Le Rovine Lunari sono un dungeon segreto esclusivo della versione PSP e GBA di Final Fantasy IV, che sarà possibile sbloccare dopo aver affrontato il boss finale Zeromus e aver salvato i progressi al termine dei titoli di coda. Il dungeon è situato in prossimità della testa di pietra sulla superficie lunare (a nord della mappa, che potremo visualizzare utilizzando la magia bianca Sight), che sarà possibile raggiungere con la Lunar Whale, la quale si muoverà dopo aver sconfitto Zeromus, liberando il passaggio.

Il dungeon è composto da una serie di  prove (9 in totale, una per ogni personaggio ad esclusione di Palom e Porom che condividono la stessa prova) e da alcuni scenari di inframezzo scelti casualmente. Sono 30 in totale: 3 tra una prova e l’altra, 3 all’inizio e il finale che sarà sempre lo stesso. Al termine della prova, dopo aver eliminato il superboss (i Lunar Edidolon) si entrerà in possesso di speciali oggetti chiamati Summon Books, che permetteranno di evocare questi speciali Eidolon utilizzandoli in battaglia. Una volta utilizzati, gli oggetti verranno consumati e se ne potrà tenere solo ed esclusivamente uno all’interno dell’inventario. Ma una volta utilizzato, le sfide all’interno delle Rovine Lunari potranno nuovamente essere affrontate per ottenere nuovamente il rispettivo Summon Book.

I requisiti per affrontare ogni singola prova sono:

  • Sconfiggere il boss finale della trama principale con il personaggio interessato. Nel caso di Palom e Porom che condividono la prova, il boss dovrà essere affrontato con entrambi i personaggi in squadra. Quindi, tenendo conto che Cecil non potrà essere rimosso dalla squadra, il boss dovrà essere affrontato almeno 3 volte per sbloccare tutte le prove delle rovine lunari, facendo attenzione a scegliere i personaggi giusti per ogni battaglia.
  • Avere il personaggio in squadra all’interno delle rovine lunari.
  • Non essere in possesso del Summon Book che si ottiene come ricompensa superando la prova

Cosa non meno importante, oltre ai Summon Books, otterremo delle favolose ricompense al termine di ogni prova, per lo più accessori esclusivi che doneranno nuove caratteristiche alle abilità dei personaggi, ma anche alcune potentissime armi.

Gli scenari delle rovine

All’interno delle rovine lunari, oltre ai portali che condurranno alle prove dei singoli personaggi, si dovranno attraversare una serie di scenari in cui potremo ottenere interessanti oggetti o dovremo risolvere degli enigmi per proseguire. Esaminiamo quindi le prove di ogni singolo personaggio e successivamente qualche scenario di rilievo all’interno delle rovine.

La prova di Yang

Una volta entrati all’interno del portale ci ritroveremo in di una caverna. Proseguiamo dritto per dare inizio alla prova. Man mano che proseguiamo all’interno dello scenario verremo assaliti da numerosi monaci:

  1. Prima parte: 8 Monk Warrior
  2. Seconda parte: 8 Monk Warrior
  3. Terza parte: 8 Super Monk
  4. Quarta parte: 8 Super Monk , 8 Master Instructor, 8 Master Instructor, Lunar Titan07-ff4-yang-lr

Nonostante vengano visualizzati per ogni combattimento la bellezza di 24 monaci avversari, ogni singolo avversario sarà composto da 3 figure. Subendo danni, le figure scompariranno man mano fino a che non ne rimarrà solo una. Sconfitto il nemico, anche l’ultimo svanirà.

Consiglio: applicare Float sulla squadra dopo la seconda ondata di Super Monk, prima di proseguire.

Eliminati tutti i nemici, farà la sua comparsa Lunar Titan che dovremo affrontare subito dopo.

254 – Lunar Titan Tipo
08-ff4-lunar-titan-lr Hp 120.000
Strenght 196 Defense 2
Magic 35 M. Defense 37
Gil 65000 Exp 65000
Tesori  

Summon Book LT

Tecniche Earthquake, Stone Gaze, Crush
Affinita’ Elementali / Status
Debole
Resiste
Assorbe
Locazione Lunar Ruins (Prova di Yang)

Lunar Titan possiede attacchi fisici molto potenti. Non possiede nessuna affinità elementare, potremo quindi attaccarlo con ogni abilità senza preoccuparci di eventuali assorbimenti. Iniziamo la battaglia (se non l’abbiamo già applicato), lanciando Float in modo da evitare i potenti Earthquake, che utilizzerà molto spesso nella prima fase della battaglia. Sempre nella prima fase della battaglia, utilizzerà molto spesso Stone Gaze per infliggere status Gardual Pietrify ad un personaggio (curiamoci con Gold Needle) seguito nell’azione successiva da Earthquake. Per maggiore sicurezza lanciamo Protect e Haste sfruttando il nostro mago bianco e partiamo all’attacco utilizzando le nostre abilità più potenti (Flare, Holy, Jump, Focus, ecc.). Facciamo molta attenzione alla tecnica Crush, che utilizzerà molto spesso dopo aver perso buona parte degli HP, e  che manderà KO il personaggio nel caso in cui dovesse andare a segno. Controbattiamo prontamente con Areiz.

Una volta sconfitto otterremo Summon Book LT, che ci permetterà di evocare Lunar Titan in battaglia.

Inoltre al termine della scena otterremo Martial Armlet, accessorio esclusivo di Yang che oltre ad aumentare notevolmente le sue statistiche, tramuterà il comando Focus in Deadly. Deadly permette di caricare il colpo come il comando precedente, ma i danni inflitti saranno triplicati invece che duplicati.

Nel caso in cui fossimo già in possesso di Martial Armlet, otterremo una Silver Apple.

La prova di Edward

Una volta attraversato il portale, il gruppo si troverà al castello di Damcyan che giace in rovina avvolto da una gelida09-ff4-edward-lr atmosfera. Proseguendo poco più avanti otterremo la Requiem Harp, l’oggetto chiave della prova, e verremo assaliti da un misterioso avversario: Apparition. Lo scontro si risolverà in automatico ma avremo modo di incontrarne molti altri durante la prova e se dovessimo optare per il classico metodo di attacco, la battaglia rischierebbe di durare in eterno. Equipaggiamo invece ad Edward la Requiem Harp (possiamo farlo anche durante la battaglia), attacchiamo lo spirito fino a quando non comparirà e riapparirà nuovamente. Infine utilizziamo il comando Bardsong di Edward per far riposare in pace il povero spirito e porre fine alla battaglia.

Attenzione: assicuriamoci di rimuovere l’accessorio Harmony Ring, poiché il comando Sing muterebbe in Chant e non ci sarebbe modo di rimediare durante la battaglia.

Il nostro obiettivo  sarà dunque quello di esplorare il castello, individuare le anime perdute (che potremo vedere sotto forma di fuochi fatui) e dare loro pace suonando il Requiem con Edward. Per proseguire dovremo innanzitutto trovare le prime 5 anime perdute:10-ff4-harp

  • Proseguendo dritto dall’entrata – Atrio piano terra: 2
  • Utilizzando la scala centrale dell’atrio – Primo piano: 1
  • Utilizzando la scala in basso dal primo piano – secondo piano: 2

Una volta eliminate, torniamo al piano terra ed eliminiamo lo spirito che sarà ora comparso nella parte alta dello schermo. Al termine della scena ci ritroveremo nei sotterranei del castello. Dovremo esplorare la nuova area per trovare altre 5 anime in totale. Sconfitte anche queste ultime, puntiamo verso sud per raggiungere l’area successiva (possiamo rimuovere la Requiem Harp), dove dovremo affrontare Lunar Shiva.

258 – Lunar Shiva Tipo
11-ff4-lunar-shiva-lr Hp 110.000
Strenght 173 Defense 2
Magic 36 M. Defense 55
Gil 65000 Exp 65000
Tesori Summon Book LS
Tecniche Blizzaga, Icestorm, Frostblast
Affinita’ Elementali / Status
Debole Fire
Resiste
Assorbe Ice
Locazione Lunar Ruins (Prova di Edward)

Lunar Shiva possiede 100.000 HP, assorbe l’elemento ghiaccio ed è debole al fuoco. Sfruttando questa affinità elementare, Shiva userà su se stessa Blizzaga per recuperare HP. Quando cambierà postura si preparerà ad utilizzare la temibile tecnica Icestorm per infliggere danni di elemento ghiaccio a tutta la squadra: prepariamo Curaja per rimettere in sesto la squadra. Inoltre, durante il caricamento della abilità contrattaccherà spesso con Blizzaga su sé stessa per ripristinare HP. Facciamo anche attenzione alla tecnica Frostblast, in grado di infliggere danni di elemento ghiaccio piuttosto seri alla squadra

Una volta sconfitta otterremo Summon Book LS, che ci permetterà di evocare Lunar Shiva in battaglia. Al termine della scena otterremo inoltre Harmony Ring, accessorio esclusivo di Edward che, oltre ad aumentare notevolmente le sue statistiche, tramuterà il comando Bardsong in Chant. Con tale comando potremo lanciare Shell e Protect sull’intera squadra in un singolo turno, rendendo Edward un personaggio decisamente più utile.

Nel caso in cui fossimo già in possesso di Harmony Ring, otterremo una Gold Hourglass.

La prova di Rydia

Attraversata la porta, ci ritroveremo in una grotta pervasa dalla nebbia. La nebbia avrà un particolare effetto su12-ff4-rydia-lr Rydia, che tornerà misteriosamente bambina e perderà la facoltà di evocare Shiva, Ifrit, Ramuh e Titan. Sarà nostro compito esplorare la grotta e convincere gli Eidolon perduti a tornare dalla nostra parte. Proseguendo dritto raggiungeremo uno spiazzo centrale, dal quale potremo muoverci nelle seguenti direzioni per raggiungere gli Ediolon:

  • Shiva a sud-est: è resistente all’elemento ghiaccio e debole all’elemento fuoco. Attaccherà con Blizzara e quando cambierà postura, poco dopo, attaccherà con Icestorm per infliggere danni piuttosto seri di elemento ghiaccio a tutta la squadra.
  • Ifrit a sud-ovest: è resistente all’elemento fuoco e debole all’elemento ghiaccio. Attaccherà con Fira e quando cambierà postura, poco dopo, attaccherà con Blaze per infliggere danni piuttosto seri di elemento fuoco a tutta la squadra.
  • Ramuh a nord-est: è resistente all’elemento tuono . Attaccherà con Thundara e Thunderbolt, e quando cambierà postura, poco dopo, attaccherà con Lightning per infliggere danni piuttosto seri di elemento tuono a tutta la squadra.
  • Titan a nord-ovest: lanciamo Float sulla squadra prima di iniziare lo scontro. Utilizza Quake come tecnica predefinita e dopo aver cambiato postura, poco dopo, attaccherà con Earthquake (che stranamente infliggerà meno danni della tecnica precedente). Ma con Float dovremo preoccuparci solo dei suoi attacchi fisici.

Una volta riottenuti i nostri preziosi alleati, dal centro, muoviamoci verso l’alto per raggiungere la nostra destinazione, dove dovremo vedercela con Lunar Dragon.

Nota: Prima di andare dal boss, perdiamo qualche minuto affrontando gli avversari di questa zona. I nemici affrontabili saranno Mist Eagle, Mist Kraken e Mist Summoner. Dai primi due potremo ottenere con un po’ di pazienza le rarissime invocazioni di Rydia Cockatrice e Mindflayer, rispettivamente. Il terzo mostro, invece, nel caso in cui dovesse rimanere da solo sul campo di battaglia, evocherà altri mostri. Potremo così aumentare notevolmente la probabilità di drop degli oggetti e guadagnare grandi quantità di exp.

255 – Lunar Dragon Tipo
13-ff4-lunar-dragon-lr Hp 105.000
Strenght 180 Defense 2
Magic 254 M. Defense 44
Gil 65000 Exp 65000
Tesori Summon Book LD
Tecniche Venomous Gas, Sleeping Gas, Freezing Mist (contrattacco quando diventa nebbia), Slow (quando diventa nebbia)
Affinita’ Elementali / Status
Debole
Resiste
Assorbe Holy
Locazione Lunar Ruins (Prova di Rydia)

Lunar Dragon assorbe l’elemento sacro, quindi assicuriamoci di non utilizzare la magia Holy durante la battaglia e se abbiamo armi di elemento sacro equipaggiate (per esempio Dragon Claw o God Hand di Yang), provvediamo a sostituirle poiché saranno poco efficaci. Non si tratta di una battaglia molto impegnativa ma facciamo attenzione a quando il nemico si tramuterà in nebbia: in tale stato, lancerà molto spesso la magia Slow per rallentare i nostri personaggi, che potremo contrastare con la magia Haste. Inoltre se dovessimo attaccare il boss durante questa fase, contrattaccherà con Freezing Mist, infliggendo danni di elemento ghiaccio all’intera squadra. Attendiamo dunque che il boss torni alla sua forma originale, approfittando magari del momento di “tranquillità” per applicare qualche status positivo o curare la squadra.

Una volta sconfitto otterremo Summon Book LD, che ci permetterà di evocare Lunar Dragon in battaglia.

Inoltre, al termine della scena, otterremo Mist Ring, accessorio esclusivo di Rydia che oltre ad aumentare notevolmente le sue statistiche, renderà più potente l’Eidolon Dragon che oltre ad infliggere più danni ai nemici, applicherà lo status Blink a tutta la squadra una volta evocato.

Nel caso in cui fossimo già in possesso di Mist Ring, otterremo un Soma Drop.

La prova di Cecil

Nel corso della prova di Cecil dovremo affrontare una serie di piccole prove per determinare il valore di giustizia del14-ff4-cecil-lr nostro eroe. Si tratta di 5 prove in totale, scelte casualmente tra quelle elencate qui sotto. In base alle scelte prese in ogni situazione, verrà determinata la ricompensa finale della prova.

  • Il vaso rotto: esaminando il vaso nella parte alta della stanza, si romperà. Il proprietario irromperà chiedendoci se siamo noi i responsabili. Rispondiamo “Yes” per concludere la prova in maniera corretta.
  • Dietro le apparenze: rivolgiamo la parola alla creatura alla fine del ponte nella caverna. Durante lo scontro, non attacchiamo: il mostro ci dirà di essere in verità umano. Non eseguiamo alcuna azione e attendiamo che lo scontro termini per concludere la prova in maniera corretta. Eliminandolo, la prova verrà considerata fallita.
  • La guardia del tesoro: cercando di raggiungere la porta dalla parte opposta della stanza, verremo intercettati dal soldato messo a guardia del forziere che ci chiederà il favore di sostituirlo per qualche minuto. Manteniamo la posizione fino a quando l’uomo non tornerà per completare la prova in maniera corretta. Se dovessimo aprire il forziere alle nostre spalle o uscire dalla stanza prima, falliremo.
  • Il racconta storie: appena entrati un uomo anziano ci chiederà di seguirlo per farci raccontare la sua storia. Durante il racconto l’uomo si addormenterà. Per concludere la prova in maniera corretta, dovremo uscire dalla stanza usando la porta in basso a destra senza aprire il forziere.
  • Salvataggio: appena entrati vedremo qualcuno dimenarsi nelle acque del laghetto a destra. Per concludere la prova in maniera corretta, salviamo il bambino che sta affogando prima di lasciare l’area.
  • Rinforzi: Ci ritroveremo su un campo di battaglia. Muovendoci verso destra verremo implorati da un soldato di prestare aiuto ad eliminare i nemici. Per concludere la prova in maniera corretta dovremo eliminare tutti i nemici (Armored Fiend x3) prima di lasciare l’area.
  • I chocobo nel recinto: parliamo con la ragazza davanti al recinto vuoto e offriamo il nostro aiuto per recuperar tutti i chocobo fuggiti. Per concludere la prova in maniera corretta, dovremo acchiappare tutti i chocobo prima di lasciare l’area.
  • Il tributo: un anziano signore lascerà un Megalixir come tributo sulla tomba della sua amata deceduta. Per concludere la prova in maniera corretta, proseguiamo senza esaminare lo scintillio. Nota: lasciando l’area dopo aver raccolto l’oggetto, potremo tenerlo. Ma se si tratta della prima volta che affrontiamo la prova di Cecil, non facciamoci indurre alla tentazione.
  • Il ladro: un tipo losco sta rubando all’interno del negozio. Ci dirà di rimanere in silenzio e lascialo andare. Rispondiamo “No” per affrontarlo e concludere la prova in maniera corretta.
  • La Golden Apple: un anziano signore ci dirà di aver perso la sua Golden Apple. Proseguiamo ad andiamo verso l’alto. Esaminiamo lo scintillio sul suolo per raccogliere l’oggetto, Per concludere la prova in maniera corretta dovremo riportare la Golden Apple al signore prima di lasciare l’area. Nota: anche in questo caso, se lasciamo l’area dopo aver raccolto l’oggetto, potremo tenerlo. Ma se si tratta della prima volta che affrontiamo la prova di Cecil, sarebbe meglio non farlo.
  • La sentinella: proseguendo, una delle due sentinelle ci chiederà il favore di sostituirlo per un breve periodo. Accettando, dovremo fare molta attenzione a non muoverci dalla nostra posizione per nessun motivo, nonostante le varie “tentazioni” che ci si porranno davanti. Poco dopo il soldato tornerà e la prova sarà conclusa. Se dovessimo muoverci anche solo di un passo, la prova verrà considerata fallita.
  • I bulli: un gruppo di teppisti importunano un povero maialino. Interveniamo prima di lasciare l’area per concludere la prova in maniera corretta.

Affrontate 5 prove, ci ritroveremo nella sala del trono. Parliamo con il sovrano per ottenere la ricompensa che potremo prelevare dal forziere che comparirà alle nostre spalle. In base alle scelte prese nel corso delle 5 prove, otterremo uno dei seguenti tesori:

– 5 prove completate con successo: Lightbringer (l’arma più potente di Cecil, talvolta lancia Holy attaccando fisicamente. Otterremo invece Lunar Curtain o Megalixir se siamo già entrati in possesso di Lightbringer)
– 4 prove completate con successo: Index Finger
– 3 prove completate con successo: Excalipoor
– 2 prove completate con successo: Shadow Blade
– 1 prove completate con successo: Dark Blade
– 0 prove completate con successo: Scrap Metal

In ogni caso, una volta preso l’oggetto dal forziere, parliamo nuovamente con il re per affrontare Lunar Odin.

252 – Lunar Odin Tipo
15-lunar-odin-lr Hp 95.000
Strenght 191 Defense 2
Magic 95 M. Defense 48
Gil 65000 Exp 65000
Tesori Summon Book LO
Tecniche Zantetsuken, Holy
Affinita’ Elementali / Status
Debole Lightning
Resiste
Assorbe
Locazione Lunar Ruins (Prova di Cecil)

Non possiede molti HP e potremo utilizzare magie di tuono per infliggere gravi danni al nemico. Il boss utilizzerà molto spesso Zentetsuken, oltre a qualche attacco fisico che infliggerà gravi danni fisici a tutta la squadra. Utilizziamo quindi prima di tutto Protect su tutto il party per aumentarne la difesa e teniamo pronte le cure. Prestiamo attenzione anche alla magia Holy che sferrerà talvolta: se non particolarmente sviluppati, i personaggi colpiti verrebbero messi immediatamente KO. Teniamo pronto il mago bianco per lanciare Curaja o Arise a seconda delle necessità.

Una volta eliminato otterremo Summon Book LO e torneremo automaticamente di fronte al portale della prova.

La prova di Rosa

La prova di Rosa è la più difficile da completare in maniera perfetta. Ci ritroveremo in una tranquilla città quando 16-ff4-rosa-lrimprovvisamente il villaggio verrà attaccato da Lunar Asura. Il nostro obiettivo sarà quello di curare quanti più abitanti possibili prima che Lunar Asura ci fermi. Si tratta di una sfida a tempo. Oltre ai 14 abitanti che dovremo salvare, la città sarà popolata anche da alcuni mostri travestiti: i Metamorpha. Trattandosi di una sfida a tempo, incappare in uno di questi mostri non ci permetterà in nessun modo di concludere pienamente la sfida. Seguiamo quindi la mappa sottostante per individuare rapidamente i veri abitanti del villaggio:

06-ff4-rosa-lr

Legenda e note:

  • Il pallino rosso in basso indica il punto di partenza;
  • La linea rossa indica il percorso da seguire;
  • Le stelle indicano i cittadini da salvare (con i quali dovremo interagire premendo X)
  • I vasi e i mucchi di macerie molte volte ci ostacoleranno
  • Le crepe sul pavimento non sono d’ostacolo
  • I mostri viola in mappa indicano i Metamorpha mascherati da cittadini (con i quali non dovremo interagire)

Una volta scaduto il tempo o soccorsi tutti e 14 gli abitanti del villaggio, dovremo affrontare Lunar Asura.

253 – Lunar Asura Tipo
17-ff4-lunar-asura-lr Hp 130.000
Strenght 183 Defense 3
Magic 36 M. Defense 40
Gil 65000 Exp 65000
Tesori Summon Book LA
Tecniche Firaga, Blizzaga, Thundaga, Mini, Toad, Curaga, Object 199
Affinita’ Elementali / Status
Debole
Resiste
Assorbe
Locazione Lunar Ruins (Prova di Rosa)

Lunar Asura contrattaccherà ad ogni nostra azione offensiva. La scelta del contrattacco dipenderà dal volto che mostrerà: testa bianca, contrattaccherà fisicamente; testa rossa, contrattaccherà con Mini; testa nera, contrattaccherà con magie nere offensive (Firaga, Blizzaga, Thundaga). Oltre a contrattaccare, Lunar Asura eseguirà delle azioni indipendentemente dalle nostre: la testa rossa utilizzerà Toad, la testa nera lancerà magie nere e la testa bianca userà Curaga. Potremo utilizzare Reflect sul boss per godere dei benefici delle sue stesse magie ristorative, ma non sarà particolarmente utile. Quando i suoi HP raggiungeranno livelli critici, tra i suoi contrattacchi si aggiungerà Object 199 che infliggerà immancabilmente 9999 HP di danno ad uno dei personaggi. Teniamo pronto Areiz per rimettere in sesto la sfortunata vittima.

Una volta sconfitta otterremo Summon Book LA, che ci permetterà di evocare Lunar Asura in battaglia.

Inoltre, al termine della scena, ma solo se avremo salvato tutti e 14 gli abitanti del villaggio, otterremo White Ring, accessorio esclusivo di Rosa che, oltre ad aumentare notevolmente le sue statistiche, tramuterà il comando Pray in Miracle. A differenza del precedente comando, Miracle non fallirà e sceglierà casualmente una cura di massa di variabile efficacia (la più potente potrà addirittura recuperare 1000-1500 HP a tutti i personaggi e lanciare al contempo Esuna). Nel caso in cui fossimo già in possesso di White Ring, otterremo Perseus Arrows.

Nota: nel caso in cui avessimo già messo le mani sul preziosissimo White Ring, affrontiamo volontariamente i Metamorpha nella mappa: questi lasceranno cadere al 100% 10 Perseus Arrows, le frecce più potenti del gioco.

La prova di Edge

Questa prova metterà a durissima prova la nostra pazienza. Il gruppo si ritroverà all’interno di un castello diroccato disseminato di trappole, un vero e proprio parco giochi per Edge. Al termine della breve scena saremo all’interno del castello.

Proseguiamo dritto e appena possibile svoltiamo a sinistra. Seguiamo il percorso sino a vedere due grandi portoni18-ff4-edge-lr spalancati alla nostra sinistra. Dei due, entriamo in quello più a sinistra. Premendo uno dei due interruttori, la parete di fronte a noi si aprirà, permettendoci di proseguire. L’interruttore corretto è quello di destra. Premendo invece l’altro interruttore, dovremo affrontare un Elite Trooper.

Una breve parentesi – Elite Troopers: Questi mostri lasceranno cadere al termine della battaglia un oggetto molto utile per la risoluzione degli enigmi della prova: Key. Potremmo premere volontariamente il pulsante sbagliato per qualche volta, in modo da accumularne qualcuna (ci serviranno successivamente). Ai fini della prova saranno necessarie solo 2 chiavi, ma potrebbe essere una buona idea accumularne qualcuna in più: in determinati frangenti, in caso di errore, potremo utilizzarle per aprire alcune porte che ci permetteranno di rimediare in fretta agli errori commessi.

Giunti nella parte successiva, dei tre interruttori di fronte a noi premiamo quello più a sinistra per aprire la seconda parete. Sulla sinistra troveremo una giara che ci permetterà di ripristinare gli MP della squadra, mentre a destra le scale per proseguire. Prendiamo le scale dell’area successiva per raggiungere la sala del trono. Parlando con il sovrano seduto sul trono, una botola si aprirà sotto i nostri piedi e torneremo di fronte alla prima parete con i due interruttori. Ripercorriamo lo stesso precedente percorso (interruttore di sinistra e interruttore di destra) per tornare in prossimità della scala che conduce alla sala del trono, ma noteremo che questa volta sarà inaccessibile a causa di un muro di fuoco che ci ostacolerà.

Al termine della scena Edge attraverserà la parete destra precipitando in una botola e si ritroverà in una nuova area del castello. Qui ci ritroveremo di fronte a qualche nuova situazione:

  • Esaminando il manifesto sulla destra potremo leggere “Right 4”: indica il numero di passi che potremo compiere per camminare sul pavimento invisibile alla nostra destra (4 passi). In questo caso compiere 4 passi a destra non ci condurrà a nulla, ma tenendo conto di questo, successivamente, potremo raggiungere la destinazione finale. Teniamo conto che compiendo passi sbagliati (ossia più passi del necessario oppure nella direzione sbagliata), Edge precipiterà e sarà costretto a ripetere il percorso.
  • Una porta di colore rosso in alto ci sbarra il passaggio: l’unico modo per sbloccare le porte colorate sarà quello di premere l’interruttore sul pavimento dello stesso colore. In questo caso il pulsante rosso si troverà proprio alla nostra destra. Ma facciamo attenzione alle crepe sul pavimento: le due crepe meno marcate in basso ci permetteranno di eseguire un singolo passo su di esse. Dopo averci camminato sopra, diverranno infatti più marcate (come le due in alto). Camminandoci nuovamente sopra il pavimento cederà ed Edge precipiterà. In tal caso dovremo ripetere nuovamente il tragitto.

Detto ciò facciamo molta attenzione. Raggiungiamo il pulsante rosso camminando su una delle sue crepe in basso, premiamo il pulsante e utilizziamo l’altra delle due crepe per tornare indietro.

Attraversiamo la porta rossa. Proseguiamo seguendo l’unico percorso disponibile passando sulle crepe del pavimento e facendo attenzione a non passarci sopra una seconda volta. Giunti al bivio, dirigiamoci verso il basso e leggiamo il manifesto: “Down 1 Right 2 Down 2 Right 1”. Eseguiamo quindi un passo verso il basso, due passi verso destra, due passi verso il basso e un passo verso destra, passando sul pavimento invisibile per raggiungere un secondo manifesto: “Right 3 Up 4 Left 4 Up 8 Right 5”. Eseguiamo quindi 3 passi a destra, 4 passi verso l’alto, 4 passi verso sinistra, 8 passi verso l’alto e 5 passi verso destra per raggiungere una nuova area. Ignoriamo le 3 scale che troveremo sulla destra e spostiamoci verso il basso. Passiamo sulle crepe e premiamo il pulsante viola sul pavimento. Invece di tornare indietro (non potremo farlo, poiché faremmo cedere il pavimento), proseguiamo verso il basso, attraversiamo la porta e torniamo nuovamente nell’area per “ripristinare” le crepe. Ripassiamo quindi sulle crepe per tornare indietro e raggiungere la porta viola adesso spalancata. Passiamo sulle crepe e premiamo il pulsante verde. Questa volta per tornare indietro dovremo necessariamente passare su una crepa e precipitare facendo cedere il pavimento.

Ci ritroveremo in una caverna simile alla grotta degli Eidolon che conduce al Feymarch. Non potremo prevedere il punto preciso in cui cadrà Edge ma teniamo conto che per tornare in superficie dovremo individuare la piattaforma grigia che si trova più o meno verso la parte bassa della schermata (facciamo attenzione poiché anche in questa occasione per raggiungere la piattaforma dovremo individuare dei passaggi segreti, passando attraverso le pareti). Una volta individuata la piattaforma, utilizziamola per teletrasportarci. Ci ritroveremo nei pressi del punto di inizio. Ripetiamo il percorso: dirigiamoci a sinistra e attraversiamo il portone spalancato più a sinistra; premiamo il pulsante a destra per aprire la prima parete di pietra; premiamo l’interruttore a sinistra per aprire la seconda parete (se lo desideriamo ripristiniamo gli MP utilizzando la giara a sinistra) e proseguiamo prendendo la scala a destra; Attraversiamo la parete a destra e dopo essere precipitati attraversiamo la porta rossa (già aperta); passiamo sulle crepe e arriviamo al bivio. Muoviamoci verso il basso e passiamo sul pavimento invisibile seguendo le indicazione del primo manifesto (“Down 1 Right 2 Down 2 Right 1”. Eseguiamo quindi un passo verso il basso, due passi verso destra, due passi verso il basso e un passo verso destra).

Raggiunto il secondo manifesto, dovremo invece eseguire un’azione differente dalla precedente: invece di seguire le indicazioni del manifesto, eseguiamo solo “Right 3 Up 4 Left 4 Up 8” e, una volta giunti di fronte alla porta verde, attraversiamola. Nella nuova area spostiamoci a destra e prediamo la scala che conduce al pavimento d’acqua, seguiamo il percorso tenendo la sinistra e attraversiamo la porta in basso a destra.

Da adesso la situazione diventerà un po’ meno chiara, perché ci ritroveremo all’interno di una parete (un passaggio segreto) e dovremo muoverci alla cieca: prima di tutto muoviamoci verso il basso, poi verso sinistra, infine verso l’alto, e raggiungeremo così la porta aperta. Invece di varcarla, attraversiamo la parete sulla sinistra e muoviamoci all’interno del passaggio cercando di raggiungere prima la parte libera in basso a sinistra e poi la parte in basso a sinistra del muro (attraversando la parete sulla sinistra – non dove si trova il pulsante grigio, ma ancora più in basso). Giunti in prossimità del limite della parete potremo uscire dal passaggio segreto e camminare sul pavimento invisibile a sinistra fino a raggiungere una porta che potremo aprire con una Key. Proseguiamo seguendo l’unico passaggio possibile (troveremo un’altra giara sulla destra per ripristinare i nostri MP), e attraversando la medesima parete sulla destra raggiungeremo un’altra porta bloccata che potremo aprire con una Key. Attraversata la porta dirigiamoci subito a sinistra, oltrepassiamo la parete, spostiamoci verso l’alto e infine attraversiamo l’ultima parete sulla destra.

Raggiungeremo cosi un portone all’esterno e attraversandolo torneremo nella sala del trono. Parlando nuovamente con il sovrano questi si rivelerà essere Lunar Ifrit, che dovremo affrontare subito dopo.

256 – Lunar Ifrit Tipo
19-ff4-lunar-ifrit-lr Hp 110.000
Strenght 198 Defense 2
Magic 40 M. Defense 35
Gil 65000 Exp 65000
Tesori Summon Book LI
Tecniche Fira, Firaga, Blaze, Inferno, Flamethrower
Affinita’ Elementali / Status
Debole Ice
Resiste
Assorbe Fire
Locazione Lunar Ruins (Prova di Edge)

Lunar Ifrit contrattaccherà fisicamente ad ogni azione offensiva dei nostri personaggi. Nel suo stato normale, Ifrit ci attaccherà solo con attacchi fisici e Fira. Quando diventerà  luminoso, si preparerà a lanciare Blaze per infliggere danni di elemento fuoco a tutta la squadra, prima di tornare al suo stato normale. Prepariamo una cura per rimettere in sesto la squadra. Il boss assorbe l’elemento fuoco ed è debole al ghiaccio. Si riveleranno quindi molto efficaci Flood di Edge e Blizzaga dei maghi neri. Tuttavia, se attacchiamo con tale elemento, Lunar Ifrit contrattaccherà con Inferno così infliggendo ingenti danni di elemento fuoco ad un personaggio casuale. Valutiamo quindi con attenzione se utilizzare magie di ghiaccio in base alla condizione generale della squadra. Dopo aver perso buona parte degli HP, quando diventerà luminoso, inizierà ad attaccare il gruppo con Firaga (su un singolo personaggio) e Flamethrower (sull’intera squadra), prima di tornare al suo stato normale.

Una volta sconfitto, otterremo Summon Book LI, che ci permetterà di evocare Lunar Ifrit in battaglia. Inoltre, come ricompensa per aver superato la prova otterremo  Hanzo’s Gloves, accessorio esclusivo di Edge che tramuterà il comando Steal in Mug. Con il nuovo comando, oltre a rubare oggetti dai nemici, potremo infliggere danni pari a quelli di un attacco fisico.  Ricordiamoci quindi di rimuoverlo nel caso in cui volessimo rubare grandi quantità di oggetti da determinati nemici. Nel caso in cui fossimo già in possesso di Hanzo’s Gloves, otterremo Lastful Lali-ho.

La prova di Kain

Questa prova potrà essere affrontata solo ed esclusivamente da Kain. Infatti solo lui potrà attraversare il portale mentre gli altri dovranno necessariamente attendere all’esterno. Una volta dentro, Kain si ritroverà a Baron, in una sorta di illusione nel bel mezzo di una scena del crimine. L’obiettivo della prova sarà quello di smascherare il colpevole.

Primo giorno: Cecil spiegherà la situazione, narrando che la notte precedente un soldato è stato attaccato da un assalitore20-ff4-kain-lr misterioso. Al termine della scena parliamo con tutte le persone davanti al negozio di armi e protezioni: verremo a conoscenza del fatto che i segni lasciati dopo l’accaduto sono quelli di una lancia, cosi come i segni lasciati sul corpo del malcapitato. Parlando con il soldato e la donna sulla sinistra scopriremo che un uomo incappucciato è stato avvistato la stessa notte saltare da un tetto all’altro nella città, proprio come un dragone… rivolgiamo la parola a tutti, poi torniamo a parlare con il soldato vicino a Cecil, che mostrerà dei sospetti nei confronti di Kain. Al termine della scena irromperà il capitano, accompagnato da un paio di soldati, che vorrà essere aggiornato sugli indizi raccolti e ordinerà di chiudere i confini della città per concludere le indagini. Al termine della scena calerà il tramonto: Cecil accompagnerà Rosa a casa mentre Kain dovrà dirigersi alla locanda. Parliamo con il locandiere al bancone per risposare.

Secondo giorno: al risveglio noteremo qualcosa di nuovo all’interno della stanza. Esaminiamo la lancia insanguinata (Bloody Spear) per raccoglierla e usciamo dalla locanda. Scopriremo subito dopo che l’assalitore ha colpito ancora durante la notte. Dirigiamoci di nuovo verso l’armeria ed esaminando il corpo scopriremo che anche i segni lasciati sulla nuova vittima sono riconducibili a quelli di una lancia. Parliamo nuovamente con tutte le persone che ci circondano. Infine parlaimo con Cecil per mostrare la lancia sospetta trovata nella stanza della locanda. Parliamo anche con il soldato di fianco al cadavere per consegnare la lancia. Questa volta anche Cecil trascorrerà la notte in locanda.

Terzo giorno: al risveglio usciamo dalla locanda, dove troveremo Cecil. Nessuna novità questa volta, ma Rosa risulterà scomparsa e il paladino ci chiederà di aiutarlo a cercarla. Parliamo con gli abitanti della città per raccogliere informazioni (anche con le persone all’interno dell’edificio che conduce a Devil’s Road – l’edificio sorvegliato dal soldato più o meno al centro della città). Infine entriamo dentro la casa di Rosa (proprio sopra la locanda) e parliamo con la madre. Appena calerà il tramonto raggiungiamo la locanda e trascorriamo la notte parlando con il locandiere dietro il bancone. Durante la notte Kain avrà un incubo e si sveglierà. Uscendo dalla locanda troveremo Cecil, in pena per la scomparsa di Rosa. Continuiamo dunque a cercarla. Spostiamoci a destra aggirando la locanda, poi verso l’alto, attraversiamo il ponte e troveremo Rosa legata nell’angolo in alto a destra. Al termine della scena raggiungiamo Cecil e Rosa a casa di quest’ultima. Dopo aver parlato con tutti, raggiungiamo nuovamente la locanda e parliamo con il locandiere per trascorrere la notte.

Quarto giorno: al risveglio, usciamo dalla locanda e andiamo a casa di Rosa. La ragazza ci racconterà tutto ciò di cui ha memoria. Al termine della scena usciamo dalla casa e torniamo nel punto in cui abbiamo ritrovato Rosa. Nell’angolo noteremo qualcosa di strano: il segno lasciato da una lancia. Torniamo subito alla locanda. Dirigendosi verso la stanza, Kain troverà la lancia insanguinata di fianco al suo letto, divenendo così il principale sospettato: il capitano dei soldati irromperà nella stanza e ci ordinerà di rimanere all’interno, ben sorvegliato. Raggiungiamo l’entrata della locanda. Parliamo con il soldato a guardia dell’ingresso, che ci impedirà di uscire. Non ci rimarrà altra scelta che rimanere all’interno. Calata la notte, Kain si sveglierà. Il soldato a guardia dell’ingresso sarà a terra privo di sensi e noi potremo uscire dall’edificio. All’esterno della locanda vedremo finalmente la misteriosa figura incappucciata. Inseguiamolo prima nella casa di Rosa e infine acchiappiamolo all’interno dei cespugli a ovest della città. Una volta acciuffatolo, questi si rivelerà essere un soldato di Baron che verrà prontamente prelevato dal capitano insieme alla lancia. Il caso sembrerebbe risolto! Al termine della scena torniamo alla locanda: entrando nella stanza troveremo misteriosamente ancora la lancia insanguinata! Esaminiamola: Kain correrà fuori dalla locanda, quando improvvisamente vedrà Cecil dirigersi verso Devil’s Road. Seguiamolo e utilizziamo la piattaforma di teletrasporto.

Verremo teletrasportati in una misteriosa stanza, molto simile a quella di Mt. Ordeals, dove troveremo Cecil e Rosa privi di sensi. Una misteriosa figura incappucciata, che scopriremo essere la personificazione del lato oscuro di Kain, si materializzerà dal suo riflesso nello specchio e lo inciterà ad eliminare il suo amico con la lancia insanguinata. Se dovessimo decidere di eliminare Cecil, la prova si concluderà ma senza ricevere alcuna ricompensa e verremo condotti davanti al portale, senza la possibilità di tornare subito all’interno. Se invece decidiamo di opporci all’oscurità, dovremo affrontare la arte malvagia di Kain. Dopo qualche colpo inferto all’avversario, questo si trasformerà in Lunar Bahamut e inizierà la vera battaglia.

250 – Lunar Bahamut Tipo
21-ff4-lunar-bahamut-r Hp 50.000
Strenght 213 Defense 2
Magic 18 M. Defense 24
Gil 65000 Exp 65000
Tesori Summon Book LB
Tecniche Megaflare
Affinita’ Elementali / Status
Debole
Resiste
Assorbe
Locazione Lunar Ruins (Prova di Kain)

Non si tratta di una battaglia molto semplice, soprattutto perché Kain sarà solo ad affrontare questo temibile avversario. Non possiede molti HP (50.000 HP), ma saranno sufficienti a darci problemi se non dovessimo capire come affrontare la battaglia. Il boss contrattaccherà fisicamente ad ogni azione offensiva, quindi evitiamo di attaccare senza sosta. Inoltre, immancabile, sarà presente un countdown (da 5), che preannuncerà Megaflare. Sicuramente una buona tattica potrebbe essere quella di non eseguire alcuna azione fino a quando il contatore non arriverà a 1. Poi potremo utilizzare Jump, per far evitare i danni di Megaflare, e piombare subito dopo sul nemico per infliggergli danni. Tuttavia esiste una tattica decisamente più efficace: basterà utilizzare Lunar Curtain (averne almeno 2 nell’inventario è decisamente consigliato, insieme a qualche Light Curtain). Grazie a questo oggetto di supporto Kain eviterà qualunque contrattacco fisico e potrà quindi attaccare senza preoccuparsi dei danni subiti. Inoltre l’oggetto fornirà anche status Reflect, che rispedirà Megaflare al mittente! Quando il countdown sta per scadere, assicuriamoci che Reflect sia ancora attivo, magari lanciando una Light Curtain (oggetto decisamente meno prezioso).

Sconfitto l’avversario, otterremo Summon Book LB che ci permetterà di evocare Lunar Bahamut in battaglia. Inoltre dopo la battaglia otterremo Dragoon Gloves, accessorio esclusivo di Kain che, se equipaggiato, tramuterà il comando Jump in Double Jump. Si tratta di un’abilità in grado di infliggere molti più danni del precedente comando. Nel caso in cui fossimo già in possesso di Dragoon Gloves, otterremo Megalixir.

Oltre all’accessorio otterremo anche Abel’s Lance, arma finale di Kain, che avrà una possibilità di lanciare Tornado attaccando fisicamente, riducendo gli HP dell’avversario ad un’unica cifra. Effetto che potrà essere applicato anche contro molti boss.

Nota: se siamo già in possesso di Abel’s Lance e dovessimo riuscire ad utilizzare Tornado attaccando prima che il Boss si trasformi il Lunar Bahamut, con l’attacco successivo potremo eliminarlo subito senza dagli la possibilità di trasformarsi. La prova si concluderebbe normalmente, come se avessimo eliminato Lunar Bahamut e otterremo le ricompense elencate sopra.

La prova di Cid

Quella di Cid potrebbe rivelarsi una prova piuttosto complicata se non dovessimo conoscere a sufficienza la locazione delle varie città22-ff4-cid-lr sulla Worldmap, oppure nel caso in cui non dovessimo avere una mappa sotto mano. Il nostro compito sarà quello di accompagnare delle persone in mete specifiche entro un tempo limite stabilito. Teniamo conto che non potremo aprire la mappa con Sight nel corso della prova, quindi dovremo muoverci a spanne o seguendo dei riferimenti. Grazie alle indicazioni e alla mappa che seguono riusciremo agevolmente nell’impresa.

Locazione committente Destinazione richiesta Tempo limite
Airship Mysidia 01:20
Mysidia Troia 01:00
Troia Fabul 00:40
Fabul Kaipo 00.35
Kaipo Agart 00.30

 

Suggerimenti:

23-ff4-world-map-cid-lr1: dall’isola di partenza (0) dirigiamoci verso  sud. Alla fine dell’arcipelago raggiungeremo Mt. Ordeals. Da tale punto dirigiamoci verso ovest e arriveremo a Mysidia (1) al limite del continente.

2: da Mysidia dirigiamoci verso ovest. Passiamo oltre Agart fino a raggiungere Tower of Babil. Da tale punto dirigiamoci verso nord fino a Troia (città) (2).

3: da Troia puntiamo leggermente a nord fino al limite della foresta. Da tale punto dirigiamoci verso est fino a Fabul (3)

4: da Fabul dirigiamoci verso ovest fino a Damcyan (in mezzo al deserto). Da tale punto dirigiamoci verso sud fino a Kaipo (4). Per raggiungerla però dovremo atterrare in una zona erbosa (per esempio a sud-ovest della catena montuosa che costeggia il deserto) per poi raggiungere il villaggio a piedi.

5: da Kaipo torniamo al punto in cui abbiamo lasciato l’aeronave e una volta sopra dirigiamoci verso sud  fino all’isola di Agart (5)

Raggiunte tutte le mete nel tempo limite, il gruppo raggiungerà automaticamente l’aeronave e verranno attaccati da Lunar Ramuh.

257 – Lunar Ramuh Tipo
24-ff4-lunar-ramuh-lr Hp 90.000
Strenght 178 Defense 2
Magic 44 M. Defense 48
Gil 65000 Exp 65000
Tesori Summon Book LR
Tecniche Thundaga, Thunderbolt, Lightning
Affinita’ Elementali / Status
Debole
Resiste
Assorbe Lightning
Locazione Lunar Ruins (Prova di Cid)

Si tratta di un avversario piuttosto insidioso, poiché contrattaccherà con Thundaga agli attacchi fisici e con Thunderbolt agli attacchi magici. In entrambi i casi infliggerà danni piuttosto seri di elemento tuono ad un alleato casuale. Per il resto attaccherà con Thunderbolt e attacchi fisici. Quando alzerà il bastone, al turno successivo utilizzerà Lightning per infliggere danni di elemento tuono a tutta la squadra. Non ci sarà molto da fare se non abbiamo modo di assorbire l’elemento tuono. Attacchiamo principalmente con attacchi fisici (poiché tra Thunderbolt e Thundaga, quest’ultimo si rivelerà meno dannoso) e curiamoci costantemente per evitare i .K.O, magari riducendo anche i danni con Shell. Se vogliamo velocizzare le azioni, assicuriamoci di non sferrare troppi attacchi per evitare di essere messi K.O. dai contrattacchi. Ma sicuramente applicare Haste sul mago bianco si rivelerà sempre un’ottima scelta.

Sconfitto l’avversario, otterremo Summon Book LR che ci permetterà di evocare Lunar Ramuh in battaglia. Inoltre dopo la battaglia otterremo anche Flare Sledgehammer, arma finale di Cid che avrà una possibilità di lanciare Flare attaccando fisicamente infliggendo danni magici non elementali. Nel caso in cui fossimo già in possesso di Flare Sledgehammer, otterremo Stardust.

La prova di Palom e Porom

26-ff4-porom-lrPalom e Porom dovranno essere entrambi in squadra per poter sostenere la prova. Al termine della sequenza animata i due si divideranno. Dirigiamoci da uno dei due gemelli per iniziare la prova. Questa infatti si svolgerà su due diversi percorsi: Palom a sinistra e Porom a destra. I due percorsi saranno connessi tra loro: eseguendo delle azioni specifiche in uno dei due, sarà possibile proseguire nell’altro.  Potremo premere i tasti L o R per cambiare personaggio da muovere sul percorso.

Palom: dirigiamoci a sinistra e premiamo l’interruttore blu sulla parete (che farà aprire una porta sul percorso di Porom). Prendiamo controllo di Porom.

25-ff4-palom-lrPorom: dirigiamoci a destra e premiamo l’interruttore blu sulla parete. Dirigiamoci verso sinistra e attraversiamo la porta. Camminiamo sulla piattaforma gialla con il simbolo del Mini infliggere il medesimo status a Porom.

Una breve parentesi per proseguire: per superare determinate parti della prova dovremo sfruttare queste piattaforme sul pavimento e infliggere volontariamente i seguenti status alterati ai due gemelli:

  • Piattaforma gialla – Mini: permetterà di attraversare le pareti sfruttando i piccoli fori tondi che troveremo su di esse;
  • Piattaforma verde – Toad: permetterà di attraversare le pareti sfruttando i piccoli fori tondi che troveremo su di esse (a differenza di quelli di Mini, saranno contraddistinte da una base azzurra circolare sulla base);
  • Piattaforma rosa – Pig: permetterà di aprire alcune porte
  • Piattaforma azzurra – Float: permetterà di camminare sulle mattonelle crepate senza che il pavimento cedi (a differenza degli altri status, questo svanirà una volta cambiata schermata).

Infliggendo quindi tutti gli status ai due personaggi non avremo alcun genere di intoppo nella prova. Alcuni avversari che incontreremo – tutti piuttosto deboli – potranno infliggere (o rimuovere) gli status menzionati. Poiché non è affatto indispensabile sfruttarli per proseguire, è consigliabile fuggire dalle battaglie. E facciamo attenzione alle giare che troveremo disseminate sui percorsi, poiché esaminandole gli status alterati verranno rimossi.

Proseguiamo verso destra e seguiamo il percorso. Giunti al bivio, continuiamo verso destra (non esaminiamo la giara) e saliamo sulla piattaforma azzurra. Con lo status Float attivo, dirigiamoci verso il basso sul pavimento crepato e premiamo il pulsante blu sulla parete. Torniamo indietro nei pressi della porta chiusa di fianco alla piattaforma azzurra e torniamo ad utilizzare Palom.

Palom: attraversiamo la porta. Dirigendoci a sinistra vedremo una rana entrare all’interno del buco nella parete (un indizio). Continuiamo verso sinistra e saliamo sulla piattaforma verde per infliggere status Toad a Palom. Torniamo in prossimità del buco nella parete e attraversiamolo. Premiamo il pulsante blu sulla parete, torniamo indietro  dirigendoci a destra e attraversiamo la porta aperta in alto. Appena attraversata la porta, utilizziamo la piattaforma rosa a destra per infliggere Pig a Palom. Spostiamoci verso l’alto e seguiamo il percorso fino alla porta. Torniamo quindi ad utilizzare Porom.

Porom: attraversiamo la porta e dirigendoci verso l’alto vedremo un Mini passare attraverso il buco nella parete (un indizio). Dato che Porom è già afflitta dallo status Mini, potremo attraversare il passaggio. Dirigiamoci verso destra e premiamo l’interruttore blu sulla parete in alto. Torniamo indietro e muoviamoci verso l’alto dove troveremo la piattaforma che infliggerà Pig a Porom. Con tale status attivo, la porta alla nostra sinistra si aprirà. Attraversiamo la porta e seguiamo il percorso. Ignoriamo momentaneamente il buco nella parete e proseguiamo verso sinistra per premere il grande interruttore blu sul pavimento. Torniamo quindi indietro, utilizziamo il buco nella parete per attraversarla e proseguiamo lungo il percorso fino alla porta chiusa. Prendiamo il controllo di Palom.

Palom: attraversiamo la porta e saliamo sulla piattaforma gialla a sinistra per infliggere a Palom lo status Mini (l’ultimo) per poter utilizzare il buco nella parete sulla destra e proseguire. Premiamo l’interruttore blu sulla parete e proseguiamo verso sinistra e attraversiamo la porta. Andiamo a destra, saliamo sulla piattaforma azzurra e continuiamo verso destra. Sfruttiamo il foro nella parete, premiamo l’interruttore blu sul pavimento a sinistra e attraversiamo il foro sulla parete a destra. Infine dirigendoci ancora a sinistra troveremo un interruttore verde sul pavimento. Posizioniamo Palom sull’interruttore e prendiamo il controllo di Porom.

Porom: attraversiamo la porta, muoviamoci a sinistra e attraversiamo la seconda porta. Proseguiamo verso destra, saliamo sulla piattaforma azzurra e continuiamo ancora verso destra. Al bivio, proseguiamo verso il basso e attraversiamo la porta. Continuiamo verso destra e attraversiamo la porta. Saliamo sulla piattaforma verde per infliggere Toad a Porom (l’ultimo status) così da poter attraversare la parete sfruttando il foro davanti a noi. Attraversiamo anche il secondo foro di fronte e dirigiamoci verso sinistra fino a raggiungere il pulsante verde sul pavimento. Salendoci sopra (avendo già trovato lo stesso pulsante sul percorso di Palom), la prova sarà conclusa.

Al termine della scena i gemelli riusciranno a sbloccare il passaggio all’entrata e proseguendo dritto dovranno vedersela con Lunar Leviathan.

251 – Lunar Leviathan Tipo
27-ff4-lunar-leviathan-lr Hp 135.000
Strenght 205 Defense 3
Magic 38 M. Defense 51
Gil 65000 Exp 65000
Tesori Summon Book LL
Tecniche Deluge, Blizzaga, Mealstrom, Constrict
Affinita’ Elementali / Status
Debole Lightning
Resiste
Assorbe
Locazione Lunar Ruins (Prova di Palom e Porom)

L’avversario è estremamente prevedibile poiché utilizzerà ciclicamente 4 abilità: Deluge, per infliggere ingenti danni non elementali a tutti i personaggi; Blizzaga, per infliggere ingenti danni di elemento ghiaccio ad un personaggio; Mealstrom, per ridurre gli HP di tutta la squadra ad un’unica cifra, senza possibilità di errore; Constrict, per infliggere paralisi ad un personaggio. Dopodiché ricomincerà da Deluge.

Teniamo quindi sempre alti gli HP curando costantemente e se possibile proteggiamo la squadra con Shell. Inutile perdere turni per lanciare Protect e Blink dato che il boss non utilizza attacchi fisici, Al contrario (se ne abbiamo la possibilità) Haste si rivelerà molto utile, soprattutto sul mago bianco. Utilizziamo magie di elemento tuono per eliminarlo rapidamente.

Una volta sconfitto, otterremo Summon Book LL, che ci permetterà di evocare Lunar Leviathan in battaglia. Inoltre, come ricompensa per aver superato la prova, otterremo  2 Twinstars, accessori esclusivi di Palom e Porom che Permetteranno di sferrare il potente Twin Meteor utilizzando il comando Twincast. Nel caso in cui fossimo già in possesso dei 2 Twinstars, otterremo Golden Apple e Silver Apple.

L’ultima prova

G38-ff4-lriunti alla fine, l’ultimo scenario delle rovine lunari sarà sempre e comunque lo stesso. Dietro di noi troveremo una piattaforma di teletrasporto che ci permetterà di uscire dalle rovine, mentre davanti a noi un punto di salvataggio che potremo sfruttare per rimettere in sesto la squadra con l’ausilio di Tent o Cottage. Infine, più avanti ancora raggiungeremo una scala che ci condurrà alla nostra destinazione finale: dal potente superboss Zeromus EG.

 

191 – Brachioraidos Tipo
40-ff4-zeromus-eg-lr Hp 200.000
Strenght 225 Defense 3
Magic 45 M. Defense 202
Gil 0 Exp 0
Tesori Potion
Tecniche Big Bang, Toad, Mini, Tornado, Flare, Drain, Osmose, Earthquake, Lightning, Blaze, Deluge, Reflect, Leech
Affinita’ Elementali / Status
Debole
Resiste
Assorbe
Locazione Lunar Ruins (ultimo scenario)

Senza la giusta preparazione la battaglia potrebbe prendere delle pieghe piuttosto fastidiose. Innanzitutto è conveniente equipaggiare la protezione Ribbon, in modo da evitare le alterazioni di status causate dalle sue prime magie. L’andamento della battaglia è piuttosto lineare e prevedibile, perché fino a quando il boss non raggiungerà una quantità molto bassa di HP, ripeterà sempre lo stesso ciclo di abilità:

Innanzitutto teniamo presente che il nostro avversario contrattaccherà ad ogni magia subita con Reflect. Ciò significa che se abbiamo in squadra dei maghi neri, sarà meglio utilizzare magie che non subiscono l’effetto di Reflect (Quake, Meteor), tenendo conto che il boss rifletterà così Reflect sui nostri personaggi. La stessa cosa accadrebbe se dovessimo utilizzare le magie sul boss riflettendole sui nostri personaggi dotati di status Reflect. Facciamo molta attenzione a come gestiamo la cosa poiché potrebbe crearci qualche problema nel momento in cui avremo necessità di curare i nostri personaggi con la magia bianca. In alternativa possiamo bypassare la problematica curando il party con Elixir e Megalixir, facilmente reperibili all’interno degli scenari delle rovine lunari. Attaccando invece il boss con gli Eidolon di Rydia, non dovremo preoccuparci di nulla. E’ comunque consigliabile sfruttare l’utilizzo della “prima magia” dedicandolo a Slow per rallentare il nemico.

Come primissima azione lancerà Big Bang, infliggendo danni piuttosto seri a tutta la squadra. Non avremo tempo di prepararci a subire questo attacco, quindi dovremo possedere una squadra abbastanza robusta e tenere pronte le cure dei nostri maghi bianchi. Gli effetti tuttavia non saranno poi eccessivamente devastanti (i danni si aggirano tra i 1500 e i 2500 punti, a seconda della difesa magica dei personaggi). Come seconda azione lancerà Toad e Mini (in un unico turno) sull’intera squadra: se abbiamo equipaggiato i Ribbon, potremo non preoccuparcene e approfittare del momento per attaccare il boss e rimettere in sesto la squadra dal colpo precedente. Nel caso in cui non fossimo provvisti di Ribbon, prepariamoci ad utilizzare Esuna o Remedy. Come terza azione utilizzerà Whirl per ridurre gli HP di un personaggio casuale ad un’unica cifra. Al turno successivo lancerà Flare infliggendo ingenti danni ad un personaggio (eliminandolo con molta probabilità se dotato di pochi HP, poiché infliggerà circa 4500 HP di danno a personaggi dotati di difesa magica nella media). Dato che successivamente utilizzerà Drain per due volte su un personaggio casuale, e nel turno dopo farà lo stesso lanciando Osmose, approfittiamo del momento di quiete per rimettere in sesto i personaggi colpiti da Whirl e Flare con oggetti e magie curative, oltre a lanciare qualche colpo al boss. Ma teniamoci ben pronti, perché questo momento preannuncerà la parte che potrebbe dare più problemi: il turno dopo il boss lancerà infatti tre attacchi elementali di massa tra Lightning, Deluge, Blaze e Earthquake, e dal turno successivo riprenderà dall’inizio del ciclo delle abilità descritte, utilizzando Big Bang. Prepariamoci quindi a subire i colpi ripristinando progressivamente gli HP dei personaggi prima di dedicarci alla fase di attacco.

Quando il boss raggiungerà la soglia critica di HP, risponderà ad ogni attacco subito con Leech, con il quale recupererà qualche HP. Tuttavia questo non ci creerà grandi problemi e sferrando qualche altro attacco, il boss cadrà. Tendendo conto della meccanica della battaglia potremo uscirne abbastanza facilmente, soprattutto se siamo in possesso di qualche Hero’s Shield (ottenuto eliminando Brachioraidos sempre all’interno delle rovine lunari), in modo da poter assorbire alcuni attacchi elementali).

Tuttavia esiste un sistema ancora più semplice per batterlo, ossia quello di utilizzare i Summon Book ottenuti dai Lunar Eidolons. Questi, infatti, oltre ad arrecare 9999 HP di danno, avranno la possibilità di infliggere degli effetti particolari su Zeromus EG. Per esempio utilizzando Summon Book LT per evocare Lunar Titan, si potrebbe infliggere lo status Mini al boss. Utilizzando Summon Book LD ed evocando Lunar Dragon, invece, il boss si tramuterà in Toad. Questi due sono sicuramente gli effetti più degni di nota poiché, in tale status, il boss, oltre a subire un decremento assoluto delle statistiche, non potrà utilizzare le sue pericolose abilità sulla nostra squadra! Utilizzando Summon Book LI ed evocando Lunar Ifrit, il boss subirà lo status Stop. Con Summon Book LL ed evocando Lunar Leviathan, il boss subirà Slow (ma potremo infliggerlo anche con l’omonima magia). Infine evocando Lunar Asura con Summon Book LA, il boss subirà status Poison. I rimanenti Eidolon invece, non avranno effetti particolari su Zeromus EG.

Gli scenari di rilievo

Come già precisato in premessa, avremo modo di visitare 3 scenari tra una prova e l’altra, e questi saranno selezionati casualmente. Dato che il numero complessivo di scenari disponibili è superiore a quelli visitabili in un’unica visita alle rovine, potrebbe capitarci di non riuscire a vedere uno specifico scenario. Qui di seguito un elenco degli scenari di maggior rilievo all’interno delle rovine lunari.

Quanti sono?

01-ff4-lrParliamo con l’uomo. Dalla parte alta sinistra dello schermo usciranno delle figure che correranno a diverse velocità verso la casa nel centro. Subito dopo l’uomo ci metterà alla prova ponendoci una domanda: tra i vari tipi di figure, ci chiederà quante creature di un certo tipo sono entrate all’interno della casa. Avremo tre opzioni e potremo sezionare la nostra scelta salendo su una delle tre caselle numerate di fronte all’uomo. Una volta risposto in maniera corretta, il chocobo bianco a sinistra si sposterà e aprendo il forziere contenente Megalixir potremo proseguire. Per concludere facilmente la prova, cerchiamo di individuare e contare le figure che usciranno più frequentemente. Oppure, se ne abbiamo la possibilità , registriamo la scena e riguardiamola per rispondere correttamente alla domanda.

Le cascate nella grotta

02-ff4-lrQuando ci ritroveremo in questo scenario dovremo raggiungere la parte bassa dello schermo per poter proseguire. Per fare ciò dovremo sfruttare le cascate per procedere e raggiungere le parti più basse dello schermo. L’unico problema è che se dovessimo prendere la cascata sbagliata, verremo portati ad un passaggio che ci farà tornare al punto di partenza. Seguiamo quindi questo percorso: cascata a sinistra, cascata “unica”, cascata a destra, saliamo sulla scala a destra e infine attraversiamo il primo passaggio sulla destra per proseguire.

La storia di Mysidia

03-ff4-lrL’uomo in tunica blu ci chiederà di trovare un libro all’interno della biblioteca: Mysidian History. Dovremo esaminare gli scaffali, tenendo conto che il libro verrà posizionato sempre in maniera del tutto casuale. Una volta trovato, parliamo nuovamente con l’uomo per farci condurre al passaggio segreto che conduce all’uscita. Teniamo conto che ogni scaffale è costituito da due parti (sinistra e destra) e che dovremo esaminare entrambe le parti per essere certi di poter scartare lo scaffale e procedere con il successivo.

Shopping! (1)

Giunti a questo punto potremo prenderci una pausa. Approfittiamo della locanda (1050 gil) per rimettere in sesto la squadra e diamo un’occhiata alla merce nei negozi:

Oggetti:

Oggetto Prezzo
Hi-Potion 150
Phoenix Down 100
Remedy 5000
Dry Ether 50000
Elixir 100000
Cottage 500
Bestiary 980
Gysahl Whristle 20000

Armi

Oggetto Prezzo
Shuriken 20000
Fuma Shuriken 50000
Yoichi Arrows 140

Protezioni

Oggetto Prezzo
Aegis Shield 20000
Luminous Robe 30000
Gold Hairpin 20000

Terminati gli acquisti, proseguiamo uscendo dalla città (da dove siamo entrati.

La caverna dei mostri

05-ff4-lr

In questo scenario dovremo farci strada tra i mostri e trovare l’uscita. Rivolgendo la parola alle figure incappucciate ingaggeremo uno scontro contro alcune formazioni nemiche. Sconfitti i nemici, il passaggio si libererà permettendoci di proseguire. Le giuste direzioni da seguire per raggiungere l’uscita della grotta sono le seguenti: eliminare il mostro in basso, eliminare i due mostri in basso, eliminare i due mostri in basso a destra, eliminare i due mostri a sinistra. Così facendo raggiungeremo l’uscita.

La Platinum Toad

Parliamo con il ragazzo in alto, vicino alla piattaforma grigia, che ci chiederà di catturare per lui la Platinum Toad. Dirigiamoci verso destra (ignorando il primo ponte e prendiamo il secondo in alto a destra) e seguiamo il percorso fino a raggiungere la rana. Dovremo correre verso di lei e premere il tasto X prima che svanisca. Nel caso in cui dovesse svanire, ci basterà tornare indietro e cercarla nuovamente. Acchiappandola, dovremo affrontarla in combattimento. Facciamo attenzione poiché se non daremo sufficiente tempo al nemico di utilizzare Toad come prima azione, potremmo incorrere nel bug della Platinum Toad (spiegato qui di seguito). Una volta sconfitta e ottenuta la rana, torniamo dal ragazzo che aprirà il passaggio per la prossima area.

Una breve parentesi – Il bug della Platinum Toad: 

Come già detto, se siamo abbastanza forti e veloci, potremo eliminare la Platinum Toad prima che questa possa utilizzare Toad durante il duo primo turno. Così facendo incorreremo in un Bug. Tale bug ci permetterà di affrontare la rana infinite volte (sempre eliminandola prima che possa utilizzare Toad). Dato che ogni volta che la sconfiggeremo ci donerà un Megalixir, potremmo approfittarne per accumularne in grandissime quantità. Una volta ottenuti gli oggetti desiderati, diamole il tempo di utilizzare Toad all’inizio dello scontro in modo da poterla catturare una volta sconfitta e proseguiamo.

Shopping! (2)28-ff4-lr

Anche qui avremo modo di prenderci una pausa ed acquistare oggetti davvero utili. Rispetto all’area precedentemente descritta, troveremo oggetti decisamente più utili ma altrettanto costosi.

Andando a destra raggiungeremo la locanda in cui sarà possibile rimettere in sesto la squadra (1050 gil).

Andando a sinistra potremo raggiungere un negozio di oggetti:

Oggetto Prezzo
Hi-Potion 150
Phoenix Down 100
Remedy 5000
Dry Ether 50000
Elixir 100000
Cottage 500
Bestiary 980
Gysahl Whristle 20000
Megalixir 650000

Andando verso il basso troveremo a destra un negozio di armi:

Oggetto Prezzo
Shuriken 20000
Fuma Shuriken 50000
Rising Sun 410000
Assassin’s Dagger 420000
Gigant Axe 480000
Tiger Fangs 450000
Perseus Arrows 20000

A destra un negozio di protezioni

Oggetto Prezzo
Assassin Vest 530000
Battle Gear 500000
Maximillian 520000
Chocobo Suit 550000
Tabby Suit 560000

 

Terminate le compere, raggiungiamo l’uscita all’estremo Sud.

Boom!

29-ff4-lrIn questo scenario avremo modo di prendere, se persistiamo sufficientemente a lungo, la Summon Bomb di Rydia. Per proseguire dovremo andare verso sinistra e lungo il passaggio verremo (visibilmente) ostacolati da alcuni mosti di tipo Bomb. A seconda del colore del mostro, potremo affrontare diversi tipi di formazioni nemiche. Ma teniamo presente che non tutti i mostri di questo tipo lasceranno cadere Bomb a fine battaglia. Per aumentare notevolmente le probabilità di ottenere l’oggetto, posizioniamoci in prossimità del punto di passaggio di una Bomb di colore Blu: affronteremo così formazioni composte da 2 Dark Granade e 2 Balloon. Entrambi i mostri, oltre ad essere piuttosto deboli,  possono lasciar cadere il rarissimo oggetto Bomb a fine battaglia. Se manteniamo la posizione verremo continuamente assaliti dalla stessa formazione di avversari. Approfittiamo di questa occasione.

Gli enigmi della grotta

30-ff4-lrNon si tratta di uno scenario particolarmente difficile da risolvere. Appena entrati all’interno della caverna, dirigiamoci a sinistra ed esaminiamo la superficie dell’acqua per ottenere Purified Water. Ora dirigiamoci a sinistra ed esaminiamo la giara per ottenere Firewood. Apriamo la porta in alto utilizzando Purified Water. Esaminiamo la giara posizionata subito dietro la porta per ottenere  Honey. Spostiamoci verso destra ed utilizziamo Honey per aprire la porta. Esaminiamo il fuoco per trasformare Fire Wood in Torch. Dirigiamoci a destra ed esaminiamo la bambola per entrare in possesso di Doll. Ora torniamo indietro fino alla giara dove abbiamo raccolto Honey e utilizziamo Torch per aprire la porta. Apriamo la porta successiva utilizzando Doll. Raggiungeremo così il passaggio per l’area successiva, muovendoci verso destra.

La casa delle bambole

35-ff4-lr

Ci ritroveremo in una grande stanza invasa da inquietanti bambole. Finendo nel campo visivo o avvicinandoci sufficientemente ad una di esse, dovremo affrontare 3 Grudge Puppet o 1 Death Puppet. I primi possiedono pochi HP ma dovremo fare attenzione poiché contrattaccheranno ad ogni azione offensiva. Il secondo invece avrà molti più HP e contrattaccherà ad ogni attacco magico subito infliggendo danni pari ad 1/10 degli HP massimi del personaggio colpito (casuale). Sconfiggendo tutte le bambole presenti nella stanza e dirigendoci verso l’uscita nella parte alta della stessa, noteremo una bambola diversa dalle altre (che si rivelerà sempre una Death Puppet in battaglia). Affrontiamola e sconfiggiamola per far comparire uno scrigno contenente Nirvana, una potente staffa equipaggiabile solo da Porom.

Tonnellate di Siren

41-ff4-lrQuesto scenario non presenterà alcun enigma da affrontare ma facciamo comunque attenzione se stiamo giocando alla versione PSP: in questo scenario (e non negli altri simili a questo) avremo modo di incontrare dei mostri chiamati Searcher dai quali potremo rubare infinte unità di Siren, oggetti molto utili per affrontare delle precise formazioni nemiche. Se siamo intenzionati a ottenerne in grandi quantità, mettiamo Edge e Rosa in squadra. Assicuriamoci che Edge non abbia equipaggiato Hanzo’s Gloves in modo che non possa utilizzare Mug ma Steal e impostiamo il cursore su memoria nelle configurazioni. Una volta trovato, mettiamo in difesa tutti i personaggi, tranne Rosa che dovrà usare Pray/Miracle, e Edge che dovrà usare Steal. Infine attiviamo la modalità Auto: così facendo Edge continuerà a rubare Siren dal nemico. Talvolta verrà afferrato dal nemico e il tentativo fallirà, subendo anche una piccola quantità di danni. Ma con Pray/Miracle di Rosa verrà costantemente curato. Assicuriamoci però di avere sufficienti slot libere nell’inventario per contenere le Siren. Il mostro, non subendo danni,non eseguirà alcuna azione e la battaglia potrà durare all’infinito. Una volta ottenuta la quantità di oggetti desiderata, eliminiamo il nemico. L’unico modo per entrarne facilmente in possesso in tale versione è quello di accumularne il più possibile dai mostri della stessa categoria (Security Eye e Optic Blaster) che potremo trovare solo in Tower of Babil e Gaint of Babil, aree che purtroppo non saranno più accessibili. Saranno altrimenti acquistabili dagli Hemingway all’interno di una caverna della superficie lunare ma non se stiamo giocando la versione PSP.

La grotta dei budini

36-ff4-lrQuesta zona non presenta enigmi di alcun tipo e non sarà affatto difficile arrivare a destinazione, poiché ci basterà semplicemente seguire il percorso per raggiungere l’uscita che conduce all’area successiva. Tuttavia ci potrebbe capitare qualcosa di davvero insolito ed interessante. In questa area incontreremo infatti solo ed esclusivamente mostri di tipo budino.

Tra le varie possibili formazioni ne esiste una, piuttosto rara, composta da ben 8 Flan 37-ff4-lrPrincess! Un mostro da non prendere sottogamba ma che potremo affrontare per ottenere (con sufficiente fortuna) Pink Tail. Scambiando una Pink Tail con il ragazzo all’interno di Adamant Grotto, potremo entrare in possesso dell’armatura più potente del gioco: Adamant Armor.

L’unico modo per incontrare questi avversari sarà quello di ingaggiare un incontro casuale (o utilizzare delle Siren) all’interno di una precisa area del sottosuolo lunare. Quindi approfittiamo dell’occasione.

Porta blu o porta rossa?

34-ff4-lr

00-ff4-lrUn uomo posto al centro della stanza ci farà una serie di domande per capire a quale categoria di guerrieri apparteniamo. Per rispondere alle domande, dovremo attraversare la porta del colore corrispondente alla risposta. In base alle risposte fornite, otterremo un premio.

Seguiamo lo schema a destra per capire quali premi può offrire questo scenario e come arrivare alla giusta destinazione.

Brachioraidos

31-ff4-lrQuesto sarà sicuramente lo scenario più pericoloso, ma allo stesso tempo fruttuoso, delle rovine lunari. Parlando con l’anziano alla nostra destra scopriremo perché: l’area è abitata da un potentissimo drago chiamato Brachioraidos. Si tratta di un avversario estremamente pericoloso, di una forza nettamente superiore ai Lunar Eidolons e sotto molti punti di vista più letale del boss finale delle rovine. Spostandoci verso il sentiero di destra 32-ff4-lrgiungeremo ad uno spiazzo in cui potremo chiaramente vederlo.

Non sarà necessario sconfiggerlo (anche se ciò è molto consigliato). Quindi se non siamo sufficientemente allenati o preparati allo scontro, potremo evitarlo e proseguire. Facciamo tuttavia attenzione perché se non lo sconfiggiamo , il drago comparirà sempre in ogni area del piano. Andandogli sufficientemente vicini, ingaggeremo invece lo scontro.

 

191 – Brachioraidos Tipo
39-brachioraidos-lr Hp 180.000
Strenght 225 Defense 5
Magic 213 M. Defense 125
Gil 65000 Exp 65000
Tesori Hero’s Shield
Tecniche Inferno, Firaga, Blizzaga, Thundaga, Bio, Holy, Flare, Megaflare, Protect, Reflect, Black Hole, Mealstrom, Oblect 199, Toad, Confuse, Berserk, Break
Affinita’ Elementali / Status
Debole
Resiste
Assorbe
Locazione Lunar Ruins

La meccanica del combattimento è piuttosto lineare ma commettendo un errore nella parte cruciale sarà molto semplice giungere al Game Over. Innanzitutto il boss possiede moltissimi HP (180.000 HP) e parametri estremamente elevati che possono rendere letali molti dei suoi attacchi. La battaglia è suddivisa nettamente in due fasi che si alternando (3 se dovessimo commettere un errore che verrà specificato in seguito). Durante tali fasi, eseguirà le seguenti azioni:

Fase 1: (circa 5-6 turni)

Utilizzerà in alternanza l’abilità Inferno, che infligge danni di elemento fuoco ad un personaggio, quasi sicuramente 9999 HP di danno e attacchi fisici (anche due per ogni turno). Talvolta, ma piuttosto raramente e per lo più dopo aver perso abbastanza HP, utilizzerà magie in grado di infliggere status alterati (Toad, Berserk, Break, Confuse), Maelstrom per ridurre gli HP dei personaggi ad un’unica cifra e Oblect 199 come contrattacco eliminando un personaggio.

Ci basterà prestare attenzione ad Inferno e i rari Mealstrom e Oblect 199, curando prontamente i nostri personaggi. Se valutiamo l’opzione di equipaggiare Ribbon ai nostri personaggi, non dovremo preoccuparci delle alterazioni di status inflitte dalle sue magie. In caso contrario teniamo pronti i giusti rimedi. Nel mentre, se facciamo in tempo, iniziamo a lanciare Reflect sui personaggi che ci sarà utile nella fase successiva.

Fase 2:

Partirà un countdown da 3. Durante il conteggio non dovremo assolutamente attaccare il boss ma pensare a curare i nostri personaggi e lanciare Reflect su quanti più personaggi possibile, anche con ausilio di Lunar Curtain e Light Curtain. Questo perché quando il contatore raggiungerà lo 0, il boss lancerà Megaflare eliminando sicuramente la squadra, indipendentemente dalle protezioni equipaggiate. Utilizzando invece Reflect sulla squadra (anche solo su alcuni) il colpo verrà rispedito al mittente, che subirà così 9999 HP di danno. Lanciato Megaflare, utilizziamo Arise nel caso in cui alcuni personaggi siano finiti KO e rimettiamoci in sesto. Nel mentre il boss tornerà in fase 1 (come sopra).

Se per sbaglio dovessimo colpire il boss durante il countdown, lo svolgimento della battaglia prenderebbe una piega decisamente diversa e sarà molto più difficile da gestire. Il countdown verrebbe bloccato e il boss eseguirebbe le seguenti azioni:

Fase 3:

Primo turno:  Protect e Reflect su se stesso (nello stesso turno)

Secondo turno: riflette su se stesso Firaga, Blizzaga, Thundaga consecutivamente (nello stesso turno) colpendo tre personaggi casuali. Senza protezioni particolari in grado di assorbire gli elementi (come la combinazione tra Cursed Ring e altre protezioni o Hero’s Shield), tutti e 3 i personaggi colpiti verrebbero annientati.

Terzo turno: Black Hole, rimuove tutti gli status positivi (Shell, Protect, Haste, Blink, Reflect, ecc.) dalla squadra.

Quarto turno: riflette su se stesso Bio, Holy e Flare consecutivamente (nello stesso turno) colpendo tre personaggi casuali. Holy può essere assorbito solo sfruttando l’effetto di un Cursed Ring ma per le altre due non c’è altro da fare che incassare il colpo. Bio difficilmente si rivelerà letale se possediamo una discreta difesa magica, mentre Flare eliminerà sicuramente un personaggio casuale.

Talvolta, dopo aver lta lanciato Flare, riprenderà dalle abilità del primo turno (Firaga, Blizzaga, Thundaga), altrimenti ripartirà dalla fase 2 (il countdown) quindi prestiamo massima attenzione a non colpirlo nuovamente per evitare che torni in fase 3.

Una volta eliminato questo potente avversario, otterremo Hero’s Shiled. Si tratta di uno scudo eccezionale in grado di aumentare sensibilmente le statistiche del personaggio, potrà essere equipaggiato da tutti i personaggi e sarà in grado di assorbire gli elementi fuoco, ghiaccio e tuono.

Ogni volta che visiteremo le Rovine Lunari e incapperemo in questa area, avremo modo di affrontare il drago, anche se l’abbiamo già sconfitto. E ad ogni battaglia, lascerà cadere sicuramente un Hero’s Shield, e persistendo sufficientemente potremo equipaggiare ogni personaggio con questo potentissimo pezzo d’equipaggiamento!

 

Lascia un commento