Skip to main content
search

Nelle scorse ore il sito nipponico di Final Fantasy XVI è andato incontro ad un sostanzioso aggiornamento, tutto focalizzato sugli “Eikons“, invocazioni nonché colonna portante dell’atteso sedicesimo capitolo della saga. Nella sezione dedicata ai “Personaggi” sono stati aggiunti gli artwork e i render dei vari Eikons (che trovate qui di seguito), ciascuno associato al proprio Dominante, così confermandosi gli accostamenti “personaggio – invocazione” noti da tempo. E’ interessante notare che al protagonista, Clive Rosfield, non è invece associato nessun Eikon, nonostante l’ormai celebre accostamento con Ifrit (o meglio, con Dark Ifrit, come indicato negli artwork ufficiali)

  • Joshua Rosfield – Fenice
  • Jilla Warrick – Shiva
  • Benedikta Harman – Garuda
  • Cidolphus Telamon – Ramuh
  • Hugo Kupka – Titan
  • Dion Lesage – Bahamut
  • Barnabas Thalmr – Odin

FFXVI - Bahamut artwork

Inoltre, nelle primissime immagini già diffuse ieri, e che vi abbiamo mostrato in tempo reale sui nostri canali social, ciascuna Creatura è associata al suo “elemento“. Qui l’accostamento più interessante riguarda proprio Dark Ifrit che, stando alle prime traduzioni, sembra associato all’elemento del “Mistero“:

  • Fenice, Eikon del Fuoco
  • Shiva, Eikon del Gelo
  • Garuda, Eikon del Vento
  • Ramuh, Eikon del Tuono
  • Titano, Eikon della Terra
  • Bahamut, Eikon della Luce
  • Odino, Eikon dell’Oscurità
  • Ifrit Oscuro, Eikon del Mistero

Render degli Eikon

All’interno della nostra Galleria Immagini (Final Fantasy XVI – sezione Eikons) trovate anche i render trasparenti delle Invocazioni e delle altre versioni personalizzate, mentre nella sezione “Sfondi Rinoa’s Diary” trovate dei wallpaper con Eikons e personaggi, sempre su sfondo personalizzato RD 😉 

Segnaliamo, infine, che il sito nipponico è stato arricchito di sei brevi video incentrati sui combattimenti, nei quali si farà ampio ricorso alle tecniche o abilità Eikoniche:

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento

Close Menu