Il magazine Kotaku ha avuto occasione di intervistare il director Hajime Tabata in seguito alla presentazione a porte chiuse di Final Fantasy Type-0 HD tenutasi al PAX. Dall’intervista emergono interessanti dettagli sulla data di uscita e sui ritardi della traduzione: di seguito l’intervista completa tradotta in italiano, buona lettura!

 

Final Fantasy Type-0 HD

 


Kotaku: Quando uscirà Type-0 HD?

Tabata: Probabilmente non passerà più di un altro anno prima della release. Desideriamo davvero che la base installata di PS4 e Xbox ONE cresca in fretta anche in Giappone, quindi vogliamo rilasciarlo il prima possibile. Io sono stato coinvolto nel progetto circa nel 2012 (Si riferisce al cambio di generazione di Versus XIII, ndr) e in quel momento ho iniziato a comprendere meglio le nuove console e mi piaceva davvero l’ambiente di sviluppo delle console che ho pensato che sarebbe stato perfetto per Type-0.

K: Perché solo XONE e PS4? Perché non PS3 e X360?
Tabata: Square-Enix vuole essere sicura che quando FFXV sarà pronto ci sia abbastanza base installata e Type-0 HD è un ottimo primo passo in questa direzione . Quando rilasciammo Type-0 in Giappone riuscimmo ad attrarre un nuovo pubblico più giovane. Ci sono un sacco di fan che affermano che Type-0 è stato il loro primo Final Fantasy, quindi speriamo che anche il mercato d’oltreoceano reagirà alla stessa maniera, cerchiamo di ammaliare quella nuova generazione di giocatori mentre i vecchi fan di Final Fantasy diventano vecchi e più maturi. Speriamo davvero che queste siano buone fondamenta su cui costruire per quando Final Fantasy XV verrà lanciato globalmente. (Tabata ha inoltre aggiunto di non avere esperienza nello sviluppo su X360 e PS3)
K: Type-0 arriverà sulle console portatili?
Tabata: Inizialmente ci eravamo chiesti se valesse la pena sviluppare una versione per PlayStation Vita, ma poi ho capito – dopo aver finito lo sviluppo della versione PSP – che per tirar fuori il meglio da questo titolo uno schermo più grande sarebbe stato appropriato per definire meglio la distanza tra il giocatore ed il nemico. Aveva molto più senso su uno schermo grande. Anche per quanto riguarda i controlli il discorso è lo stesso: sulle console (si riferisce a quelle fisse, ndr) puoi avere dei controlli più intuitivi, e poi mi sono reso conto che sto invecchiando e che la mia vista fatica molto di più quando devo lavorare su uno schermo piccolo.
K: E’ vero che Square-Enix aveva programmato una versione occidentale del gioco PSP ma che in seguito cambiò idea per i movimenti di mercato?
Tabata: . Il motivo principale fu il tempismo. Dopo il rilascio della versione Giapponese eravamo già al lavoro sulla localizzazione ma il mercato Americano di PSP era ormai agli sgoccioli. Non è era il miglior momento per noi per ricavarne dei guadagni, ed è questa la principale ragione per la quale la versione occidentale PSP non ha mai visto la luce.
K: Lo sviluppo di Type-0 HD ostacolerà quello di Final Fantasy XV?
T: No. Io personalmente voglio vedere la base installata di PS4 e XONE crescere in Giappone. Credo che FFXV giocherà un ruolo importante in questo, quindi mi sto concentrando sullo sviluppo del XV per rilasciarlo il prima possibile. Per Type-0 il contenuto già esiste quindi non devo dirigerlo personalmente, ho un team di cui mi fido molto, ci sono interi segmenti a cui lascio loro carta bianca, perché sono sicuro che faranno un ottimo lavoro. Ora, ad esempio, siamo ad un buon punto dello sviluppo (80% confermato dallo stesso Tabata, ndr) e ci stiamo concentrando sul bilanciamento del gioco. Questo occupa circa il 10-20% del mio tempo.
K: In cosa si differenziano Type-0 e FFXV?T: Come tematica generale Type-0 è un gioco di guerra, quindi è un po’ come guardare un film di guerra. FFXV invece è una sorta di road movie avventuroso che si concentra sui legami stretti. (Tabata forse si riferisce al sentimento che unisce i protagonisti; vi ricordo che Nomura ha paragonato la famiglia di Noctis alla Yakuza, è quindi probabile che ci sia una sorta di rispetto e fedeltà tra i vari personaggi, ndr)
K: aggiungerete nuovi contenuti rispetto alla versione PSP?
T: “No. Nella versione PSP il finale è stato molto apprezzato ma data l’alta difficoltà del gioco non tutti sono riusciti ad arrivarci. Noi vogliamo che tutti possano godere della nostra storia, ma al tempo stesso non vogliamo tagliar fuori chi desidera una sfida impegnativa. In Type-0 HD ci saranno 4 livelli di difficoltà quindi.
K: Il gioco è bello da vedere?
T: Credo di sì, non aspettatevi qualcosa di straordinario che spinga ai limiti le console, è pur sempre un remake di un gioco PSP, ma vi stupirà comunque.

 

Lascia un commento