Anticipato mesi fa come un “sogno quasi irrealizzabile”, Tabata e il suo team hanno raggiunto l’obiettivo dando vita a “Regalia fuoristrada“, una modalità off-the-road dell’auto regale di Noctis, con cui scorrazzare liberamente tra le praterie e i terreni impervi di Eos. 

Con “Regalia Type-D” i nostri eroi non saranno più vincolati alle strade, asfaltate e non, potendo avventurarsi in ogni momento in escursioni improvvisate tra alberi e arbusti, magari alla ricerca di “scorciatoie” per raggiungere più velocemente la destinazione. 



La messa a punto di Regalia Type-D ha richiesto un immenso lavoro di programmazione e debugging: il fuoristrada reagisce in modo differente alle condizioni del terreno, può compiere poderosi salti nel vuoto con la doverosa “spinta”, e soprattutto può urtare contro ostacoli e mostri, danneggiandosi e danneggiandoli.

Esatto, stando ai primi scorci di gameplay mostrati da Tabata, sarà possibile letteralmente “investire” i mostri di piccole-medie dimensioni, correndo loro incontro a bordo della vettura e sottraendo loro PV. Più elevata sarà la velocità di impatto, più alto sarà il quantitativo di danni inferto. 


   


Non altrettanta fortuna avremo invece schiantandoci contro mostri giganteschi o dalla resistenza particolarmente elevata…


Dont’ try this at home


Pare inoltre che siano state previste delle ricompense (forse dei Trofei?) per chi riuscirà a compiere le migliori prodezze con Regalia Type-D, ad esempio coprendo una certa distanza in “salto”. 

Non dovremo aspettare molto per saperne di più: questa e altre novità arriveranno infatti con l’aggiornamento gratuito di giorno 26 Giugno, un giorno prima il release di Episode Prompto. Con l’aggiornamento sarà anche rimosso il sondaggio attualmente accessibile dalla schermata dei titoli, quindi assicuratevi di partecipare per tempo 😉

Rinoa Heartilly

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento