Quanti mondi saranno presenti in Kingdom Hearts III?

La domanda delle domande, posta più volte ad un sempre criptico Tetsuya Nomura, ha finalmente ricevuto un abbozzo di risposta dopo il KH3 Premiere Event, grazie anche ad una intervista di Famitsu.

Le dichiarazioni ufficiali precedenti in merito al numero dei mondi di gioco si erano limitate infatti a precisare che, in fase di sviluppo, Kingdom Hearts III è stato suddiviso in 3 grandi parti, e che ciascuna di queste conterrebbe 3 mondi Disney, per un totale dunque di 9 mondi.

Visto il clamore suscitato da questo (basso) numero nei fans, Square Enix si è però affrettata a precisare che i mondi giocabili andranno anche al di fuori dell’universo Disney, aumentando quindi il numero totale di universi visitabili.

E’ in questo contesto che si colloca la dichiarazione data da Nomura a Famitsu subito dopo il KH3 Premiere Event della settimana scorsa, dichiarazione che è stata purtroppo oggetto di una traduzione non particolarmente felice da parte di diverse testate internazionali.

Alcuni portali hanno infatti parlato di 19 mondi, altri di un numero indefinito variabile da 10 a 19.

La prima traduzione è senz’altro errata, mentre nella seconda è presente una base di verità che merita però di essere meglio precisata. Il termine esatto riportato da Famitsu (“十数個”) può infatti tradursi come “una dozzina“, un numero senz’altro superiore al 10 ma che più probabilmente si colloca nella prima metà della decina, per quanto non necessariamente corrispondente a 12.

Una possibilità (ma qui entriamo nel campo delle speculazioni) è che Kingdom Hearts III sfodererà 13 mondi, uno per ciascun componente dell’Organizzazione XIII, oppure 14 mondi, con l’aggiunta di una terra “neutra” o di un mondo di partenza come le classiche Città di Mezzo (Traverse Town) o Crepuscopoli (Twilight Town).

Anche per questo aspetto, conferme o smentite potrebbero arrivare all’ormai imminente E3 2018.

Rinoa Heartilly

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento