Possiamo dirlo senza esitazione alcuna: nonostante l’anticipazione di ieri al concerto Final Fantasy VII Symphonic Reunion, la diretta di Square Enix all’E3 2019 non ha deluso le aspettative. La compagnia ha infatti proiettato una versione più estesa dell’ultimo trailer di Final Fantasy VII Remake, assecondando le speranze di molti, ma non si è fermata qui: Tifa Lockhart ha finalmente fatto la propria comparsa su schermo, insieme alla piccola Marlene, e sono state mostrate ampie ed interessantissime sequenze di gameplay, con un focus su Tifa e i suoi pugni d’acciaio ma anche sugli attacchi speciali di Aerith. In più, sono state diffuse nuove informazioni sul Progetto FFVII Remake e le immancabili edizioni speciali di gioco. Ma andiamo con ordine!

Nuovo trailer: analisi

Il video ci mostra una panoramica dall’alto della città di Midgar a partire dal volto di Aerith, richiamando la prospettiva già utilizzata nell’originale Final Fantasy VII e dandoci più che mai l’idea della potenza tecnologica della ShinRa Corporation. Frattanto, ai piani inferiori della città, gli Avalanche e il loro nuovo mercenario si preparano a fare irruzione ai Reattori, al fine di scongiurare la crisi ambientale e planetaria che l’estrazione di energia Mako comporta. Rivediamo così Barret, Jessie, Biggs, Wedge e, per la prima volta dopo mesi di attesa, la splendida Tifa Lockhart. Il trailer ci porta presto al 7th Heaven, bar di Tifa nonché base d’appoggio degli Avalanche, e qui la ragazza svela subito di non trovarsi a proprio agio con i metodi usati dall’organizzazione, pur comprendendo l’importanza della battaglia in corso. A chiudere la carrellata di spezzoni di storia pensa infine Sephiroth, che infesta già i sogni ad occhi aperti di Cloud apparendogli in una infuocata (letteralmente) visione. Pochi secondi sono bastati a farci capire che, in questo Remake, l’antagonista sarà una presenza persino più “ingombrante” e palpabile di quanto non fosse già nel titolo originale. 

Passando alle sequenze di gameplay, il trailer ci catapulta subito a bordo della celebre moto di Cloud, in fuga da soldati ShinRa motorizzati e che potremo frattanto attaccare a colpi di Buster Sword. Vediamo poi Cloud incamminarsi tra le strade di Midgar, che ha subito un restyling ed un’espansione davvero notevoli, e ci basti pensare che l’intero primo gioco del progetto Final Fantasy VII Remake (ne parleremo più nei dettagli tra pochissimo) è interamente ambientato in questa città!
La brevissima sequenza sul treno, utilizzato dagli Avalanche per spostarsi tra i vari Settori di Midgar, ci fa capire che è affidata al tasto Triangolo la funzione di interazione con personaggi e oggetti, mentre il tasto Cerchio apre il menu dei Comandi.
In modalità di combattimento, naturalmente, i comandi disponibili si moltiplicano: al tasto Quadrato è associato l’Attacco, mentre con Triangolo potremo utilizzare un colpo speciale, variabile a seconda del personaggio che controlliamo in quel momento. Da questo punto di vista, il sistema di combattimento e le varie barre non sembrano mutate rispetto al precedente trailer promozionale, con un’unica eccezione: oltre alle tradizionali barre HP, MP, Limit e ATB, sembra sparito l’ulteriore indicatore – la cui funzione in realtà era rimasta misteriosa a tutti – contenente delle piccole onde di colore blu, che sembravano variare in base all’intensità degli attacchi sferrati (per intenderci, questo).
Lo stile combattivo di Tifa non cambia rispetto ai nostri ricordi: la sua arma sono pugni e calci, con una sequenza di attacchi ravvicinati in grado anche di destabilizzare i nemici facendoli volare in aria ed impattare sul terreno, oppure allontanandoli da sé con una spazzata. 
La possibilità di cambiare istantaneamente il personaggio controllato e dunque il set di mosse utilizzabili, di spostarsi da un punto all’altro del campo di battaglia, di schivare colpi ed interagire con gli elementi ambientali ci offre, quantomeno sulla carta, amplissime possibilità di gestione e personalizzazione dei combattimenti. La base di partenza è naturalmente uno stile action-rpg, con elementi action molto marcati e un dinamismo non indifferente, ma il character switch e il sistema delle Materia (le cui meccaniche di utilizzo non sappiamo ancora se e come siano state modificate) sembrano permettere al giocatore un approccio anche più strategico

In chiusura, un “dettaglio” che potrebbe però avere un grosso impatto: la data di release mondiale, 3 marzo 2020, si accompagna al logo della sola PlayStation 4, e non a quello di Xbox One. Ricordiamo che il trailer è stato mostrato durante la conferenza tenuta da Square Enix, e non da Sony, quindi l’assenza del logo della console Microsoft non può che lasciare pensare. Che Sony e la sua PS4 si siano accaparrati una esclusiva temporale? 

Screenshots promozionali

 

Render dei personaggi

 


Nuove info sul progetto FFVII Remake

FFVII Remake ci viene presentato come “una spettacolare reinterpretazione contemporanea di uno dei GdR più rivoluzionari della storia, che esplora ancora di più il suo mondo e i suoi personaggi”.

Il primo gioco di questo progetto è ambientato nella eclettica città di Midgar ed è un’esperienza completamente a sé stante che rappresenta un ottimo punto di partenza per la serie. Midgar sarà dunque la location esclusiva del “primo gioco” del progetto, di cui si conferma la natura episodica – o meglio, divisa in parti – ma con una mole degna di un titolo tripla A: Yoshinori Kitase (Producer) ha dichiarato infatti che il Remake ha consentito agli sviluppatori di scavare ancora più a fondo nel gioco e di espanderlo notevolmente, tanto che sono serviti ben 2 Blu-Ray  (!) per contenere tutta questa prima parte. Non sappiamo, invece, quante saranno le parti totali del progetto, ma se teniamo per buone le parole di Nomura possiamo immaginare che ciascuna Parte avrà la mole di un gioco a sé stante di ultima generazione. 
Tetsuya Nomura (Director) ha inoltre annunciato l’arrivo di una demo giocabile del gioco, che sarà possibile provare ai booth Square Enix. 

Doppiaggio e Sottotitoli

FFVII Remake sarà disponibile con dialoghi in lingua inglese, giapponese, francese e tedesca (nessun doppiaggio quindi per l’italiano), mentre i sottotitoli saranno in italiano, inglese, giapponese, francese, tedesco, spagnolo e portoghese brasiliano. Inoltre, Square ha reso noti i doppiatori del gioco che, per quanto riguarda la versione più immediatamente accessibile per noi giocatori italiani, ossia la versione con doppiaggio inglese, saranno:

  • Cloud, doppiato non più dal solito Steve Burton ma da Cody Christian (All American, Teen Wolf)
  • Barret, doppiato da John Eric Bentley (Transformers: La vendetta del caduto, Independence Day: Rigenerazione)
  • Aerith, doppiata da Briana White (Criminal Minds: Beyond Borders, Occupants)
  • Tifa, doppiata da Britt Baron (GLOW)
  • Jessie, doppiata da Erica Lindbeck (Spider-Man, Persona 5, ThunderCats Roar)
  • Biggs, doppiato da Gideon Emery (Star Wars: The Clone Wars, Teen Wolf)
  • Wedge, doppiato da Matt Jones (Breaking Bad)
  • Sephiroth, doppiato da Tyler Hoechlin

Bonus preorder, Deluxe e 1st Class Edition

Preordinando il gioco si otterrà in omaggio una Summon Materia bonus chiamata “Chocobo Chick“, nome con cui si indicano spesso nella serie i cuccioli di Chocobo. E’ già possibile preordinare FFVII Remake per PS4 nella sua edizione Standard dallo Square-Enix Store Europeo (in questa pagina), al prezzo di 69.99€.

La Deluxe Edition comprende, in quanto a contenuti digitali, il bonus preorder appena visto (la Summon Materia “Chocobo Chick“) ma anche una ulteriore Summon bonus, “Cactuar“. Passando poi ai contenuti fisici, abbiamo uno steelbook case raffigurante la nuova keyart di Sephiroth (che potete scaricare in alta risoluzione dal nostro ultimo articolo), un artbook ed un CD contenente una “mini-soundtrack“, ossia una selezione di alcune tracce di gioco. Il costo della Deluxe Edition – preordinabile dallo Store di Square Enix – è di 89.99€.

E passiamo adesso al piatto forte: la 1st Class Edition! Al suo interno troveremo, oltre al gioco, una grintosissima Play Arts Kai, un ulteriore bonus digitale, e tutti i contenuti della Deluxe Edition:

  • la Play Arts Kai di Cloud Strife e della sua moto, la Hardy Daytona
  • Steelbook case con la nuova keyart di Sephiroth
  • Artbook
  • Mini-Soundtrack CD
  • Summon Materia Chocobo Chick (bonus preorder)
  • Summon Materia Cactuar
  • Summon Materia Carbuncle

Anche la 1st Class Edition è già preordinabile dallo Store di Square Enix, al significativo prezzo di 299.99€!

Non è superfluo notare che, stando alle immagini promozionali qui presenti, i bonus preorder e le edizioni speciali sembrano fare riferimento alla sola versione PlayStation 4 di gioco. 

Per il momento è tutto dal versante Final Fantasy VII Remake, che ricordiamo uscirà in tutto il mondo il 3 Marzo 2020!

Rinoa Heartilly

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento