Le strategie che seguono sono state redatte da Alberto Zack.


Hecatoncheir (Ultimate)

Hecatoncheir UltimateReame: FFXIII
Difficoltà: 140
Stamina: 60

Target Score

Ridurre il parametro Attack di Hecatoncheir
Ridurre il parametro Defense di Hecatoncheir
Ridurre il parametro Resistance di Hecatoncheir

Ricompense

Completation Reward: Gil x5000
Mastery Reward: Major Summon Orb x4, Summoning Crystal x1
First Time Reward: Vanille’s Necklace (XIII – MND+15 – Resistenza Terra (Moderate)), Major Earth Orb x3, Dexterity Mote (3★) x8


Abilità del Boss:

  • Doom: Afflige lo status Doom (60) a tutta la squadra;
  • Looming Wrath: Prepara una raffica di attacchi nel prossimo turno
  • Quake (Looming Wrath 1): Infligge danni magici di elemento Terra a tutta la squadra
  • Pummel (Looming Wrath 1): Infligge danni fisici ad un bersaglio
  • Aerial Tackle (Looming Wrath 1): Infligge danni fisici ad un bersaglio
  • Hurricane Kick (Looming Wrath 1): Infligge danni fisici ad un bersaglio
  • Counter (Looming Wrath 2): Infligge danni fisici a tutta la squadra
  • Force Projection (Looming Wrath 2): Infligge danni fisici a un bersaglio;

Meccaniche della battaglia e suggerimenti:

Il temibile Hecaton, oltre ad avere un arsenale di mosse molto pericoloso, inizierà lo scontro lanciando sulla squadra la magia Doom, e avremo 60 secondi per terminare lo scontro. Non perdiamo tempo e lanciamo Protecta e Shellga (meglio se combinati a SB che conferiscano altri status come High Regen e Haste), unito ad un buff difensivo quale SG o SS2 (eventualmente come RW). Traiamo un ulteriore vantaggio utilizzando le abilità Power e Magic Break/Breakdown per diminuire il potenziale offensivo del boss, Armor o Mental Break/Breakdown per aumentare invece il nostro e, se possiamo, utilizziamo anche Full Break.

Con Looming Wrath, Hecaton preparerà una serie di attacchi devastanti (Quake+Pummel oppure Pummel+ Aerial Tacke + Hurricane Kick) che, ad eccezione di Quake, sono tutti fisici e colpiscono un singolo bersaglio, quindi Draw Fire si rivelerà molto efficace, nonché una valida alternativa a SG/SS2 se non ne siamo in possesso.

Dopo la prima raffica di attacchi utilizzerà Counter o Force Projection, e poi l’Esper tornerà ad utilizzare Looming Wrath, ricominciando il ciclo. Recuperiamo gli HP in questa fase, applichiamo nuovamente i status benefici se necessario, e indeboliamo l’Esper ancora con i Break/Breakdown, fatto ciò torniamo ad attaccarlo con le nostre abilità migliori per concludere lo scontro.


Cid Raines (Ultimate +)

Cid Raines Ultimate+Reame: FFXIII
Difficoltà: 160
Stamina: 1

Target Score

Ridurre il parametro Magic di Cid Raines
Rimuovere lo status Protect da Cid Raines
Rimuovere lo status Shell da Cid Raines

Ricompense

Completation Reward: Gil x1500
Mastery Reward: Major Wind Orb x4, Major Dark Orb x3
First Time Reward: Major Black Orb x3, Dark Crystal x1, Spirit Mote (3★) x12

Cid Mission

Completare Fatal Commitment (Ultimate+) con un party composto da personaggi del reame di FFXIII: Major (Ricompensa: Major Black Orb x2)


