FFVIII – Eyes on Me (Remix)

  • Version
  • Scarica 274
  • Dimensioni file 3.62 MB
  • File Count 1
  • Data di Pubblicazione 18 Luglio 2015
  • Ultimo aggiornamento 27 Maggio 2016

FFVIII - Eyes on Me (Remix)

Final Fantasy VIII

Cantante: Faye Wong.
Compositore: Nobuo Uematsu.
Testi: Kako Someya.
Arrangiamento: Shirou Hamiguchi

 

Testo Inglese

Whenever I sang my song,
on the stage, on my own.
Whenever I said my words,
wishing they would be heard.
I saw you smiling at me,
was it real or just my fantasy?
You'd always be there in the corner
of this tiny little bar.
My last night here for you,
same old songs, just once more.
My last night here with you?
Maybe yes, maybe no...
I kind of liked it your way,
how you shyly placed your eyes on me.
Did you ever know that I had mine on you?
Darling, so there you are,
with that look on your face,
as if you're never hurt,
as if you're never down.
Shall I be the one for you,
who pinches you softly but sure?
If frown is shown then, I will know that you are no dreamer.
So let me come to you,
close as I wanna be,
close enough for me, to feel your heart beating fast.
And stay there as I whisper,
how I loved your paceful eyes on me.
Did you ever know that I had mine on you?
Darling so share with me,
your love if you have enough,
your tears if you're holding back,
or pain if that's what it is.
How can I let you know,
I'm more then the dress and the voice?
So reach me out then, you will know that
you are no dreaming...

Traduzione italiana

Ogni volta che cantavo le mie canzoni sul palco, da sola
ogni volta che pronunciavo le mie parole,
sperando che fossero ascoltate
ti vedevo sorridermi.
Era vero o solo la mia fantasia?
Dovresti essere sempre là, in un angolo
di questo piccolo e stretto bar
La mia ultima notte qui per te,
le solite vecchie canzoni, ancora un'ultima volta
La mia ultima notte qui con te?
Forse si, forse no
Credo mi piacesse il modo in cui
posavi delicatamente i tuoi occhi su di me
Hai mai saputo
che io avevo i miei su di te?
Caro eccoti qui,
con quello sguardo sul viso,
come se non fossi mai stato scosso,
come se non fossi mai caduto
Sarò l'unica per te,
che ti abbraccerà con dolcezza ma decisione
Se vedrò il viso corrugato
saprò che non sei un sognatore.
E allora lasciami venire da te,
vicina come desidererei essere
vicina abbastanza da poter sentire il tuo cuore battere forte
e resta qui mentre ti sussurro
quanto amavo i tuo occhi tranquilli su di me
Lo hai mai saputo che io avevo i miei su di te?
Caro dividi con me il tuo amore, se ne hai abbastanza
le tue lacrime se sei triste,
o il tuo dolore, se è questo che provi.
Come posso farti capire
che io sono qualcosa in più
di questo vestito e di questa voce?
Soltanto, porgiti verso di me:
saprò che non stai sognando.