Mobius Final Fantasy, titolo di casa Square-Enix nato su smartphone Android e iOS, si prepara a sbarcare sui nostri computer attraverso la piattaforma Steam!

Uscito in Giappone nell’estate del 2015, si è imposto subito come titolo mobile di maggior successo dell’anno con diversi milioni di giocatori registrati nelle prime settimane dal lancio. Mobius FF mette il giocatore ai comandi di Wol (riferimento al Warrior of Light, protagonista del primo capitolo), un guerriero vittima di una misteriosa amnesia chiamato a combattere le forze oscure che minacciano il mondo di Paramitia.



La versione per Steam sarà disponibile a partire da Febbraio, e porterà con sé queste novità:

  • Visuale a tutto schermo anche per monitor widescreen
  • Risoluzione in full HD a 1920×1080 e supporto al 4K
  • localizzazione in 5 lingue (tra cui purtroppo non è compreso l’italiano): inglese, tedesco, francese, chinese tradizionale e koreano
  • doppio audio, in giapponese e inglese

   


Square-Enix ha diffuso inoltre i requisiti minimi e quelli raccomandati per far girare Mobius Final Fantasy sul proprio computer. Eccoli, seguiti dal video di lancio ufficiale!

Requisiti minimi
  • Sistema operativo: Windows 7 (64 bit)
  • Processore. Intel / AMD Dual-Core 1.6 Ghz
  • 2 GB RAM
  • Scheda video: NVIDIA GeForce 8800 GT, GeForce GT 240 o superiore / ATI Radeon HD 4770 512 MB o superiore
  • DirectX: 9.0c
  • Spazio libero su disco: 10 GB
  • Connessione internet
Requisiti raccomandati
  • Sistema operativo: Windows 7  (64 bit), Windows 8.1 (64 bit), Windows 10 (64 bit)
  • Processore: Intel Core 2 Quad 2.66 Ghz o superiore / Core i5 2.4 Ghz o superiore
  • 3 GB RAM
  • Scheda video. NVIDIA GeForce GTX 460, GeForce GTX 750 o superiore / ATI Radeon HD 5770 512 MB o superiore
  • DirectX 9.0c
  • Spazio libero su disco: 10 GB
  • Connessione internet


 

 
Rinoa Heartilly

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento