Cari utenti del Rinoa’s Diary: salve! La patch 3.45 Soul Surrender è uscita recentemente, portando con sé nuovi aggiornamenti dedicati al Palace of the Dead, e quindi… it’s time to dig in! Preparate la vostra pala, la vostra pazienza ed entrate. Nota bene: se doveste morire ad uno dei boss, magari perché non conoscete la meccanica, dovrete ricominciare e rifarvi i piani. Uhm, beh, un piccolo malus ci voleva.

Il mio nome è Elisewin e, con questa guida, vi aiuterò ad evitare di morire e ricominciare tutto! Il PotD si sviluppa sempre nello stesso modo, nonostante i cambi di ambientazione, e non mi fossilizzerò particolarmente su come affrontare i pull. Semplicemente tenete a mente che, come al solito, più il piano si avvicina al 100 e più i mob picchieranno con cattiveria. Se ne avete la possibilità, conservate almeno un Pomander of Resolution fino al piano numero 100. Dopo capirete il motivo.


Livello 60 – Black Rider

 

Ed eccolo, direttamente dal cast de “Il mistero di Sleepy Hollow”, il nostro cavaliere senza testa! Niente di assurdo da sapere: casterà a terra delle pozze viola che vi daranno bleeding, sempre a terra posizionerà delle sfere gialle che esploderanno danneggiandovi di circa 10k e, per finire, userà Valfodr che è la solita charge sul target. Non allontanatevi troppo da lui per minimizzare il tutto, e non colpite i vostri compagni (a meno che qualcuno non vi stia antipatico)!


Livello 70 – Yaquaru

 

La meccanica principale si chiama Douse, è un’aoe che lascia a terra una pozza d’acqua che darà al boss un buff di haste… insomma, spostatelo! Attenti ad eventuali heavy che vi rallenteranno nello spostarlo. Il resto non è niente di particolare.


Livello 80 – Gudanna

 

Thunderbolt è un attacco che colpisce un’area a cono davanti al boss: la userà spesso quindi attenti a non andare a spammare ”embrace” vicino al tank. Altra meccanica è Charybdis: evitate di farvi colpire per non subire un bel danno, oltre ad un fastidioso debuff chiamato Windburn (potete dispellarlo); per il resto schivate il tornado che lascia a terra e non fatevi risucchiare dentro avvicinandovi troppo alla zona non più sicura. Quando inizia a spostarsi userà Trounce, che è semplicemente un cono aoe che colpirà buona parte dell’arena da un punto cardinale. State vicini al boss e non avrete problemi. Come tutti i Behemoth inizierà a castare le meteore. Mh? Si, è un dps check. Come? No, non avrete problemi a superarlo. Picchiate e tranquilli.


Livello 90 – The Godmother

 

Volevo fare una battuta a sfondo ”Il Padrino”, ma siamo quasi in fondo e quindi bando alle chiacchiere! Spesso compariranno dei piccoli e simpatici Bomb, non targettabili, che come al solito esploderanno allegramente. Immagino siate in grado di capire come vanno schivati. Le Grey Bomb vanno uccise il prima possibile, prima che esplodano e ricordate di schivare Sap, ovvero l’aoe circolare che colpisce un membro a caso del party. Dopo circa due minuti Godmother inizierà il cast di Massive Burst: è un’esplosione che toglie circa l’80% degli HP del party, assolutamente da evitare! Per farlo c’è un modo semplice semplice: cercate la Giddy Bomb, dovete spingerla – bastano gli attacchi –  vicino alla Godmother ed attendere che esploda, in modo da interromperla.


Livello 100 – Nybeth Obdilord

 

Direttamente da Tactics Ogre! Iniziamo con una cosa basilare: avete conservato almeno un Pomander of Resolution? Bravi, apprezzo la fiducia! Vi consiglio di tankarlo al centro, per iniziare, e diciamo che le meccaniche non sono tantissime o difficili da gestire. Abyss è un attacco aoe sul tank (come al solito posizionatevi in modo da non farvi colpire), mentre Word of Pain è un attacco ad area che colpirà tutto il party. Shackle invece è un attacco in linea su un membro a caso del party. La meccanica principale del boss, però, è un’altra e si chiama Summon Darkness: dopo il cast il boss farà spawnare 2-3 zombie intorno a lui. Ricordate il Pomander of Resolution? Ecco, dopo esservi trasformati, il suo attacco vi permetterà di ucciderli in un colpo unico. Non è finita qui: fate attenzione, perché i cadaveri rimarranno a terra. Bene, colpiteli con lo stesso attacco, anche se sono morti, per farli totalmente despawnare dalla mappa. Nybeth userà questo attacco 2 o 3 volte, in base al vostro dps, quindi state attenti. Potete anche uccidere gli zombie con la forza bruta, ma sinceramente non ve lo consiglio. L’ultima meccanica è Doom: si tratta di un cono frontale, piuttosto ampio, che ucciderà tutti i giocatori che non riusciranno a schivarlo. Ricordate quando vi ho detto di tenerlo al centro? Ecco, questo vi semplificherà la vita. Ripetete e via: un altro caduto! Godetevi la cutscene e preparatevi a provare i piani dal 100 in su!

Qui da Elisewin è tutto, alla prossima puntata!

Lascia un commento