Esattamente due anni fa, il 29 novembre 2016, le avventure di Noctis e compagni iniziavano a prendere vita sulle nostre console, dando il via al lungo e tumultuoso sviluppo di Final Fantasy XV.

Non è esagerato dire che in questi 2 anni il gioco ha cambiato radicalmente faccia, grazie sopratutto alla miriade di aggiornamenti gratuiti che ne hanno potenziato il gameplay (introducendo il controllo degli alleati, gli attacchi a catena, Regalia fuoristrada, nuove missioni) e persino la storia (ci basti pensare allo spiegone del capitolo 12 e ai nuovi documenti del capitolo 13).
Un ruolo importante hanno avuto anche gli Episodi del primo Season Pass – chiamati a variare il gameplay mettendoci ai comandi dei chocobros in preparazione a quanto sarebbe poi arrivato sul gioco principale – l’espansione multiplayer Comrades – nonostante lo scarno successo della componente online – e da ultimo il Pacchetto Regale – che ha esteso ancora di più i confini di gioco ampliando Insomia e permettendoci di solcare i mari di Eos.

Oggi, a ben 24 mesi di distanza dal day one, il cammino di FFXV non si è ancora concluso: nonostante la recente inattesa frenata che ha portato alla cancellazione del secondo Season Pass, resta ancora un tassello da aggiungere al puzzle. Il DLC di Ardyn promette di farci scoprire le origini e l’evoluzione del rancore serbato dal machiavellico antagonista di gioco, con una buona dose di flashback nel passato più remoto di Eos.

In attesa di scoprire che cosa hanno ancora in serbo per noi gli sviluppatori (marzo 2019 è ancora lontano), il duplice anniversario di FFXV è l’occasione perfetta per guardarsi indietro, guardare alle ore trascorse ai comandi di Noctis e dei suoi amici, alle lacrime e alle risate, alle meraviglie che questo gioco ci ha regalato e a quelle che, ahinoi, avrebbe potuto regalarci. O che, magari, ci regalerà in un prossimo futuro – quando, tra qualche anno, lo rigiocheremo a mente sgombra da aspettative non raggiunte e speranze non realizzate. 

Ma quest’oggi sono i doppiatori di Ignis, Lunafreya, Cor, Regis, Aranea e Ardyn a dirci la loro su Final Fantasy XV e sull’esperienza vissuta partecipando alla creazione di questo capitolo.
Splendida poi la chiusura di Darin De Paul, che torna a vestire per un istante i panni del Cancelliere anticipandoci che non è ancora finita, abbiamo lasciato il meglio alla fine

 

  • 120
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    120
    Shares
  • 120
    Shares
Rinoa Heartilly

Rinoa Heartilly

Il mio nome è Anna e ho creato il Rinoa's Diary nell'ormai lontano 2001, stregata (ha-ha) dall'ottavo capitolo Final Fantasy. Da quel momento, l'amore per la saga non mi avrebbe più abbandonata.

Lascia un commento