rematch dungeons banner

Avete avuto particolari problemi contro Caius, Cagnazzo e Bahamut SIN durante i rispettivi eventi? Non siete riusciti ad eliminarli prima della scadenza dei relativi eventi? Nessun problema. E’ tempo di vendicarsi!

I Rematch Dungeon infatti ci metteranno contro i più temibili avversari degli eventi passati Dangerous Beauty, Twin Stars of Mysidia e The Lone Wolf’s Lament. Facciamo vedere a questi avversari quanto siamo diventati più forti da allora!


dangerous beauty rematch

Caius Ballad (Ultimate+)

  • Reame: FFXIII
  • Difficoltà: 160
  • Stamina: 1
Target Score
  • Ridurre il parametro Attack di Caius;
  • Ridurre il parametro Magic di Caius;
  • Rimuovere Regen da Caius;
Ricompense
  • Completation Reward: Gil x1500;
  • Mastery Reward: Major Fire x4, Major Dark Orb x3;
  • First Time Reward: Major Wind Orb x3, Power Crystal x1;

Abilità del Boss:

  • Attack: infligge danni fisici ad un bersaglio;
  • Launch: infligge danni fisici ad un bersaglio;
  • Blitz: infligge danni fisici alla squadra;
  • Blast Wave: infligge danni fisici a distanza ud un bersaglio (o a tutta la squadra con HP <50%);
  • Graviton: infligge danni magici non-elementali ad un bersaglio;
  • Giga Graviton: infligge danni magici non-elementali a tutta la squadra;
  • Pulsar Burst: sferra 5 attacchi magici non-elementali contro bersagli causali;
  • Body and Soul: recupera HP, applica Regen e aumenta temporaneamente Attack e Magic;
  • Eye of Bahamut: infligge danni magici non-elementali ad una bersaglio e riduce Resistance (HP <50%);

Meccaniche della battaglia e suggerimenti:

Caius inizierà la battaglia utilizzando Heart of Chaos per “applicare Reraise” su se stesso ma non ci sarà nulla da temere poichè effettivamente tale status non verrà mai applicato. Dopo di che, il Boss utilizzerà immediatamente due attacchi fisici seguiti da Launch per infliggere danni alla squadra. Non avremo tempo di applicare eventuali protezioni prima che ciò avvenga. Considerando però che i due attacchi fisici verranno sempre sferrati a bersagli diversi, dovremo solo temere per la vittima di Launch.

Sicuramente ricorrere a Shellga, Protectga, Magic e Power Break/down e Full Break è fortemente consigliato se non addirittura necessario. Body and Soul applicherà Regen a Caius permettendogli di recuperare circa 9200 HP per volta, oltre ad aumentare consistentemente Attack e Magic. Tale incremento di statistiche andrà inoltre a sovrascrivere eventuali decrementi applicati precedentemente (proprio come accadrebbe tra due incrementi di statistiche dello stesso tipo), come per esempio Goddess’s Bell di Gordon, Cleansing Strike di Agrias e molti altri. Se ne siamo in possesso, potremo utilizzarlo a nostra volta per eliminare il pericoloso Buff del nemico. Portiamo Banishing Strike o Dispel per rimuovere Regen dal Boss.

Dal punto di vista offensivo fortunatamente potremo agire in maniera abbastanza libera. Sicuramente ricorrere ad armi a lungo raggio per poter disporre i personaggi in seconda linea potrebbe tornare utile, soprattutto per non rischiare di essere eliminati all’inizio della battaglia.

Raggiunto il 50% dei suoi HP, la sua velocità aumenterà consistentemente e prenderà ad utilizzare Eye of Bahamut in aggiunta alle tecniche usate in precedenza, che ci esporrà maggiormente ai suoi attacchi magici oltre a danneggiarci. Nonostante sia in possesso di numerose abilità estremamente dannose, dovremo prestare particolare attenzione a Pulsar Burst che verrà utilizzato molto frequentemente e con un po’ di sfortuna, più colpi potrebbero essere indirizzati ad un solo alleato.


 

twin stars of mysidia rematch

Cagnazzo (Ultimate+)

  • Reame: FFIV
  • Difficoltà: 160
  • Stamina: 1
Target Score
  • Sfruttare la debolezza di Cagnazzo a Ghiaccio quando vulnerabile;
  • Sfruttare la debolezza di Cagnazzo al Tuono quando prepara Tsunami;
  • Ridurre il parametro Magic di Cagnazzo;
Ricompense
  • Completation Reward: Gil x1500;
  • Mastery Reward: Major Power x4, Major Earth Orb x3;
  • First Time Reward: Major Black Orb x3, Black Crystal x1;

Abilità del Boss:

  • Attack: infligge danni fisici ad un bersaglio;
  • Watera: infligge danni magici di elemento Acqua alla squadra o 3 bersagli casuali;
  • Waterga: infligge danni magici di elemento Acqua ad un bersaglio;
  • Slow: infligge Slow alla squadra;
  • Sleep: infligge Sleep alla squadra;
  • Haste: Applica Haste ad un bersaglio;
  • Stop: Infligge Stop ad un bersaglio (contrattacco);
  • Heal: recupera HP;
  • Tsunami: infligge danni magici di elemento Acqua alla squadra;

Meccaniche della battaglia:

Cagnazzo utilizzerà principalmente attacchi magici molto pericolosi. Proteggiamoci dunque ricorrendo come sempre a Shellga, Magic Breakdown e Full Break.

Stato normale: nel suo normale stato il Boss sarà debole all’elemento Ghiaccio. In questa fase attaccherà la squadra con potenti attacchi magici quali Watera e Waterga, ricorrerà ad alterazioni di status quali Sleep e Slow e talvolta Stop come contrattacco agli attacchi fisici. Infine applicherà su se stesso lo status Haste con l’omonima magia. Teniamo quindi pronti Banishing Strike o Dispel e sfruttiamo abilità quali Blizzaja e Blizzaga Strike.

Stato pre-Tsunami: Cagnazzo avvolgerà se stesso in una barriera d’acqua e dopo poco lancerà Tsunami. Per evitare che ciò accada, dovremo colpire il nemico con ben 3 attacchi di elemento Tuono ,come Thundaja o Thundaga Strike, e bloccare l’avanzamento della tecnica. In tale stato diverrà inoltre debole debole all’elemento Tuono (ma diverrà immune a Ghiaccio) e continuerà comunque ad attaccarci con le sue abilità magiche, quindi non abbassiamo la guardia.

Nota importante: nonostante alcune invocazioni, abilità e SB di elemento Tuono siano in grado di infliggere danni ai nemici due volte o più volte per ogni utilizzo (Ramuh, Crushing Blow, ecc.), utilizzandole su Cagnazzo nello stato pre-Tsunami verranno comunque considerate come unica azione.

Stato difensivo: talvolta il boss si ritirerà all’interno del suo guscio e lancerà Heal su se stesso per recuperare HP. In tale stato dimezzerà tutti i danni elementali e assorbirà l’elemento Acqua. Non utilizzerà attacchi magici ma solo qualche attacco fisico, Sleep e Slow sull’intera squadra e Counter Stop in risposta agli attacchi fisici. Poco dopo tornerà al suo stato normale.

Cerchiamo di ricorrere a Hastega tramite SB o RW per avere azioni sufficienti da interrompere Tsunami e teniamo a portata di mano cure singole e di massa per le evenienze. Valutiamo inoltre la possibilità di ricorrere a Indomitable Blade di Celes o Grand Cross di Exdeath per assorbire gran parte dei danni, oltre a Counter Stop, che a lungo andare potrebbe creare qualche fastidio.


lonely wolf lament rematch

Bahamut SIN (Ultimate)

  • Reame: FFVII
  • Difficoltà: 140
  • Stamina: 60
Target Score
  • Sconfiggere Bahamut SIN prima che utilizzi Gigaflare 2 volte;
  • Sconfiggere Bahamut SIN prima che utilizzi Petaflare 2 volte;
  • Sconfiggere 8 Shadow Creeper;
Ricompense
  • Completation Reward: Gil x90000;
  • Mastery Reward: Major Fire x4, Black Crystal x1;
  • First Time Reward: CLoud’s Google (VII – ATK+15, grande resistenza a Blind), Major Power Orb x3;

Abilità del Boss:

Bahamut SIN

  • Attack: infligge danni fisici ad un bersaglio;
  • Scratch: infligge danni fisici ad un bersaglio;
  • Wing Strike: infligge danni fisici alla squadra;
  • Lightning Bolt: infligge danni magici di elemento Tuono a 3 bersagli casuali;
  • Lightning Ray: infligge danni magici di elemento Tuono alla squadra;
  • Flare: infligge danni magici non-elementali ad un bersaglio;
  • Megaflare: Infligge danni magici non-elementali alla squadra;
  • Gigaflare: Infligge danni magici non-elementali alla squadra;
  • Petaflare: Infligge danni magici non-elementali alla squadra;

Shadow Creeper

  • Attack: infligge danni fisici ad un bersaglio;
  • Rush: infligge danni fisici ad un bersaglio. Può infliggere Paralyze;
  • Bite: infligge danni fisici ad un bersaglio. Può infliggere Sap;
  • Lunge: infligge danni fisici alla squadra;
  • Dark: infligge danni magici di elemento Oscuro ad un bersaglio;
  • Dark Breath: infligge danni magici di elemento Oscuro alla squadra;
  • Stigma: infligge danni magici non-elementali ad un bersaglio. Può infliggere Slow e Poison;

Meccaniche della battaglia e suggerimenti:

 

Bahamut SIN sarà accompagnato fin dall’inizio dello scontro da due Shadow Creepers. Eliminandoli (anche uno per volta) torneranno sul campo di battaglia dopo qualche turno. Considerando che per soddisfare i requisiti del Target Score dovremo eliminarne ben 8, azzeriamo quanto prima i loro HP in modo da favorirne la rigenerazione, magari sfruttando la loro debolezza all’elemento Fuoco o con abilità di massa.

Il bersaglio principale è in possesso di attacchi sia fisici che magici piuttosto dannosi. Proteggiamoci quindi a dovere utilizzando Shellga, Protectga, Power Break/down, Magic Break/down e Full Break. Raggiunto l’80% dei suoi HP, una sfera di luce comparirà sulla bocca di Bahamut. Eliminiamola quanto prima per evitare che il Boss possa scagliare su di noi la potente abilità Gigaflare. Questo accadrà anche portando la vita del Boss al 60%, mentre portando la vita del Boss al 40% e al 20%, avrà modo di preparare Petaflare, abilità ben più pericolosa. Diamo quindi priorità assoluta alla sfera raggiunte tali soglie.

Teniamo a portata di mano una cura di massa per i casi d’emergenza e valutiamo anche di equipaggiare i nostri eroi con accessori in grado di ridurre i danni subiti di elemento Tuono per mitigare ulteriormente i danni.

Ecco la video guida alla battaglia!


Lascia un commento