Abilità del Boss
  • Doom: Afflige lo status Doom (60) a tutta la squadra;
  • Dazega: Infligge danni magici non elementali a tutta la squadra con probabilità di infliggere status Sleep
  • Bioga: Infligge danni magici di elemento Veleno a tutta la squadra, con probabilità di infliggere status Poison
  • Attack: Infligge danni fisici a 4 bersagli casuali
  • Ruin: Infligge danni magici non elementali ad un bersaglio
  • Ruinga: Infligge danni magici non elementali a tutta la squadra (HP<70%)
  • Shell: Applica a se stesso lo status Shell
  • Protect: Applica a se stesso lo status Protect
  • Curasa: Recupera una grande quantità di HP (circa 6000-7000, HP<70%)
  • Seraphic Ray: Infligge danni magici di elemento Sacro a tutta la squadra, rimuovendo tutti gli status positivi (HP<40%)

Meccaniche della battaglia e suggerimenti

Come per la battaglia precedente, anche qui lo scontro si aprirà con un Doom lanciato sulla nostra squadra. Dunque anche qui, oltre a utilizzare Protectga e Shellga, e consideriamo l’idea di applicare Hastega, mediante buff offensivi quali Shout o Song of Swiftness, oppure (se siamo già efficacemente forti) difensivi come Divine Guardine, che ci fornirà anche High Regen, da non sottovalutare in questo scontro. Ad eccezione del quadruplo Attack, tutte le mosse di Cid sono magie offensive o di supporto: nel primo caso teniamo la potenza magica più bassa possibile con Magic Break/Breakdown e Full Break (se possiamo, usiamo anche Power Breakdown per ridurre gli eventuali danni fisici); nel secondo caso invece provvediamo a rimuovere tali status da Cid mediante Banishing Strike e/o Dispel.

Tra i suoi attacchi più pericolosi durante l’intero scontro ci sono Bioga, in grado di avvelenare i nostri alleati, o ancora peggio Dazega, in grado di addormentarli, tuttavia la probabilità che ciò avvenga è sufficientemente bassa da non farci preoccupare troppo.

Col procedere dello scontro invece si aggiungeranno al repertorio nemico le magie Ruinga e Curasa, e nell’ultima parte, raggiunta la soglia del 40% di HP rimasti, Cid Raines utilizzerà Seraphic Ray che, oltre a togliere un buon quantitativo di salute all’intera squadra, ci priverà di tutti i buff che abbiamo avuto in quel momento, quindi gestiamo bene il tempismo ed assicuriamoci di riapplicare tali status nel minor tempo possibile. Supportate eventualmente da Armor-Mental Break/Breakdown, utilizziamo le abilità migliori in nostro possesso (ad esempio Full Charge, Saints Cross, Dark Zone ecc.) e le nostre SB più potenti per concludere lo scontro prima che il conto alla rovescia di Doom arrivi a 0.


Cid’s Mission

Tenendo conto dei suggerimenti riportati sopra, per entrambe le battaglie, ecco qualche suggerimento per completare le sfide:

Ultimate+: completare la sfida con un party composto da personaggi del reame di FFXIII
  • portiamo in squadra prima di tutto Sazh, il quale è capace di utilizzare i Breakdown e Full Break, se avessimo poi bisogno di un secondo supporter in modo da poter utilizzare tutti i Breakdown, possiamo portare in squadra Cid Raines
  • A seconda delle nostre disponibilità, potremmo portare sia Vanille che Hope come maghi bianchi, soprattutto se non abbiamo potenti cure di massa per la “giovane” di Oerba o non potessimo applicare Shellga o Protetca tramite SB, altrimenti basterà portare uno solo di loro due.
  • Snow, essendo l’unico in grado di usare abilità Knight, gioca un ruolo molto importante contro Cid Raines, perché potrà rimuovere i suoi Protect e Shell mediante Banishing Strike, anziché ricorrere a Dispel.

Se con le scelte fatte vi rimanesse ancora un personaggio da dover inserire, potete scegliere tra

  • Lightning, in grado di utilizzare la combo Powerchain + Full Charge;
  • Fang, che può usare tra le abilità migliori Dragoon Jump per infliggere ingenti danni e Leaching Leap per sottrarre HP all’avversario;
  • oppure un mago nero tra cui Serah, Vanille, Hope o Cid Raines, quest’ultimo in grado di usare anche la combo Memento Mori + Dark Zone.

 

Lascia un commento