Durante l’avventura di Life is Strange: Before the Storm, nei panni di Chloe potremo lasciare in vari punti la nostra “firma” sotto forma di graffito, regalando ai posteri un disegno o un messaggio, spesso ironico, associato al luogo o al contesto. Se nel titolo capostipite l’obiettivo era collezionare gli scatti più memorabili, questa volta dovremo ricercare i punti migliori in cui dare sfogo alla nostra arte, badando di non essere visti. Per ogni graffito disegnato (non importa quale, tra le scelte proposte da Chloe) guadagneremo un Trofeo, e dovremo pertanto collezionarli tutti – insieme a quelli di completamento dell’avventura – per ottenere il Platino del gioco.


Graffito #1, trofeo Copione teatrale

Dopo la sequenza nell’ufficio del preside Wells, ci ritroveremo al parcheggio: subito a destra c’è un furgoncino bianco con sopra una scatola contenente delle luci, le luci per lo spettacolo “The Tempest”. Esaminandole potremo imprimere un graffito su un faro.


Graffito #2, trofeo Radicalismo piratesco

Alla discarica, esaminiamo la barca non molto distante dal pick-up che Chloe intende rimettere a sesto, e proviamo a salire. Dopo un primo tentativo fallimentare, potremo esaminare il bancale subito a sinistra e utilizzarlo per arrampicarci sull’imbarcazione. In cima, il cofano subito a sinistra non aspetta altro che la nostra opera d’arte.


Graffito #3, trofeo Sentimenti a domicilio

Dopo aver personalizzato l’interno del pick-up (ci sono più combinazioni possibili) e ricevuto la telefonata di Frank, diamo un’occhiata al sedile per incidere un graffito.


Graffito #4, trofeo Muro di canoni

Nella casupola della discarica, su una parete.


Graffito #5, trofeo Lista dei desideri

Dentro il camper di Frank, esaminiamo la lista della spesa accanto al lavello.


Graffito #6, trofeo Amici del bosco

Per conquistare questo trofeo dovremo indurre Samuel ad uscire dal suo piccolo ufficio: soltanto in questo modo potremo decorare indisturbati la porta bianca alle sue spalle. Per riuscirci, esaminiamo l’ingresso dei dormitori per scoprire che è chiusa a chiave, poi torniamo da Samuel e diamo un’occhiata al mazzo di chiavi accanto a lui. Usciamo all’esterno e avviciniamoci a Evan: dovremo convincere il ragazzo a spostarsi per manomettere l’irrigatore. Spaventiamo l’uccellino fino a quando questo non atterrerà sul totem in fondo, concentrando su di sé le attenzioni del fotografo, quindi colpiamo l’irrigatore per danneggiarlo. Non appena Samuel accorrerà a controllare, entriamo nell’ufficio, arraffiamo le chiavi e disegniamo il sesto graffito dell’Episodio.


Graffito #7, trofeo Calpestare forte

Appena arrivati al campus, spostiamoci a sinistra e calpestiamo il cemento fresco aggirando le fasce di protezione. Dopo aver lasciato la nostra impronta, potremo anche incidere un messaggio.


Graffito #8, trofeo Registro permanente

All’interno dei dormitori, esaminiamo la lavagnetta accanto alla seconda porta, quella di Elliot, ed entriamo nella sua stanza. Apriamo il cassetto della scrivania e leggiamo il diario. Chloe avrà la conferma di essere oggetto delle attenzioni del ragazzo, e potremo adesso lasciare un messaggio sulla lavagna, dopo aver cancellato il disegno precedente. 


Graffito #9, trofeo Il prezzo delle vanità

Nei camerini, con indosso i costumi di scena, esaminiamo lo specchio a destra per disegnare un graffito armati di rossetto.


Graffito #10, trofeo Marchio mostruoso

L’ultimo graffito si piazza sull’articolo di giornale attaccato al frigo alle spalle della signora Amber, nella parentesi pre-cena. Esaminiamo l’articolo e parliamo con Rose, aiutandola a preparare la tavola. Prendiamo i piatti dall’armadio in alto accanto al lavandino e posizioniamoli sul tavolo. Torniamo da Rose per il prossimo incarico, chiediamo al signor Amber cosa preferisce bere e torniamo a riferire. Prossima tappa: la credenza accanto al tavolo, da cui prelevare il bicchiere da piazzare a capotavola. Rose ha un ultimo incarico per noi, prima di spostarsi verso il lavello: accendere le candele al tavolo da cena. E’ il momento giusto per decorare l’articolo di giornale e completare i graffiti di questo Episodio!


Ai graffiti elencati si aggiunge il trofeo “O meraviglia!“, ottenuto automaticamente al termine dell’episodio. 

Rinoa Heartilly

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento