Nonostante qualche problema tecnico negli studi di Seattle che ha reso lo streaming piuttosto ballerino, l’ATR tenutosi stanotte ha decisamente superato il suo predecessore al Gamescom, regalandoci una serie di conferme e novità di un certo spessore (per chi si fosse perso la diretta, l’intero Active Time Report, della durata di un’ora, è già disponibile su Twitch a questo indirizzo). Ecco una sintesi di quanto è emerso!


  • Tabata conferma che Final Fantasy XV uscirà nel corso del 2016, e aggiunge che la data esatta di release verrà svelata a Marzo, nel corso di un evento speciale dedicato al gioco.

  • Viene mostrata la città di Altissia, modellata sull’idea della nostra Venezia. L’immagine già diffusa al pubblico è naturalmente pre-renderizzata, ma Tabata assicura che la qualità della città in-game avrà lo stesso livello qualitativo.
  • Si passa a Hammerhead, edificio su cui il director aveva già speso qualche parola in passato. Si tratta di un negozio, un’officina di manutenzioni, e nonostante Cindy sia ritratta in cima alla struttura, non è lei a possedere quel luogo. I fans della saga avranno già intuito chi è il vero proprietario!
  • Anche sulla città di Lestallum viene confermato quanto già dichiarato in passato: il centro abitato trae la sua fonte di sostentamento da un cratere in cui, tempo fa, è precipitata una meteora che ancora arde al suo interno.

paxprime-ffxv-3

  • Caem è una località inedita, un piccolo avamposto vicino l’oceano che sarà visitato da Noctis e compagni nel corso della storia (durante la dimostrazione il team evita infatti di entrare nella struttura per evitare spoiler). Da Caem, Noctis e gli altri faranno un viaggio in barca per arrivare ad Accordo, e anche il viaggio in mare sarà completamente in real time.

  • Leviathan è uno degli Eidolons di FFXV, e come tutte le invocazioni di questo capitolo ha una personalità ben definita e svolgerà un ruolo molto importante nella trama. Inoltre, sorpresa sorpresa, si tratta di una “lei“! Tabata ci conferma che secondo la Genesi gli Eidolons hanno preso parte alla creazione del mondo, e che la figura anziana mostrata nell’ormai noto dipinto della Genesi è proprio l’invocazione Ramuh.

Final Fantasy XV Final Fantasy XV

  • Esistono due differenti modalità di guida: automatica e manuale. Nella modalità automatica basterà impostare la destinazione: Ignis si metterà alla guida e potremo ammirare il paesaggio. In ogni momento potremo comunque prendere il controllo e passare alla modalità manuale. Le possibilità di esplorazione sono davvero amplissime: basta accostare, scendere dall’auto e avventurarsi: qualsiasi zona è accessibile.
  • Come tutte le vetture, anche Regalia (l’auto del padre di Noctis che simboleggia il forte legame tra i due) ha bisogno di benzina per poter camminare, per cui occhio al serbatoio! Se dovessimo restare a secco naturalmente non sarà Game Over, scherza Tabata, ma ci toccherà proseguire a piedi fino al distributore più vicino.
  • L’auto di Noctis è prodotta a Niflheim, località modellata su canoni occidentali, per cui la guida è a sinistra. Da qui è stata poi importata a Lucis, luogo più orientaleggiante, ma ragioni di gameplay hanno indotto il team a mantenere la guida sempre a sinistra.
  • Ecco il video dedicato alla modalità di guida!


  • Viene mostrato un “Progress Report” video, che mostra le grandi differenze nelle varie percentuali di sviluppo del gioco, dal 30 all’80%. Per un istante si vede Noctis impugnare una pistola: un esperimento o questa feature verrà mantenuta anche nel gioco finale? Si vede anche Cor, personaggio di cui non sentiamo parlare da parecchio tempo. Ecco il video integrale!


  • Per finire, qualche anticipazione sul prossimo appuntamento con i fans, il Tokyo Game Show del 17-20 Settembre. In questa occasione verranno svelate nuove info su Lunafreya, su Regis, sui Chocobo e sulla pesca!
Rinoa Heartilly

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento