 100 ABP, 50.000 Gil ed una Medaglia, a conferma del nostro valore.

Attraversiamo l'ingresso di cui vi parlavo, andiamo a destra e saliamo per le scale fino a trovare un Anello di Corallo, quindi spostiamoci a destra e poi in basso fino al Save Point. Alla destra della Caverna troveremo infine il passaggio verso una Biblioteca (uno dei libri presenti parla proprio di Omega Weapon, e del temibile Shinryuu). Leggiamo comunque il libro sulla scrivarnia per affrontare il successivo seguace di Exdeath.


Boss: Apanda (Apprender)
HP: 25000
Consigli: Questo scontro non sarà molto problematico. Sfruttiamo la debolezza al Fuoco del nostro avversario, ed eliminiamolo usando le nostre tecniche più forti. Una piccola chicca per rendere l'incontro ancora più semplice ed interessante: se invochiamo Ifrit - anche se arrecherebbe meno danno di Fuocoga o Fuoco 3 - il nostro avversario si spaventerà, dirà "Cosa!? Ifrit ... Gah !!", e si girerà di spalle, riducendo drasticamente la propria difesa. Fin quando resterà voltato potremo approfittarne per scagliarci all'attacco, poiché ogni colpo arrecherà più danni del normale al nostro tremante avversario. Dopo qualche turno userà un incantesimo di cura su sè stesso, nel tentativo di farsi coraggio, e si volterà nuovamente verso il gruppo. Invocando nuovamente Ifrit, la scena si ripeterà, e potremo ancora approfittarne.

Leggiamo tutti i libri presenti e torniamo sui nostri passi: incredibilmente, ci ritroveremo in un luogo completamente diverso, piuttosto simile alla Torre della Barriera. Parte del percorso sarà nascosto, e teniamo a mente che dovremo chiudere il libro per poter ritornare alla caverna. Attraversato il varco ci ritroveremo comunque al castello. A sinistra arriveremo ad uno scrigno con all'interno un Martello di Thor, mentre invece a destra riusciremo ad accaparrarci un paio di Scarpe Veloci. Per finire, al centro noteremo due scalinate: usiamo quelle più in alto e ci ritroveremo nella prigione. Evitando i Maghi Verdi (se vogliamo possiamo affrontarli per ottenere delle Scarpe Rosse e una Veste Iride), combattiamo contro il Boss nella cella in basso a sinistra.


Boss: Apocalypse (Azulmagia)
HP: 28000
Consigli: Anche Azulmagia, come i suoi "colleghi" ha un punto debole, questa volta rappresentato dal Veleno. Sfruttiamolo al dovere e ricorriamo come sempre ai nostri attacchi più forti per metterlo a tacere. Durante lo scontro, ricordiamo però che Azulmagia è l'unico mostro (oltre al fortissimo Shinryuu) dal quale è possibile apprendere la magia blu Multidifesa. Se vogliamo aggiungerla al nostro elenco, dovremo necessariamente usare Muro su di lui in modo che, quando userà la magia blu, questa rimbalzerà su un nostro alleato.

Al termine della battaglia troveremo un Save Point: approfittiamone per salvare la posizione, e recuperare le forze dei nostri personaggi. Nella cella in alto a destra ci aspetta già un altro boss!


Boss: Catastrofe (Catastrophe)
HP: 22000
Consigli: Facciamo attenzione ai suoi attacchi Terremoto e Demon's Eye. Per il resto, ricorriamo come sempre ai nostri attacchi migliori, e se vogliamo anche al lancio delle Monete per sbarazzarci in fretta del nostro avversario.

Raggiungiamo la cella, e parliamo alla ragazza, che ci bacerà. Saliamo poi per le scale e raggiungiamo l'esterno: prima di entrare - al centro - spostiamoci piuttosto a sinistra e raccogliamo la Lama MangiaUomini dallo scrigno che troveremo. Una volta fatto, potremo entrare nel castello e provare due volte ad entrare nella porta in alto a destra. Ecco la "ragazza" di prima..


Biss: Halicarnaso (Halicarnasos)
HP: 33000
Consigli: Non appena iniziata la battaglia, il Boss trasformerà i nostri personaggi in Rana usando una sua tecnica speciale.. nessuna paura, poiché la userà di nuovo da lì a breve, per cui abbiamo pazienza e aspettiamo di tornare alle nostre condizioni normali per poterla mettere al tappeto.

La sequenza di scagnozzi di Exdeath non è ancora finita! Proseguite passando dalla porta in alto a destra, saliamo le scale e prepariamoci ad affrontare Twin Tani.


Boss: Twin Tania
HP: 50000
Consigli: L'incontro sarà probabilmente più ostico rispetto a quelli finora affrontati, ma possiamo ridurne notevolmente la difficoltà sfruttando a dovere i punti deboli del nostro avversario: Acqua e Sacro. Facciamo comunque attenzione al potente attacco GigaFlare e curiamo spesso i nostri personaggi.

Saliamo per le scale, ed entreremo nella vera e propria Dimensione Oscura! Appena arrivati, scendiamo per la scalinata che vedremo per raccogliere un Pinwheel dallo scrigno, e raggiungere - in basso - un teletrasporto con Gilgamesh al di sopra. Avviciniamoci per affrontarlo, e approfittiamo del breve scontro (dopo poco tempo, Gilgamesh fuggirà via) per rubargli l'Armatura Genjii. Ora seguiamo il percorso e, in alto a destra, troveremo un secondo Pinwheel, mentre più avanti ci aspettano un Elisir ed un altro teletrasporto.

Usiamolo e noteremo subito uno scrigno in alto a sinistra. Prima di fare qualsiasi altra cosa, fermiamoci e consideriamo le condizioni della nostra squadra: infatti, esaminare lo scrigno significherà intraprendere una battaglia all'ultimo sangue contro Shinryuu, il mostro in assoluto più potente di Final Fantasy V (e che rivedremo poi solo nello Zoolab di FFX). Se la battaglia contro Omega ci è sembrata impossibile, allora non è davvero il caso di iniziare questo scontro, poiché ne usciremmo sicuramente perdenti. Consideriamo l'ipotesi di ingaggiare battaglia soltanto se il nostro team ha raggiunto livelli di potenza davvero considerevoli.

Boss Opzionale: Shinryuu
HP: 55.500
Consigli: La potenza di Shinryuu è davvero impressionante, per cui tutto dipenderà da quanto e da come avremo sviluppato i nostri personaggi. Lo scontro inizierà con il temibile Tidal Wave, in grado di sottrarre circa 7.000 punti ferita! L'unica speranza di salvezza è equipaggiare l'Anello Corallo (o Coral Ring), che ci consentirà di assorbirlo, vanificando anche gli effetti di Atomic Ray (Raggio Atomico). I nostri personaggi dovrebbero equipaggiare la "Dragon Lance" (Lancia Dragone: l'arma sicuramente più efficace contro Shinryuu!) che possiamo rubare ai Crystal Dragon: facciamo in modo che possano impugnarne due a testa, e assegniamo loro l'abilità Rapid Fire. Un buon aiuto - per i guaritori - è dato anche dallo Scudo Ghiaccio, ma teniamo presente che il drago può anche usare l'elemento Tuono, e ferirci gravemente. Tra i suoi attacchi spiccano: Maremoto, Tempesta di Neve, Alito Velenoso, Tuono, Maeldestrom (riduce i punti vita ad un singolo numero), Fiamma (multiplo di 4), Vecchio (multiplo di 2) ed un "normale" attacco fisico in grado di sottrarre più di 2.500 punti vita al bersaglio. Una buona mossa è lanciare, all'inizio della battaglia, alcuni incantesimi di supporto del nostro team: Hastega e Mighty Guard in primis. Teniamo sempre d'occhio il livello di salute dei nostri personaggi, e se qualcuno dovesse finire K.O., resuscitiamolo immediatamente usando Arise (Life).

Al termine della battaglia riceveremo 100 ABP, una medaglia (Dragon Seal) e la spada più potente del gioco, la Ragnarock!
Spostiamoci verso l'alto, raccogliamo l'ennesimo Pinwheel in alto a destra e saliamo sul teletrasporto. Avanziamo, verso la luce verde, per affrontare i penultimi Boss.

Boss: Necrofobia (Necrophobe) + Barrier x 4
HP: 44.044
ConsigliPer poter colpire il nostro avversario dovremo necessariamente dedicarci prima ai 4 Barrier. Queste ultime però possono contare su un perenne stato Reflex, e sono pertanto in grado di riflettere gli incantesimi che dovessimo lanciare loro contro. Facciamo attenzione alle magie, come Flare e Sacro, che useranno su sè stesse per rifletterle sulla nostra squadra, e ricorriamo a Bahamut e alle Monete per eliminarle in fretta. Se non riusciremo ad abbattere Necrophobe abbastanza celermente, nello scontro interverrà Gilgamesh: se non lo abbiamo fatto prima, approfittiamone per derubarlo dell'Armatura Genjii! Dopo qualche dialogo il nostro "alleato" si toglierà la vita, ma eliminerà comunque il Boss. Se sfruttiamo l'aiuto di Gilgamesh non riceveremo alcun punto Abilità al termine dello scontro; in caso contrario, riceveremo 27 ABP.

Ecco l'ultimo Save Point del gioco, prima della battaglia finale e conclusiva! Salviamo la posizione, curiamo le forze e gli eventuali status alterati dei nostri personaggi e prepariamoci a mettere fine ai malvagi piani di conquista di Exdeath! Proseguiamo, ed inizierà lo scontro.


Boss: Exdeath
HP: 50.000
Consigli: Per il momento, il combattimento non sarà molto impegnativo. L'unico attacco problematico di Exdeath è Buco, in grado di pietrificare ed uccidere un personaggio, ma se usiamo Nastro (Fiocco) ne usciremo assolutamente indenni. Facciamo attenzione anche a Flare, Sacro, Meteo e al suo attacco fisico, in grado di inflggere più di 1.000 punti ferita. Curiamo spesso i nostri personaggi, e cerchiamo di mantenere sempre ottimali le nostre condizioni di salute. Sfoderiamo i nostri migliori attacchi per sottrargli in fretta i suoi 50.000 HP. A questo punto il malvagio si tramuterà in una nuova forma: non vi saranno pause prima di passare alla seconda parte dello scontro per cui, se abbiamo bisogno di ripristinare le energie, ricorriamo a degli Elisir (inutile economizzare sugli oggetti, siamo alla battaglia finale).

Boss: Neo-Exdeath
HP: 55.000 (x 3) e 60.000
Consigli: Il nostro avversario, assorbito dalla stessa potenza del Nulla che così tanto aveva bramato, si rivelerà abbastanza problematico. E' composto da 4 parti, perciò sarebbe bene usare tecniche che possano colpirle tutte. Per questo stesso motivo non è pienamente efficace ricorrere a Meteo o Colpo X, perché potremmo anche infliggere un danno nullo, se colpiremo dei finti bersagli. Ricorriamo piuttosto alle nostre invocazioni più forti, alle magie dal potenziale più elevato, e all'immancabile Lancio delle Monete. Prendiamoci tutto il tempo che ci serve, e provvediamo a curare spesso i nostri personaggi, poiché più alleati sopravviveranno allo scontro, più lungo sarà il filmato finale a cui assisteremo al termine della battaglia che ci vedrà vittoriosi! Facciamo attenzione ad Almagest (arreca un danno di circa 1.500 HP), GranCross (infligge diversi status alterati) e Onda nel Vuoto, attacco "standard" del nostro acerrimo nemico. Che vinca il migliore!

Complimenti, abbiamo completato Final Fantasy V! Adesso possiamo goderci, in tutta tranquillità, il filmato finale :)



Fine del Gioco

    La Strategia contiene un errore? Segnalalo qui.

[  Versione per la stampa    [  Versione estesa  ]